Tedesco: regole di pronuncia

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Week-end romantico a Berlino e avete paura di non imbroccare nemmeno una parola in tedesco? Siete in vacanza in Baviera e parlate in inglese per non rischiare la figuraccia chiedendo un "Espresso"? Non vi preoccupate: "kartoffeln" si legge proprio come si pronuncia! E soprattutto siete convinti di non poter mai imparare a parlare la lingua di Bach e della Merkel? In questa guida troverete poche e semplici regole per sorprendere i vostri amici leggendo il menù al ristorante, per evitare di essere corretti davanti a tutti dai tedeschi più pignoli, e per non vergognarsi mai della propria pronuncia!

26

Occorrente

  • Pazienza, pazienza, esercizio e applicazione.
36

Pronuncia: W

Innanzitutto, sembra strano ma... Il tedesco si pronuncia proprio come si scrive! Qualche esempio? Hallo, ciao; warum, perché; wir sind, noi siamo; sonne, sole; Frankfurt, Francoforte; herz, cuore; medikamente, medicine. Attenzione: W è come la nostra V. La maggior parte dei vocaboli segue questa regola, quindi potete da subito provare a leggere i nomi delle strade creando stupore tra coloro che vi hanno considerati "scarsi".

46

Attenzione a EI ed EU

Se anche voi nell'espressione "la relatività di Einstein" vi trovate più a disagio a pronunciare il nome del famosissimo Albert, piuttosto che ad enunciare la sua teoria, niente paura! EI si pronuncia sempre AI, e qui non ci si può sbagliare! Un altro esempio? Stein, che si pronuncia stain e significa sasso! Altro appunto: EU si pronuncia OI. Se cercate a Frankfurt la Banca Centrale Europea, attenti a dire bene Oiropaische Zentralbanc (Europäische Zentralbank). Attenzione: intervengono degli strani puntini sulle lettere! Si chiamano umlaut! Käse si pronuncia k èse (formaggio), perché la Ä diventa È.

Continua la lettura
56

Pronncia: Ü e ß

Ed eccovi qualche similitudine con alcuni dialetti del Nord Italia: parliamo della Ü. La Ü si pronuncia stringendo le labbra e quindi allungando la U classica. Volete delle verdure? Chiedete delle gemuuuse (gemüse), ma attenzione a non assomigliare a Marilyn Monroe con quelle labbra così provocanti. Volete andare in Austria? Allora sappiate che si scrive Österreich, ma si pronuncia Ooosterraich. Ecco un ultima eccezione della fonetica tedesca. È quella famosa lettera strana che assomiglia un po' ad una B ed un po' anche ad una beta maiuscola nell'alfabeto greco. A noi italiani, un segno grafico così induce a chiedere dove si trova quella famosissima "strabe": non dobbiamo cadere mai più nel tranello! La lettera in questione è ß e si pronuncia come una SS: infatti i tedeschi ci risponderanno che la stra ße (strasse), cioè la strada, si trova ecc...!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Esercitatevi a leggere un po' ad alta voce: vi accorgerete di pronunciare sempre meglio e sempre più naturalmente anche le parole difficili!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Tedesco: le nuove regole ortografiche

Negli ultimi anni sono intervenute alcune modificazioni nelle regole ortografiche della lingua tedesca. Dal 96 al 2005 era prevista la coesistenza dei due filoni di regole. Dal 2005 in poi, invece, è stato deciso che la grafia nuova e riformata è divenuta...
Lingue

Come Migliorare La Pronuncia E La Comprensione Di Una Lingua Straniera

Conoscere le lingue straniere è sempre importante, specialmente al giorno d'oggi. I viaggi che facciamo ci permettono di conoscere nuove culture e rendono indispensabile la conoscenza di almeno una lingua straniera. Generalmente, è preferibile avere...
Lingue

Manuale di pronuncia francese

Il francese non è una lingua facilissima, ha una pronuncia molto difficile per non parlare della scrittura che è piena di accenti importanti per pronunciare bene una parola. La scienza che studia la pronuncia delle lingue si chiama fonetica e si occupa...
Lingue

Come avere un'ottima pronuncia inglese

L'inglese è una delle lingue più parlate nel mondo. È quindi d'auspicio avere una buona pronuncia in modo tale da potersi relazionare quando ci troviamo all'Estero. Una conoscenza completa della lingua passa sopratutto per un'ottima pronuncia ed un'ottima...
Lingue

Manuale di pronuncia inglese

Una lingua straniera come l'inglese presenta la difficoltà della pronuncia, soprattutto per quelle persone abituate a pronunciare una parola semplicemente leggendola come è scritta. Allora come fare per evitare di incappare in spiacevoli errori di pronuncia...
Lingue

Consigli per migliorare il tedesco

Chi vuole migliorare il tedesco deve fare i conti con una lingua particolarmente articolata, non solo per la pronuncia ma anche per la fonetica. Poiché si tratta di una lingua sempre più sviluppata, anche in ambito professionale, turistico, industriale...
Lingue

Come ascoltare la pronuncia di una parola straniera

Molto spesso chi studia una lingua straniera sa bene quanto potrebbe essere difficile tutto questo. Infatti si possono incontrare diversi ostacoli che possono compromettere e rallentare l'apprendimento della stessa. Diventa fondamentale, quando si studia...
Lingue

Consigli su come esercitare la pronuncia inglese

Oggi l'inglese rappresenta la lingua universale per potersi esprimere in tutti i paesi del mondo. Padroneggiare questa lingua significa, innanzitutto, essere in grado di spostarsi ovunque senza alcun ostacolo, ma anche avere a disposizione maggiori offerte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.