Trigonometria: applicazione delle formule di Briggs

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come probabilmente voi lettrici e lettori ben saprete, quando parliamo della trigonometria intendiamo quella branca dell'algebra che si occupa dello studio dei triangoli, partendo dai loro angoli. Il principale scopo della trigonometria è quello che consiste nel determinare le misure di lato, angolo, mediana eccetera di un triangolo a patire da almeno tre dati noti (ad esempio, la lunghezza). Ciò avviene grazie a delle operazioni, delle operazioni trigonometriche. È inoltre possibile servirsi di calcoli di tipo trigonometrico nella risoluzione di problemi strettamente legati a delle figure geometriche più complesse, come dei poligoni o dei solidi in tre dimensioni. Le tre funzioni di trigonometria più note sono il seno, il coseno e la tangente. Essendo questo un argomento utile ed interessante ho deciso che, in questa semplice e concisa (ma allo stesso tempo funzionale e pratica) guida vi illustrerò, passo dopo passo, come si svolge l'applicazione delle cosiddette Formule di Briggs della trigonometria. Mettiamoci al lavoro!

26

Occorrente

  • Calcolatrice.
  • Conoscenze base di trigonometria.
36

Innanzitutto dovete sapere che, grazie alle formule trigonometriche dette "formule di Briggs" (che devono più o meno essere imparate a memoria), i calcoli in trigonometria si semplificano notevolmente. Le formule di Briggs sono delle funzioni che ci consentono di esprimere le funzioni seno, coseno e tangente dell'angolo a metà, mediante i lati del triangolo (che sono dei dati noti).

46

Come potete osservare dall'immagine precedente, grazie alle utilissime formule di Briggs sarete in grado di calcolare: seno, coseno, tangente dei tre angoli interessati del triangolo. Le formule di Briggs sono delle radici, al di sotto delle quali vengono sommati\moltiplicati i vari lati del triangolo, o talvolta il perimetro stesso della figura geometrica. Le formule di Briggs vedono dunque una applicazione nel misurare le tre principali funzioni trigonometriche.

Continua la lettura
56

Infine, vi mostro una interessante applicazione delle formule di Briggs: se volete direttamente calcolare il coseno, è possibile sfruttare una proprietà detta "duplicazione" della formula di Briggs. Grazie alla duplicazione (che potete osservare nell'immagine a fianco) sarete in grado di calcolare (con una formula non semplicissima, ma comunque abbordabile) il coseno dell'angolo alfa, sapendo soltanto le misure di lunghezza dei tre lati (e la loro somma, ovvero il perimetro). Ora che sapete come svolgere l'applicazione delle formule di Briggs, non mi resta che augurarvi un buono studio!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Imparate a memoria le formule principali: le formule di Briggs sono tutte simili, è facile confondersi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come trovare il nucleo di una applicazione lineare

Un argomento estremamente importante per l'esame di geometria, riguarda il metodo per trovare il nucleo di una applicazione lineare; infatti, si tratta di avere una certa pratica e dimestichezza in merito. Nella seguente guida vi sarà spiegato in...
Università e Master

Come calcolare le coordinate polari di un punto

Dato un sistema di coordinate cartesiane OXY nel piano cartesiano, è possibile calcolare un punto, situato sul piano ma anche su una mappa o su un grafico, avvalendosi delle cosiddette coordinate polari. Un sistema di coordinate polari non è altro che...
Università e Master

Teorema di Gelfond: dimostrazione

L'ambito dello studio delle scienze matematiche ha da sempre avuto grande successo in quanto, al contrario di quello che si pensa comunemente, l'applicazione della matematica, delle sue formule e delle dimostrazioni, risulta particolarmente utile nella...
Università e Master

Appunti di chimica : enantioselettività

La chimica è per molti un vero problema. Infatti le sue formule e i suoi concetti risultano spesso indigesti a molti. In realtà la chimica non è una materia così difficile ma richiede applicazione. In questa guida proveremo ad illustrare in modo semplice...
Università e Master

Come calcolare la pressione esercitata da un corpo

La fisica è una scienza che ha dato molte risposte ai tanti perché dell'umanità, dando risposte sensate e logiche ai fenomeni che ogni giorno avvengono intorno a noi. Perché quando camminiamo con le racchette sulla neve non affondiamo? Semplice, perché...
Università e Master

Come dimostrare il teorema della permanenza del segno

Durante gli studi relativi ad una tipologia di specie analitica, si inserisce il cosiddetto teorema della permanenza del segno. Tale applicazione moderatamente complessa, serve per dimostrare la veridicità di una funzione, che ha limite denominato mediante...
Università e Master

Come calcolare la tangente e la normale ad una curva

Calcolare la tangente e la normale ad una curva richiede specifiche competenze di base. Prima di introdurre l’argomento, dovete avere chiaro il concetto di curva.Si definisce curva una traiettoria definita da un oggetto puntiforme. L’oggetto si muove...
Università e Master

come si calcola la velocità sulle montagne russe

Le montagne russe, si sa, sono un'attrazione molto amata dai ragazzi perché permettono di provare l'emozione della velocità ad alta quota. In questa guida impareremo, passo dopo passo come si calcola la velocità di un carrello sulle montagne russe...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.