Teorema di Pitagora: la spiegazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questo tutorial vi daremo la spiegazione del Teorema di Pitagora. Esso è uno dei primi teoremi di geometria che vengono studiati a scuola. Inoltre è parecchio utile per la risoluzione di tantissimi problemi. Questo teorema enuncia quanto segue: "In un triangolo rettangolo la somma delle aree dei due quadrati costruiti sui cateti è uguale all'area del quadrato costruito sull'ipotenusa". In matematica, tale concetto si esprime con questa formula molto importante che è "i^2=c1^2+c2^2", dove "i" è la lunghezza dell'ipotenusa. "c1" e "c2" le lunghezze dei due cateti. Continuate la lettura per capire meglio come funziona. Buon lavoro!

26

Occorrente

  • Foglio a quadretti, cartoncino, forbici, pennarelli colorati, righello, matita
36

Significato di "cateti" ed "ipotenusa"

Prima di tutto dovrete vedere che cosa significa il termine "cateti" ed "ipotenusa". Dovrete costruire un triangolo rettangolo, cioè un triangolo che ha un angolo di 90 gradi. È presente un angolo retto; e nei due lati chiamati "a" e "b", che individuano tale angolo sono i cateti, il lato "c" invece, è l'ipotenusa.

46

Costruite i quadrati secondo le indicazioni citate

A questo punto si dovrà costruire i quadrati di lati "a", "b" e "c", partendo dai tre lati del triangolo. Per fare la verifica di quanto detto relativamente al teorema di Pitagora, si potrà fare un piccolo procedimento semplice. Dovrete prendere un foglio a quadretti, grandi possibilmente, poi dovrete disegnare il triangolo rettangolo seguendo i quadretti del foglio, costruendo i due cateti. Ora dovrete incollare il foglio su un cartoncino rigido, poi dovrete disegnare i quadrati su cateti ed ipotenusa. Prendete ora un pennarello e colorate i due quadrati con area minore lasciando il terzo bianco (senza colore). Munitevi ora di forbici e ritagliate i tre quadrati che avete costruito. Come base potrete tenere il quadrato più grande, che è quello che non avete colorato, poi dovrete mettere sopra uno dei due quadrati rimasti. Ritagliate ora l'ultimo quadrato, facendo in modo che si riesca a coprire tutta l'area avanzata scoperta del quadrato più grande. Per terminare il procedimento tutta l'area bianca del quadrato costruito sull'ipotenusa, dovrà essere coperta dai quadrati colorati: in tal modo si potrà perciò vedere come si dimostra il teorema praticamente.

Continua la lettura
56

Comprensione della formula matematica

Ora potrete capire in modo facile la formula matematica del vostro teorema. "c" sarà la lunghezza dell'ipotenusa, mentre "a" e "b" le lunghezze dei due cateti. L'area del quadrato costruito sull'ipotenusa vale come formula "c^2". L'area degli altri due quadrati vale invece "a^2" e "b^2". Deriva da questo che il teorema di Pitagora si potrà scrivere in questa formula: "c^2=a^2+b^2".

66

Ultime utili considerazioni

Dalla formula ricavata "i^2=c1^2+c2^2", si potranno fare diverse utili considerazioni.
La misura dell'ipotenusa si ricava come radice quadrata delle somme dei due cateti.
Come secondo passaggio, se in un problema vengono fornite le misure dell'ipotenusa e la misura di uno dei due cateti, si potrò ricavare facilmente la misura dell'altro cateto invertendo semplicemente la formula trovata, che è "c1^2=i^2-c2^2".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come dimostrare il teorema di Pitagora

Quando si studia a scuola ci si può trovare in difficoltà. Alcune materie infatti possono presentare delle problematiche veramente insormontabili se non viene adottato il giusto metodo di studio. Ad ogni modo in questa guida approfondiremo un argomento...
Elementari e Medie

Come dimostrare il primo teorema di Euclide

In geometria, uno degli argomenti più importanti è il primo teorema di Euclide. Esso può servire per svolgere numerosi problemi ed esercizi, nelle scuole elementari, medie e superiori. Indipendentemente dalla definizione, come dimostrare il primo teorema...
Elementari e Medie

Come applicare il teorema di Eulero

La matematica non è certo la materia più amata dagli studenti italiani. La difficoltà e l'abilità di calcolo necessario, il più delle volte, ne scoraggiano gran parte. Non tutti sanno però che basta un po' di applicazione e di esercizio per riuscire...
Elementari e Medie

Come calcolare il cateto maggiore di un triangolo rettangolo

I triangoli rettangoli hanno un rapporto costante tra i quadrati dei due cateti e dell'ipotenusa, noto anche come teorema di Pitagora. I cateti sono le due parti che formano un angolo retto di novanta gradi, mentre l'ipotenusa è l'altro lato. È possibile...
Elementari e Medie

Come calcolare l'altezza di un triangolo isoscele

Il triangolo isoscele è una figura geometrica piana che ha due lati della stessa lunghezza e gli angoli adiacenti alla base congruenti tra loro. L'angolo originato dall'intersezione dei due lati obliqui si chiama "angolo al vertice", mentre gli ulteriori...
Elementari e Medie

Come calcolare l'ipotenusa di un triangolo rettangolo isoscele

Tra le varie parti complesse della matematica e della geometria, vi è sicuramente il calcolo delle varie aree e delle varie figure geometriche che spesso, ci si ritrova a dover risolvere in materie complesse come la geometria o la matematica. Per chi...
Elementari e Medie

Come calcolare la base di un triangolo rettangolo

Un triangolo viene definito rettangolo quando uno dei suoi angoli interni, costituito dall'incontro di due lati (i cateti), è un angolo retto, cioè ha un ampiezza di 90°. Il lato opposto all’angolo retto viene chiamato ipotenusa. Per calcolare la...
Elementari e Medie

Come ricavare il valore di un cateto in un triangolo rettangolo

A volte durante il periodo scolastici ci si può imbattere in materie e tematiche piuttosto ostiche. In questa guida ci focalizzeremo principalmente su una materia che può essere molto complessa.Il triangolo rappresenta una delle figure basilari della...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.