Vita e opere di Umberto Saba

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il Novecento italiano è stato caratterizzato da grandi autori della letteratura, dell'arte, della poesia e della cinematografia. Tra i più importanti poeti ritroviamo il nome di Umberto Saba, che nei suoi scritti fa sentire tutte le pene del suo passato. Di seguito si spiegheranno pertanto, vita e opere di Umberto Saba.

25

Nato a Trieste nel 1883 e morto a Gorizia nel 1957, Umberto Poli aveva madre di origine ebrea e padre appartenente alla nobiltà veneziana. Quando fu perseguitato per motivi razziali, i poeti Montale e Ungaretti gli offrirono rifugio e protezione. Saba è uno pseudonimo in omaggio a "Peppa Sabaz", la donna che lo crebbe durante l'assenza della madre e la separazione dei genitori; o potrebbe ricalcare le origini ebraiche di Saba che vuol dire "nonno", "anziano".

35

Il suo rendimento scolastico era molto scarso, a causa della vita tormentata che visse. Si trasferì tuttavia a Pisa per studiare all'università. Tradito dalla moglie, nel 1913 si trasferì a Bologna dove iniziò a collaborare con "Il Resto del Carlino". Combatté anche nella Prima Guerra Mondiale e nello stesso periodo si avvicinò molto a Nietzsche, momento in cui arrivarono le crisi psicologiche che lo portarono al ricovero nel 1918. Nel Dopoguerra si trasferì a Milano dove, cominciò una collaborazione con "Il Corriere della Sera". Nel 1953 l'Università di Roma gli conferì la laurea Honoris Causa. Dal 1955 al 1957 visse in una clinica a Gorizia dove morì il 25 Agosto del 1957.

Continua la lettura
45

La malinconia è il punto centrale della sua poetica, insieme all'umiltà stilistica, all'amore per Trieste alla sincerità e alla quotidianità. Saba vede il mare come simbolo della possibilità di eclissarsi dal mondo, di fuggire lontano. La natura rappresenta quindi una figura centrale nelle sue opere, di cui parla abbondantemente. Il poeta esprime tutto con uno stile lineare e molto semplice, usando parole che fanno parte della quotidianità. Il "Canzoniere" è l'opera che raccoglie tutte le sue poesie, con diverse edizioni comprese tra il 1921 e il 1961. Tra le sue poesie si ricordano "Poesie" (1911), "Tre poesie alla mia balia"(1929), "Uccelli" (1950), "La serena disperazione 1913-1915" (1951). Molto conosciuta è anche la collezione narrativa di Saba, tra cui, ad esempio, "Quel che resta da fare ai poeti" (1961) e "Ernesto", opera pubblicata postumo e da cui viene tratto l'omonimo film di Samperi. Le sue opere sono un spaccato importante della Seconda Guerra Mondiale, date le sue persecuzioni a causa delle leggi razziali.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tutte le opere di Saba, ovviamente, meritano di essere approfondite.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Maturità

Mappe concettuali per la maturità: idee

Gli esami della maturità sono vicini e ci si appresta a preparare tutto il materiale per l'ultimo step dell'esame: la prova orale. Per arrivare pronti alla prova orale bisogna avere bene in mente tutti i concetti e gli argomenti studiati durante l'anno...
Superiori

Come Individuare Una Ipotiposi

L'ipotiposi è una figura retorica molto efficace, che ritorna numerose volte nella letteratura italiana da Dante in avanti. Proprio per questo motivo, molti degli autori affrontati negli anni del liceo ricorrono a questa figura retorica. In questa guida...
Superiori

Letteratura: vita e opere di Carlo Emilio Gadda

Carlo Emilio Gadda occupa un posto di rilievo nella letteratura italiana del Novecento perché ha contribuito al rinnovamento della narrativa tradizionale e alla nascita del romanzo contemporaneo. Le sue opere, in particolare il Pasticciaccio e La cognizione...
Superiori

Come analizzare "La Madre" di Giuseppe Ungaretti

"La madre" è una bellissima poesia scritta nel 1930 e, contenuta all'interno della raccolta "Sentimento nel tempo" di Giuseppe Ungaretti, compresi i modi de "L'Allegria", volti alla ricerca della poesia "pura", concentrata in improvvise folgorazioni,...
Superiori

Umberto Eco: vita e opere

Umberto Eco è stato degli scrittori moderni più famosi, essendo nato nel 1932 e scomparso soltanto alcuni mesi fa, ovvero nel febbraio del 2016. Umberto Eco è stato anche un saggista, un semiologo, un filosofo e un romanziere e ha scritto e pubblicato...
Superiori

Vita e opere di Pier Paolo Pasolini

Uno dei maggiori personaggi del Novecento italiano in ambito culturale, artistico e anche letterario è senza alcun dubbio Pier Paolo Pasolini. Ecco di seguito la vita e le opere di Pier Paolo Pasolini. La sua produzione artistica è davvero molto vasta....
Superiori

Storia: la ricostruzione nell'Italia reppubblicana

La Guerra Fredda che si inasprì, provocò la caduta del Governo Italiano che era presieduto da Parri Ferruccio e che, nel dicembre dell'anno 1945, venne sostituito da Alcide De Gasperi, democristiano. Quest'ultimo, affidò il ministero della giustizia...
Superiori

Il Liber di Catullo

Gaio Valerio Catullo, uno dei più amati poeti dell'antica Roma, era originario della Gallia Cisalpina e nacque a Verona probabilmente nell'84 a. C e morì nella Capitale trent'anni dopo, nel 54. Proveniva da una famiglia agiata ed ebbe modo di frequentare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.