Tedesco: le preposizioni che reggono il dativo

Tramite: O2O 20/07/2018
Difficoltà: media
19

Introduzione

Il tedesco è una lingua che appare un po' ostica per la maggior parte degli studenti, in quanto le regole grammaticali e la pronuncia delle parole sono molto differenti dalla nostra lingua. In particolare, le preposizioni in tedesco hanno un utilizzo diverso dall'italiano, a causa della presenza di quattro casi: nominativo, accusativo, dativo e genitivo. Il nominativo si riferisce al soggetto della frase, l'accusativo al complemento oggetto, il dativo al complemento di termine e il genitivo al complemento di specificazione. Essi vengono utilizzati per declinare gli articoli, gli aggettivi e i pronomi: le preposizioni, infatti, vengono divise in gruppi a seconda del caso che reggono, cioè del caso con cui si abbinano. Pertanto, nella lingua tedesca, non vi è altro modo di utilizzare le preposizioni se non imparando il caso da utilizzare in ciascuna di esse. In questa guida ci soffermeremo in particolare sulle preposizioni che reggono il dativo.

29

Conoscere le preposizioni che reggono il dativo (A-B)

Tra le prime preposizioni in ordine alfabetico, troviamo: ab, aus, ausser, bei e binnen.
Per quanto riguarda ab, il suo significato è "a partire da". Si utilizza soprattutto per il presente e il futuro (Ab zweiter Mai - Dal secono maggio).
Aus ha diverse traduzioni, la più nota è la preposizione "da". Indica provenienza da un luogo delimitato (Ich komme aus der Kirche - Esco dalla chiesa), oppure indica l'origine (Maria kommt aus Bonn - Maria viene da Bonn). Comprende anche il complemento di materia (Eine Flasche aus Glas - una bottiglia di vetro).
Ausser significa "è fuori di", "tranne", "eccetto" (Ausser Thomas waren alle da - C'erano tutti tranne Thomas).
Bei, come aus, ha molti significati ed è utlizzata in varie circostanze. Seguita da un articolo declinato al caso dativo, indica lo stato presso una persona o una ditta (Ich arbeite bei einer Firma - Lavoro presso una società); la vicinanza ad un luogo (Monza liegt bei Mailand - Monza è nei pressi di Milano); la contemporaneità di un'azione, creando con gli infiniti sostantivati il gerundio (Bei Regen bleibe ich zu Hause - Con la pioggia resto a casa). È molto importante ricordare che questa preposizione viene usata quando non c'è alcuna azione che implica movimento.
Binnen si incontra non molto di frequente e il suo significato è quello di "entro" (Binnen 10 minuten - Entro 10 minuti); spesso è abbinata con il gerundio.

39

Conoscere le preposizioni che reggono il dativo (D-N)

Le preposizioni che vanno dalla D alla N sono: dank, gegenuber, gemass, mit e nach.
Dank significa "grazie a" ed è anche questa una tra quelle che possono reggere il gerundio.
Gegenüber può essere tradotta in italiano con "rispetto a", "in confronto a" (Dir gegenüber ist sehr gross - In confronto a te è alto). Può anche essere utilizzata come preposizione di luogo, con il significato di "di fronte a". In questo caso, viene solitamente posposta, cioè aggiunta successivamente al nome a cui è legata (Mein Haus liegt gegenüber der Post - La mia casa sta di fronte alla posta).
Gemäss spesso viene messa in posizione posposta e significa "in base a", "secondo" (Unsere Werden gemass - In base alla nostrà volontà).
Mit, in tedesco, abbinato al caso dativo, introduce il complemento di mezzo (Ich fahre immer mit dem Zug - Viaggio sempre con il treno), quello di compagnia (Ich gehe ins Kino mit meiner Freundin - Vado al cinema con la mia amica), quello di unione (Mit der tasche - Uscire con la borsa) e quello di modo (Meine Oma spricht mit lauter Stimme - Mia nonna parla a voce alta). Da notare che il complemento di compagnia e di unione significano la stessa cosa, ma il primo indica la compagnia di un essere vivente, mentre il secondo si riferisce ad un oggetto. Una particolarità della lingua tedesca è che, per dire che una persona ha una determinata età, non si utilizza il verbo "avere" ma, appunto, la preposizione mit (Mit sechsundzwanzig Jahren - Jahren ha 26 anni).
Nach viene utilizzata per tutti i moto a luogo con i nomi geografici (Wir fliegen nach Berlin - Voliamo verso Berlino). Questa preposizione prende anche il significato di "dopo", "in base a" (Nach drei Stunden war ich sehr müde - Dopo tre ore mi sentivo molto stanca). Può anche significare "subito dopo" (Er kam bald nach Hause - È tornato a casa subito dopo).

