Tessuto muscolare: anatomia

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il tessuto muscolare rappresenta uno dei più importanti tessuti del corpo umano, infatti esso è parte costituente del cuore e di moltissimi altri apparati che ci permettono di compiere azioni volontarie e non. La suddivisione che comunemente si utilizza per distinguere il tessuto muscolare si basa sia sull'aspetto del muscolo sia sul grado di controllo che esercitiamo su di esso. Possiamo quindi distinguere tre categorie: il tessuto liscio o involontario, il tessuto striato o volontario o scheletrico e il tessuto cardiaco. Vediamo l'anatomia di ogni categoria.

24

Muscolo cardiaco

Il muscolo cardiaco è ovviamente un muscolo che si muove indipendentemente dalla nostra volontà, ma contrariamente alle aspettative questo muscolo è striato. Esso è composto da cellule chiamate cardiomiociti che hanno dimensioni ridotte rispetto alla fibra muscolare. Si dice che il muscolo cardiaco sia un sincizio funzionale: questo significa che la presenza di giunzioni gap fornisce una continuità ionica tra le cellule adiacenti che si contrarranno in perfetto sincrono come se l'intero muscolo non fosse formato da cellule separate.

34

Tessuto muscolare liscio

Il tessuto muscolare liscio è presente nei visceri e nei vasi sanguigni ed è deputato alle contrazioni che non sono sotto il controllo della nostra volontà, perciò risponde al sistema nervoso autonomo. Nell'ambito del muscolo liscio si può fare una suddivisione tra multiunitario e unitario, suddivisione che riguarda l'aspetto e l'innervazione. Il muscolo liscio multiunitario è composto da fibre separate e ben distinguibili tra loro che sono innervate da nervi separati e perciò si contraggono indipendentemente l'una dall'altra. Nel muscolo liscio unitario invece si ha la contrazione in sincrono di tutte le fibre poiché sono unite da giunzioni comunicanti e talvolta si uniscono a formare delle lamine o dei fasci.

Continua la lettura
44

Tessuto muscolare striato

Il tessuto muscolare striato è quello che si ritrova sullo scheletro e che ci permette di compiere tutti i movimenti volontari che contraddistinguono le nostre giornate. Diversamente dagli altri tessuti, quello muscolare non è formato dalla classica cellula generalmente di forma sferica, bensì da cellule cilindriche che possono essere lunghe anche alcuni centimetri, chiamate fibre muscolari che si associano a formare i fascicoli. La particolare disposizione delle proteine contrattili è il motivo per cui il muscolo viene detto striato, infatti queste proteine creano delle bande scure e chiare che si alternano.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di anatomia: sistema nervoso

La morfologia del corpo umano viene studiata scientificamente dall'antropotomia, che considera le strutture anatomiche individuabili senza il supporto del microscopio, differentemente dalle strutture minute riguardanti la disciplina microscopica comprendente...
Superiori

Appunti di anatomia: la tiroide

La tiroide è un organo molto importante per il nostro corpo. In particolare essa è una ghiandola, dalla tipica forma a farfalla, collocata a livello del collo. Anatomicamente è possibile dividerla in due porzioni, un lobo destro e uno sinistro, connessi...
Superiori

Appunti di anatomia: la cartilagine

All'interno del corpo umano è possibile trovare diversi tipi di tessuti, ognuno con una funzione specifica: abbiamo, infatti, quello epiteliale che riveste le superfici esterne ed interne e che assorbe ed espelle le sostanze; quello muscolare con cellule...
Superiori

Appunti di anatomia: la muscolatura appendicolare

Chi si occupa di educazione fisica o di medicina sa che conoscere il corpo umano è alla base della propria formazione professionale, per riuscire al meglio nel proprio mestiere ed evitare rischi dovuti ad ignoranza ed incuria. Quello dell'anatomia è...
Università e Master

Come prepararsi per l'esame di Anatomia Umana

Tra i corsi di studio universitari più impegnativi in assoluto, figura quello di Medicina e Chirurgia. Per questo corso di laurea bisogna affrontare diversi esami, più o meno difficoltosi per materia e volume delle nozioni da ricordare. Un esame piuttosto...
Università e Master

Appunti di anatomia : sistema urinario

L'anatomia è una branca della medicina molto affascinante ma allo stesso tempo molto complessa. Il suo studio è fondamentale nelle facoltà mediche, biomediche o anche le semplici professioni sanitarie. Tra gli apparati più semplici, ma non di minore...
Superiori

Biologia: il citoscheletro

Il citoscheletro è una struttura tridimensionale dinamica (muscolare e scheletrica) che riempie il citoplasma e permette sia il movimento che la stabilità dell'organismo umano: le sue lunghe fibre (microfilamenti, microtubuli e filamenti intermedi)...
Superiori

Appunti di anatomia: il tessuto osseo

Il tessuto osseo è quello più resistente che compone il corpo umano; infatti contribuisce alla struttura, la postura, ed essendo molto robusto e ben strutturato, costituisce una vera e propria impalcatura di sostegno, esattamente come i muscoli. La...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.