Tedesco: verbi con prefisso separabile

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nel tedesco, sono molti i verbi con il prefisso separabile. Una peculiarità di questa lingua, infatti, consiste nel fatto che il prefisso di un verbo cambia totalmente il suo significato originale. Per questo è importante saperli distinguere ed utilizzare nei vari contesti che il linguaggio prevede. Naturalmente, esistono moltissimi tipi e varietà di prefissi, a cui corrispondono poi un numero altrettanto grande di contesti e significati differenti. Eccovi, dunque, una breve guida che vi chiarirà le idee cirrca i verbi col prefisso separabile nel tedesco.

25

Natura dei prefissi

Esistono molti diversi tipi di prefissi in cui possiamo imbatterci nel leggere un testo in tedesco. Un prefisso al verbo, infatti, può essere un avverbio (come nel caso di heinein, che significa "all'interno", zusammen, che significa "verso il basso", eccetera), un aggettivo, un sostantivo. Esistono poi parole che, di per sè, non hanno senso compiuto, ma che, se unite ad un verbo come prefisso, conferiscono al verbo stesso un particolare significato più specifico.

35

Il suono

Sia quando sono entità ed elementi separabili, sia quando invece non lo sono, è possibile riconoscere i vari elementi grammaticali della lingua tedesca (in questo caso, verbo e prefisso). Fondamentale, in questo riconoscimento, è il suono e la pronuncia. I verbi composti il cui prefisso è separabile, infatti, sono sempre accentati in maniera forte mentre quelli con prefisso incorporato hanno l'accento sulla radice del verbo. Altra regola fondamentale riguarda il tempo Perfekt. Infatti, nei verbi coniugati in questo tempo il participio passato aggiunge la desinenza -ge tra il prefisso e il verbo. Una frase di questo tipo potrebbe essere la seguente: "Ich habe die Tür auf ge macht", cioè: "Io ho aperto la porta" (dove il verbo di partenza è aufmachen).

Continua la lettura
45

Prefisso separabile

In alcuni casi i verbi composti hanno un prefisso separabile. Quando ciò avviene, dunque, come ricomporre il verbo e dare senso alla frase? Laddove il verbo presenti suffisso separabile, quest'ultimo si separa al Präteritum e all'Imperativ, che corrispondo al nostro passato remoto come tempo e all'imperativo come modo. Quando il prefisso si separa dal verbo, si ricordi che, nell'ordine delle parole della proposizione, il prefisso si pone sempre come ultima parola.

55

Il significato

La parte difficile consiste nel riuscire a comprendere il significato dei verbi e dei prefissi: purtroppo, non sempre il significato è deducibile dal senso del verbo e del prefisso uniti insieme. Per essere più chiari: mentre con alcuni verbi con suffisso come heineingehen, il significato è proprio la somma dei due significati (e dunque andare dentro), in altri casi le due parole sono assieme grammaticalmente ma ognuna gode di autonomia semantica così da ottenere un verbo con prefisso impossibile da ricavare se non lo si conosce a priori (è il caso, ad esempio, di verstehen, "capire", o di bestellen ,"ordinare").

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Costruire Verbi Parasintetici

La lingua italiana presenta una grammatica abbastanza ricca, infatti sono molte le parti del discorso presenti nel linguaggio, come ad esempio: sostantivi, nomi, aggettivi, articoli, preposizioni, verbi, congiunzioni e avverbi e tutti devono essere analizzati...
Lingue

Tedesco: la coniugazione dei verbi deboli

La coniugazione dei verbi deboli e i tempi verbali in generale sono tuttavia uno degli argomenti più semplici da affrontare quando si decide di studiare la lingua tedesca. Il tedesco non è una lingua semplicissima da studiare. Eppure, studiando bene...
Lingue

Tedesco: il Plusquamperfekt

Il Plusquamperfekt, cioè più che perfetto, è un tempo verbale tedesco che corrisponde nella lingua italiana sia al trapassato prossimo che al trapassato remoto ed è composto dal preterito degli ausiliari sein e haben in unione al participio passato...
Lingue

Come memorizzare i phrasal verbs in inglese

Al giorno d'oggi imparare una seconda lingua oltre alla propria d'origine rappresenta sicuramente un grande vantaggio, in modo particolare nel mondo del lavoro che è diventato sempre più cosmopolita ed aperto a nuove culture. Generalmente la lingua...
Lingue

Come cercare un vocabolo arabo sul dizionario arabo/italiano

La lingua araba è una lingua in fortissima espansione e, sempre più persone si stanno preoccupando di impararla per aprirsi nuove possibilità in paesi nei quali la forza lavoro specializzata è richiestissima e profumatamente pagata. Va subito però...
Lingue

La struttura della frase tedesca

Il tedesco rappresenta una lingua indoeuropea, più specificamente si tratta di un idioma di origine germanica. In quanto tale, differisce sotto diversi punti di vista dalle lingue romanze o neolatine, come l'italiano. Anche l'inglese è una lingua di...
Università e Master

come riconoscere le tipologie dei nomi deverbali

Per verbi deverbali (VDev) si intendono, in base ai comportamenti morfologicidell’italiano, verbi formati a partire da una base verbale mediante opportuni suffissi (conl’eventuale concomitante comparsa del prefisso s-, che connota come parasintetico...
Lingue

Tedesco: verbi con cambi di vocale

Il tedesco è una lingua difficile da imparare per noi italiani, per via non solo della sua pronuncia o della sua sintassi, così diversa dall'italiano perché mette il verbo principale della frase alla fine; ma anche per alcune eccezioni e difficoltà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.