Usi e costumi in Italia nel XVI secolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Nel XVI secolo nasce in Europa il Rinascimento che porterà l'Italia ad essere protagonista mondiale per quanto riguarda la vita artistica, culturale e letteraria di questo periodo. La politica è caratterizzata dalle corti che avranno un ruolo determinante nell'espansione rinascimentale diventando centro culturale per molti letterati e arstisti. Ricordiamo per esempio Ferrara con gli Este, Milano con la famiglia Sforza e Firenze con i Medici.
Gli usi e i costumi cambieranno notevolmente nell'Italia del XVI secolo in quanto queste grandi citta, ma anche alcune più piccole come Urbino e Mantova, verranno abitate da una popolazione sempre più numerosa. Molti contandini si sposteranno nei centri urbani alla ricerca di una condizione di vita migliore.

24

La popolazione nel XVI secolo

La popolazione aumentava ma la durata media della vita restava a livelli bassissimi. La causa principale era l'elevata mortalità infantile. La durata media di vita di una famiglia povera era di 23 anni mentre passiamo ai 32/35 per le classi borghesi e ricche che viveno in condizioni igieniche migliori ed che si nutrivano bene. Le case dei contadini erano rudimentali: composte da una sola stanza in cui viveva un'intera famiglia, e di solito erano costruite vicino ai campi. Al contrario delle case delle famiglie benestanti che si trovavano in città, ed erano composte da 2 piani: al piano terra vi era l'attività commerciale, mentre nel piano rialzato si trovava lo spazio abitativo della famiglia, suddiviso in varie stanze. A metà tra questi due standard vi erano le abitazioni degli operai, situate nelle città, ma piccole come le case dei contadini.

34

Il costo della vita e la famiglia

La crescita della popolazione fu la causa di un forte aumento dei prezzi dei generi di prima necessità che a sua volta stimolò l'aumento della produzione agricola con la messa a coltura di nuove terre. La seconda conseguenza dell'aumento della popolazione fu la diminuzione del potere di acquisto dei lavoratori in quanto i prezzi aumentavano più in fretta rispetto ai salari. Il nucleo famigliare era molto simile a quello dei secoli precedenti. L'autorità principale era il patriarca di tutta famiglia. Infatti, fino a che la grandezza dell'abitazione lo consentiva, varie generazioni vivevano sotto lo stesso tetto e sotto la totale autorità del capofamiglia. Il quale era l'intestatario di tutti i beni e possedimenti famigliari. I figli che andavano contro l'autorità del patriarca perdevano ogni diritto di eredità, e potevano venire arrestati per "disubbidienza". Per i commercianti, diventò sempre più comune la frequentazione delle cortigiane; come conseguenza, nel XVI secolo si ebbe un aumento vertiginoso dei figli nati fuori dal matrimonio.

Continua la lettura
44

L'istruzione in mano agli uomini

L'istruzione era riservata quasi esclusivamente ai figli maschi dei ricchi e di coloro che potevano permettersi di pagare maestri e scuole. Se l'istruzione dava buoni frutti, Il padre famiglia affidava al figlio una parte dell'eredità e lo emancipava dalla propria autorità. In rari casi casi veniva offerta un'educazione anche alle figlie che spesso erano solo indispensabili per unirsi a famiglie ricche ed allargare il proprio patrimonio. Le donne, almeno quelle più ricche e nobili, potevano permettersi maggiori lussi. Iniziano ad avere un ruolo pubblico più impegnativo ed una visione diversa all'interno della famiglia. Acquistano così maggiore autonomia e smettono di essere utilizzate soltanto per legare le famiglie con il matrimonio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Usi e costumi in Italia nel XIX secolo

Gli usi e i costumi in Italia nel XIX secolo si intersecano alle mode che giungono dagli altri Paesi europei. In questo periodo la divisione tra le classi sociali è decisamente netta e ogni cosa (per esempio il cibo, l'abbigliamento e l'istruzione) risente...
Superiori

Usi e costumi in Italia nel XVII secolo

Nel XVII l'Italia venne coinvolta nel conflitto tra Francia e Spagna sfociato nella Guerra dei Trent’Anni, mentre dal punto di vista religioso fu un periodo di grande fermento, dovuto principalmente agli ultimi strascichi della Controriforma e al potere...
Superiori

Usi e costumi in Italia nel XVIII secolo

Il 1700 fu un periodo cruciale per la storia dell'Europa e in particolare per quella del nostro bel paese, in quanto si potevano già intravedere i primi sprazzi di moderna ribellione e patriottismo che avrebbero poi portato all'unità d'Italia. Il nostro...
Superiori

Letteratura del XIV secolo

“Umanesimo” è un termine che deriva dal latino “studia humanitatis”. Fin dalla denominazione si vuole indicare un genere di studio, un'educazione di tipo letterario e filosofico volta ad una formazione completa dell'uomo. Nel corso del XIV secolo...
Superiori

Letteratura del XIX secolo

Letteratura del XIX secolo italiana ed europea ha una tradizione ampia e varia, che rispecchia gli enormi cambiamenti politici e sociali avvenuti in questo secolo. Si passa dal Neoclassicismo alla modernità del Decadentismo, attraverso una miriade di...
Superiori

Letteratura del XVII secolo

Il 1600 fu l'inizio della nascita del pensiero moderno. Allora infatti, la letteratura si basava sul concetto classico del Medioevo e le composizioni avevano forme ben specifiche, basti pensare ai poemi o alla mitologia. La filosofia invece, passò da...
Superiori

Letteratura del XVIII secolo

La letteratura del 1700 si caratterizza per un approccio moderno ai problemi della scrittura; almeno nella prima metà del secolo i poeti e i romanzieri cercano di liberare la produzione letteraria dal marchio di disciplina non fondata scientificamente...
Superiori

Il Rinascimento in italia: appunti

Il Rinascimento in Italia ebbe i suoi inizi verso la metà del XIV secolo e durò fino al termine del XVI secolo. Fu un periodo di vera e propria “rinascita” culturale e scientifica che coinvolse tutte le classi sociali. Il punto di partenza per questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.