Virgole: come evitare di sbagliarle

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le virgole sono, senza dubbio, tra i segni di interpunzione più utilizzati e necessari della grammatica italiana. Chiariamo subito che le virgole, così come i punti, non vanno inseriti a casaccio perché sono necessari per la buona riuscita e per un buon grado di leggibilità del vostro testo. Siccome, quindi, il corretto uso della punteggiatura è basilare nella grammatica italiana, in questa guida vi spiegherò come evitare di sbagliare il posizionamento delle virgole attraverso alcune regole pratiche. Iniziamo!

27

Innanzitutto ci sono alcuni casi in cui la virgola non va mai utilizzata. Innanzitutto, essa non deve mai separare il soggetto dal verbo. Purtroppo, capita spesso di incorrere in errori del genere, sopratutto quando il verbo e il soggetto sono distanti nella frase. Consigliamo, quindi, di fare molta attenzione alle frasi lunghe. Altro errore molto comune, è l'uso della virgola prima della congiunzione "e": si tratta di due congiunzioni, per cui è meglio non avvicinarle. Inoltre, non si deve usare la virgola in frasi in cui si usino le congiunzioni "né" e "o".

37

La prima regola importante da ricordare è che le virgole non devono mai trovarsi in una frase che costituisce un "blocco compatto". Per "blocco compatto" intendiamo un gruppo di parole collegate tra loro, come un nome e un aggettivo, un nome ed un verbo, etc. Facciamo un esempio: la mia scrivania è bianca. Questa frase si compone di un unico blocco compatto di termini, per cui le virgole non andranno inserite. Se adesso modifichiamo leggermente la frase inserendo altri aggettivi, avremo: la mia scrivania è bianca, nera e grigia. Ora, come avrete notato, il blocco compatto si rompe. Da questa frase estrapoliamo un'altra regola: i termini che creano un elenco vanno separati con le virgole.

Continua la lettura
47

Ci sono però casi in cui la virgola può essere utilizzata anche all'interno di un blocco compatto di parole. Si tratta di quei casi in cui vogliamo mettere in risalto una specifica parte della frase, per cui la virgola ci aiuta in quest'operazione agevolando anche la lettura con la giusta intonazione. Facciamo un esempio: Io, ho lavorato! In questa frase intendiamo sottolineare che sono stato "IO" a lavorare (e non altri). In genere, quest'uso della virgola è accompagnato da un complemento di limitazione o partizione. Altro uso corrente e molto comune della virgola è quello di isolare degli incisi o delle parti di frasi. Inoltre, essa serve a separare la preposizione principale dalle subordinate.

57

Inoltre, bisogna ricordare che le virgole devono necessariamente essere messe prima dopo ogni connettivo testuale. Ad esempio "Infatti" oppure "Inoltre" o ancora "talvolta". Deve essere sempre messa prima del "Ma". Frase esempio: "Giocavo alla Playstation, ma ho dovuto staccare per scrivere un articolo su O2O". E le virgole vanno sempre messe prima del "Perché". Frase esempio: "Questo mese sono diventato ricco, perché O2O mi ha pagato bene l'articolo che ho scritto". Infine, non dimenticare che questo articolo è stato scritto, mettendo le virgole tutte al posto giusto, quindi questo articolo è già di per sè una bella guida.

67

Inoltre, le virgole vanno messe sempre prima del gerundio. Frase esempio: "Ho scritto un articolo sulle balene al cioccolato, mettendo in risalto la scrivania in mogano". Non dimenticare, però, che la virgola si mette anche prima del "Però" e del "che", ma solo a volte. E per ultimo, ma non per importanza, la virgola serve a scandire bene gli aggiunti, dal resto della frase. Cosa sono gli aggiunti? Non ho ancora scritto un articolo su questo, ma ti posso solo dire, che sono quelle frasi che, tolte dalla subordinata principale, non alterano il senso di quest'ultima.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Controlla sempre nella frase dove si trovano soggetto e verbo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come individuare un asindeto

Con il termine asindeto si fa riferimento a una figura sintattica che mira ad ottenere un determinato ritmo tramite la coordinazione tra più termini o tra varie proposizioni autonome ma intrinsecamente coerenti tra loro: l'asindeto permette il raggiungimento...
Superiori

Come trasformare un numero periodico in frazione

Conosci i numeri periodici? Secondo i testi di matematica sono quei numeri decimali illimitati, sono cioè quei numeri che presentano dopo la virgola infinite cifre che si ripetono. Se provi a eseguire la divisione 5:3 otterrai 1,6666666666 con la cifra...
Elementari e Medie

Grammatica: la costruzione di un periodo

Il periodo serve per comporre un discorso di senso compiuto: si articola con delle frasi, al termine del quale troviamo un segno di punteggiatura. Il periodo ha le seguenti caratteristiche: è formato da tante frasi quanti sono i predicati verbali o nominali...
Elementari e Medie

Come usare i segni di punteggiatura

Per scrivere un ottimo testo, un articolo o un saggio, una delle caratteristiche fondamentali, da tenere in considerazione, è l'utilizzo della punteggiatura. A volte basta un errore nella posizione di un punto, oppure, l'utilizzo di un segno di punteggiatura...
Elementari e Medie

Come fare la prova della divisione con la virgola

In questa guida andrete a vedere come fare la prova della divisione con la virgola. Quando la gente scopre un'importante formula di matematica sembra sempre aspettarsi qualcosa. Ciò significa che si può fare la matematica con incredibile facilità ed...
Elementari e Medie

Come usare la punteggiatura nel discorso diretto

Una delle tecniche narrative più frequentate si sostanzia sulla celebre espressione di matrice angolosassone "show, don't tell" (mostra, non raccontare). È attraverso il dialogo che lo scrittore può mostrare vividamente l'azione. In particolare, adoperando...
Superiori

Come risolvere una moltiplicazione tra 2 O più numeri decimali finiti

In questo articolo, che vuole fungere da guida, pratica e veloce, vogliamo aiutare tutti gli studenti a capire ed imparare, come poter risolvere una moltiplicazione tra 2 o più numeri decimali che siano finiti. Cerchiamo di procedere passo passo e di...
Elementari e Medie

Come semplificare le frazioni con i decimali

La matematica è una materia amata da pochi in quanto non sempre si riescono a capire formule o meccanismi che questa sconosciuta comporta; in realtà spesso il problema è la scarsa attenzione durante la spiegazione del professore o uno studio piuttosto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.