Continua la lettura
49

Conoscere le preposizioni che reggono il dativo (S-Z)

Le preposizioni dative dalla S alla Z sono: seit, von e zu.
Seit viene utilizzata per definire il tempo, si usa specificatamente in frasi al passato e significa "da" (Seit einem Monat wohne ich in Mailand - Da un mese abito a Milano).
Von traduce il complemento di specificazione nei casi in cui non si usa l'accusativo diretto (Das ist einen Roman von Goethe - Questo è un romanzo di Goethe); inoltre, indica provenienza da un luogo aperto e non circoscritto (Marius kommt vom Land - Mario viene dalla campagna); infine, vi si traduce il complemento d'agente e, in combinazione con altre preposizioni, crea espressioni di tempo e luogo (Von Tag zu Tag - Di giorno in giorno).
Zu è una di quelle parole che presenta diverse traduzioni. Al maschile viene trasformata in zum, mentre al femminile in zur. Generalmente, indica il moto verso un luogo determinato o verso una persona (Ich gehe zum Arzt - Vado dal dottore) e per questo si contrappone a bei. Oltre a ciò, si usa: con le festività e le occasioni ben precisate (Zu Weihnachten - A Natale); per indicare alcuni momenti della giornata, come i pasti (Ich trank Milk zum Fruhstuck - Ho bevuto il latte per colazione); per indicare un rapporto numerico (Ich hab mir ein Paar Schuhe zu 1000 euro gekauft - Ho acquistato delle scarpe a 1000 euro). Inoltre, introduce il complemento di scopo o fine (Das its ein idealer Ort zur Erholung - È un luogo ideale per riposarsi). Infine, abbinato al verbo werden, indica una trasformazione (Er ist zum Lehrer geworden - È diventato insegnante).

59

Conoscere le preposizioni meno utilizzate che reggono il dativo

Ci sono delle preposizioni con il dativo che vengono usate più di rado, ma comunque, è sempre utile conoscerle e memorizzarle. Tra queste, troviamo: entgegen, fern, nahe, nebst, samt, zuliebe, zuwider.
Entgegen significa "contro", inteso come contrapposizione verso qualcosa o qualcuno (Ich gehe entgegen mich - Vado contro me stesso).
Fern si traduce con "lontano", indicando una posizione rispetto ad un oggetto o ad una persona (Fern von der Stadt - Lontano dalla città).
Nahe prende il significato di "vicino", utilizzato in contrapposizione a fern, quindi anche stavolta indica una posizione di un oggetto o di una persona rispetto ad un'altra (In der Nahe des Hauses befindet sich ein Park - Vicino alla casa c'è un parco).
Nebst e samt sono due preposizioni che significano "insieme", e possono essere utilizzate con lo stesso signficato di mit (Nebst Kind - Con il bambino / Samt und sonders - Tutti compresi).
Zuliebe può essere tradotto con "per amore di" (Fur die Liebe von Kindern - Per amore dei figli).
Infine, zuwider ha un significato molto simile ad entgegen, infatti può essere tradotto in questo modo: "contro", "contrariamente" (Im ist mir Gewalt zuwinder - Sono contro la violenza).

69

Conoscere le preposizioni che reggono sia il dativo che l'accusativo

È importante notare che vi sono alcune preposizioni che reggono sia il dativo che l'accusativo. Per cui, stiamo attenti alla frase, per capire se ci troviamo di fronte ad un dativo o un accusativo. In linea generale, queste preposizioni vanno abbinate all'accusativo quando vogliamo utilizzare il complemento di moto a luogo (wohin?), e al dativo quando utilizziamo il complemento di stato in luogo (wo?). Unica eccezione a questa regola è la preposizione zu, in quanto essa regge sempre il dativo, indipendentemente dal complemento di moto a luogo o da quello di stato in luogo.
Tra queste preposizioni, troviamo: an, auf, in, hinter, neben, uber, unter, vor, zwischen.
An significa "a", "presso" (Ich bin an Meer - Sono a mare).
Auf si traduce con "in", presupponendo che il soggetto si trovi in un posto pubblico o aperto (Ich bin auf einer Wiese - Sono in un prato).
In corrisponde a "in", utilizzato in particolare nei periodi di tempo (Wo bist du jetzt? Ich bin jetzt in Garten - Dove sei adesso? Sono in giardino).
Hinter significa "dietro" (Ich bin hinter dir - Sono dietro di te).
Neben siginifca "vicino" (Bus ist neben der Haltestelle - Il bus è vicino alla fermata).
Uber si traduce con "sopra", implicando il contatto fisico (Eine hand uber dem Herzen - Una mano sul cuore).
Unter, invece, significa "sotto" (Ich bin unter dem Tisch - Sono sotto il tavolo) o "tra". In quest'ultimo caso, viene utilizzato quando il soggetto della frase si trova in mezzo a più di due oggetti (Sie sind under tausend Menschen - Mi trovo tra mille persone).
Vor significa "davanti". (Die Katze ist vor mir - Il gatto è davanti a me).
Infine, zwischen si traduce con "tra", ma si differenzia da unter, perché in questo caso il soggetto della frase si trova in mezzo a non più di due oggetti (Sie sind zwischen zwei Wanden - Mi trovo tra due pareti).

