Teorema di Lebesgue: dimostrazione

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il Teorema di Lebesgue, conosciuto anche come teorema di Vitali-Lebesgue, nel campo dell'analisi matematica è una proposizione che determina l'equivalenza tra una funzione e la derivata del suo integrale, ovvero un operatore che associa alla funzione l'area sottintesa dal grafico all'interno di un preciso intervallo nel dominio. Nella seguente guida, passo dopo passo, vi illustreremo la dimostrazione del suddetto teorema.

27

Dimostrazione pratica

Dimostrazione pratica: data una funzione F che secondo Lebesgue e Vitali è possibile integrare, l'integrale indefinito di F su un insieme misurabile A viene indicato con la seguente formula:
S (a) xFxd (lambda greco) ed è definito con la funzione che associa all'insieme A della funzione FxX (A), dove X (A) è la funzione caratteristica di A.

37

Enunciato

Enunciato: il teorema di Lebesgue-Vitali dice (in linguaggio matematico enuncia) che la derivata integrale di F equivale ad F quasi ovunque, ovvero in tutti i casi in cui esiste un insieme di X di misura equivalente a quella di A. Esiste inoltre un'altra variante del teorema, che stabilisce invece l'uguaglianza tra una funzione differenziabile e l'integrale della sua derivata.

Continua la lettura
47

Caso particolare

C'è inoltre un caso in cui, se applichiamo il teorema di Lebesgue, esso arriva ad enunciare il teorema della densità di Lebesgue, ovvero nel caso in cui venga applicato alla funzione caratteristica di un insieme misurabile. Il teorema della densità riferisce che la frontiera di un insieme misurabile ha una misura trascurabile.

57

Inventori del teorema

Infine, per concludere discretamente questa breve guida, mi sembra doveroso scrivere due parole sui suoi inventori: Henri L. Lebesgue fu uno scrittore e un matematico francese, vissuto a cavallo tra il Novecento e il ventesimo secolo. È conosciuto soprattutto per il suo contributo dato all'attuale teoria dell'integrazione, un'operazione matematica inversa alla derivazione e che corrisponde invece all'idea di trovare l'area delimitata dall'asse delle ascisse (indicate con la lettera x) e dal grafico di una funzione. Presentò per la prima volta la sua teoria nel 1902, all'interno di una tesi dal titolo "intégrale, longueur, aire" presso l'università di Nancy. Nello stesso periodo in cui Lebesgue scoprì il suo teorema, un altro matematico, l'italiano Giuseppe Vitali, lavorò sulla stessa teoria e sullo stesso teorema, anche se non entrò mai in contatto con il matematico francese, ed è per questo motivo che ancora tutt'oggi viene indicato con entrambi i nomi dei due matematici che lo scoprirono.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Teorema di Fubini: dimostrazione

Nell'ambito della materia matematica si applicano tanti teoremi. Uno dei principali è il cosiddetto Teorema di Fubini che come al solito prende il nome dallo studioso matematico che lo ha inventato. Si tratta di Guido Fubini, il quale riuscì a fare...
Superiori

Teorema di Rolle: dimostrazione

Il matematico francese href="https://it. Wikiped">Michel Rolle formulò uno dei più rilevanti teoremi della matematica e, per riuscirlo a comprendere bene, sarà necessario supporre anche la conoscenza del Teorema di Weierstrass e del Teorema di Fermat....
Università e Master

Come dimostrare il teorema fondamentale del calcolo integrale

All'interno di questa guida, parleremo di matematica. Nello specifico, andremo a rispondere alla seguente problematica: come dimostrare il teorema fondamentale del calcolo integrale? Proveremo a dare una risposta esaustiva lungo i passaggi della guida....
Università e Master

Teorema di Egorov: dimostrazione

La matematica è una materia molto importante ma allo stesso tempo anche una delle più difficili da studiare. Sono tantissimi gli argomenti trattati da questa disciplina e molti di questi sono di notevole difficoltà, per questo motivo se siamo degli...
Università e Master

Teorema di Green: dimostrazione

Il Teorema di Green fa parte di quel corollario di tematiche inerenti all'analisi matematica. Quando si studia questo teorema, è opportuno conoscere in maniera piuttosto approfondita l'ambiente degli integrali e le varie metodologie relative al calcolo...
Università e Master

Teorema di Stokes: dimostrazione

Nella geometria differenziale, ossia lo studio di oggetti geometrici come curve e superfici, il Teorema di Stokes è un enunciato riguardante l'integrazione delle forme differenziali. In particolare è volto a generalizzare i teoremi di calcolo vettoriale...
Università e Master

Teorema di Dirichlet: dimostrazione

Johann Peter Gustav Lejeune Dirichlet fu un matematico tedesco. Nacque a Duren, dove il padre lavorava come direttore all'Ufficio Postale. Il giovane Dirichlet studiò in Germania e in Francia, dove ebbe modo di conoscere molti dei più celebri matematici...
Università e Master

Teorema della divergenza: dimostrazione

Nel calcolo vettoriale un importante enunciato è il famoso teorema della divergenza. Conosciuto dagli studiosi delle varie Analisi Matematiche anche come il teorema di Ostrogradskij, è stato erroneamente accostato a Gauss poiché pensato dal grande...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.