William Wordsworth: vita e opere

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

William Wordsworth è un poeta conosciuto come il fondatore del Romanticismo e del Naturalismo inglese. Le sue Lyrical Ballads infatti sono diventate il manifesto del movimento letterario nell'Inghilterra dell'epoca. La novità assoluta della sua poesia risiede nel fatto di aver scelto come protagonisti tutti personaggi appartenenti alle fasce più povere e umili della popolazione, a cui è associato un linguaggio molto più colloquiale rispetto alle poesie dei colleghi di Wordsworth. Nella seguente guida dunque verranno analizzate la vita e le opere del poeta.

26

Le origini

William Wordsworth nasce a Cockermouth, nel Cumberland, il 7 aprile del 1770. Perde sua madre all'età di 8 anni e il padre a 13, prima di studiare presso il ginnasio di Hawkshead. Trascorre questo periodo della sua vita abitando con una governante di nome Anne Taylors, alla quale si lega profondamente e si avvicina molto alla natura che diventa, dopo la morte dei genitori, l'unica via di fuga dalla realtà. Nel 1787 si iscrive al St. John's College di Cambridge, dove viene indirizzato verso la carriera ecclesiastica, verso la quale tuttavia non manifesta una particolare vocazione. Nel 1790 interrompe momentaneamente gli studi per seguire un amico in un viaggio tra Francia e Italia. Tornato in Inghilterra l'anno successivo si laurea per poi ritornare il Francia.

36

Gli ideali

Durante la sua permanenza a Parigi, Wordsworth si avvicina agli ideali anarchici degli intellettuali dell'epoca. Ripudia quindi la fede cristiana, il ruolo della famiglia e del matrimonio, intrattenendo relazioni con donne diverse nello stesso tempo. Tra queste spicca il nome di Annette Vallon, della quale si innamora e dalla quale ha una figlia. Le sue idee politiche rivoluzionarie vengono espresse apertamente nell'opera "A Letter to the Bishop of Llandaff", nella quale elogia l'esecuzione di Luigi XVI.

Continua la lettura
46

La carriera

Il 1789 è un anno estremamente importante per la carriera di Wordsworth per via della pubblicazione delle sue celeberrime Lyrical Ballads. Nelle Lyrical Ballads si evince il desiderio di Wordsworth di orientarsi verso la concretezza, descrivendo una realtà democratica e spontanea. Lo stile utilizzato non è spiccatamente poetico ma, al contrario, l'autore evita volutamente le rime per far posto ad espressioni popolari e a influenze dialettali.

56

La morte

Nel 1805 un altro triste evento familiare sconvolge la vita del poeta: il fratello John muore annegato in mare. In generale la vita di William Wordsworth è segnata da una serie di tragedie: dopo i genitori e il fratello, il poeta perde anche due dei suoi cinque figli, Thomas e Catherine. Più tardi deve affrontare anche l'infermità dell'amatissima sorella Dorothy. Durante questi anni si trova però a vivere un periodo particolarmente prospero dal punto di vista economico e viene insignito del titolo di poeta laureato. Il 23 aprile 1850 muore a Rydal Mount e viene tumulato nel cimitero St. Oswald a Grasmere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di letteratura inglese: John Keats

John Keats (Londra, 1795 - Roma, 1821) è attualmente considerato uno dei massimi esponenti del Romanticismo, non solo inglese ma mondiale, nonostante in vita non fosse mai stato particolarmente apprezzato dai contemporanei. È famoso soprattutto per...
Superiori

Breve guida al romanticismo

Il Romanticismo è stato un movimento artistico, musicale, culturale e letterario sviluppatosi al termine del XVIII secolo in Germania. Preannunciato in alcuni dei suoi temi dal movimento preromantico dello Sturm und Drang, si diffuse poi in tutta Europa...
Superiori

Letteratura inglese: William Shakespeare

William Shakespeare (1564-1616) fu un attore, poeta e drammaturgo, uno dei più famosi nella letteratura inglese, conosciuto in tutto il mondo. È vissuto in Inghilterra durante un'epoca culturalmente molto feconda, considerata alla stregua del Rinascimento...
Superiori

William Blake: vita e opere

William Blake nacque a Londra nel lontano 1757. Sebbene risulti come uno dei più importanti artisti della sua epoca, egli non venne mai riconosciuto come tale dai suoi contemporanei. Iniziò la sua formazione come incisore e pittore, per poi dedicarsi...
Superiori

Breve guida ad Amleto di William Shakespeare

L'Amleto è una dei drammi più conosciuti e citati dell'intero patrimonio artistico di Shakespeare. Il titolo di quest'opera ci indica il protagonista, Amleto, figlio del re di Danimarca, anch'egli di nome Amleto. Re Amleto fu assassinato dal fratello...
Superiori

Appunti su La Tempesta di William Shakespeare

William Shakespeare è stato forse il più grande drammaturgo della storia, ricordato anche per la sua ultima tragedia: La Tempesta. Quest'opera ha in qualche modo il ruolo di assurgere a sintesi dell'opera di Shakespeare e il suo congedo dalle scene....
Università e Master

Romeo e Giulietta di William Shakespeare in pillole

La storia di Romeo e Giulietta, una delle più struggenti e romantiche che siano mai state scritte. Ha fatto il giro del mondo e delle anime più sensibili. Tradotta in tutte le lingue, questa appassionante e triste storia è forse la più conosciuta...
Università e Master

Macbeth di William Shakespeare in pillole

Macbeth è probabilmente, insieme ad Amleto, la più famosa tragedia scritta da William Shakespeare. L'opera fu sicuramente scritta tra il 1603 e il 1607, anche se comunemente viene datata 1606. Scritta per il teatro, venne probabilmente messa in scena...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.