79

Conoscere le preposizioni articolate che reggono il dativo

Le preposizioni articolate che reggono sia il dativo che l'accusativo sono: am, ans, im, ins, aufs. Mentre, quelle che reggono soltanto il dativo sono: zum, zur, beim, vom, vor. Am deriva dall'unione di an e dem. Significa "al/allo/alla" (Am Anfang warst du nicht da - All'inizio non c'eri).
Ans deriva dall'unione di an e das. Può essere tradotto anch'esso con "al/alla" (Du musst alles ans Licht bringer - Devi portare tutto alla luce).
Im significa "nel/nello/nella" e si forma unendo in e dem (Im bus - Nell'autobus).
Ins ha lo stesso significato di im, ma nasce dalla combinazione di in e das (Der Hund ist ins Kafig - Il cane è nella gabbia).
Aufs si ottiene dalla fusione di auf più das e può essere tradotto con "sullo/sulla" (Die Katze ist aufs dem Weng - Il gatto è sulla strada).
Zum e zur possono avere diversi significati. La prima preposizione nasce dall'unione di zu più dem, la seconda da zu più der. Come abbiamo accennato in precedenza, zum viene usato al maschile (Ich gehe zum Professor - Vado dal professore) e zur al femminile (Bleiben Sie bis zur Abreise - Resta fino alla partenza).
Beim deriva dalla combinazione di bei e dem (Eir ist beim Arzt - È dal medico).
Vom e vor, infine, possono essere tradotte in vari modi. La prima deriva dall'unione di von e dem (Von Kopf bis Fuss - Dalla testa ai piedi), la seconda da von più der (Vor dir - Prima di te).

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per imparare meglio a utilizzare le preposizioni in tedesco, teniamo presente che quasi tutte hanno un doppio significato e reggono più casi: è necessario, quindi, fare molto esercizio e impararle a memoria
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Tedesco: le preposizioni che reggono l'accusativo

La difficoltà del tedesco risiede in due aspetti: i vocaboli e, soprattutto, i casi. La maggior parte delle persone ritiene che il tedesco sia una lingua difficile, ostica e complessa. Questo non è del tutto vero, realmente. Sotto tali punti di vista...
Lingue

Come usare col dativo le preposizioni tedesche

Studiare le lingue è un modo utile per passare il tempo e per comprendere lo stile di vita di popolazioni differenti. Le lingue sono tantissime, ma per tutte all'inizio bisogna imparare le regole fondamentali. Le preposizioni rappresentano una parte...
Lingue

Tedesco: i verbi di posizione

Il Tedesco è la lingua più parlata dopo quella inglese. La grammatica tedesca è semplice, piuttosto precisa e si incontrano meno difficoltà rispetto alla lingua inglese, al francese e allo spagnolo. Questa guida ha l'obiettivo di fornire, con una...
Lingue

Tedesco: i verbi reggenti preposizione

Nella lingua tedesca, la grammatica si costituisce di quattro casi: nominativo, genitivo, dativo ed accusativo. Ognuno di essi indica la specifica funzione di un vocabolo all'interno della frase. Per la costituzione dei complementi, il tedesco sfrutta...
Lingue

Tedesco: i casi

Il tedesco è sicuramente una lingua complicata da imparare, sia per il costrutto grammaticale che per la pronuncia, che può essere molto diversa dalla nostra lingua italiana. Una delle sue più complicate implicazioni riguarda lo studio dei casi. Difatti,...
Lingue

Come usare le preposizioni in Spagnolo

Imparare una nuova lingua può apparire all'inizio un'impresa ardua, questo perché è necessario impararne le basi, a partire dall'alfabeto che spesso potrebbe risultare assai ostico. Fortunatamente questo non è il caso dello spagnolo che utilizza,...
Lingue

Come declinare gli aggettivi in tedesco

Ogni lingua che si decide di approfondire ha delle difficoltà e delle regole grammaticali, che possono essere davvero noiose e difficili da apprendere; sicuramente uno degli argomenti meno piacevoli della lingua tedesca risultano essere proprio le declinazioni...
Lingue

Lingua tedesca: i complementi

La lingua tedesca fa parte delle lingue indoeuropee e, oltre ad essere la lingua nazionale della Germania, viene utilizzata anche in altre nazioni del centro dell'Europa, come il Belgio, l'Austria, il Lussemburgo e la Svizzera. Ma anche nella nostra penisola...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.