Tecnologia delle costruzioni: Piani di lottizzazione

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In questa guida troverete degli appunti di "Tecnologia delle Costruzioni" e, nello specifico, chiariremo cosa si intenda per "Piani di Lottizzazione". Questi ultimi corrispondono ad uno strumento urbanistico impiegato per "urbanizzare" le nuove aree nonché per portare a termine l'edificazione di quelle in espansione. Essi devono essere innanzitutto approvati con delibera del Consiglio Comunale e devono risultare totalmente conformi alle normative specifiche. La richiesta di approvazione deve essere presentata dagli interessati: siano essi la figura proprietaria o superficiaria dell'area in questione. Approfondiamo dunque l'argomento.

25

Stipula di una convenzione

Il primo passo è quello della stipula di una convenzione: in essa, i lottizzandi devono dare garanzia della cessione gratuita delle aree destinate alla realizzazione di opere urbanistiche di tipo primario e/o secondario, nonché prova di disponibilità economica tale da coprire tutte le spese.

35

Caratteristiche dei piani di lottizzazione

I piani di lottizzazione hanno dieci anni di validità, al termine dei quali essi perdono di efficacia (altro motivo per cui possono decadere è dato dalla mancata realizzazione del progetto). Le domande per la proroga, qualunque siano i motivi e la gravità degli imprevisti che hanno impossibilitato la completa attuazione del piano, non potranno essere accettate dal Comune se presentate dopo l'avvenuta scadenza del termine di efficacia del piano di lottizzazione. Nel caso la proroga venga chiesta nei tempi, il fatto di non avere "sforato" non è garanzia della sicura accettazione da parte del Comune, sebbene garantisca al lottizzante una posizione giuridica legittima e corretta. Fondamentale: ai sensi dell'articolo. 28, comma 5, della legge n. 1150 del 1942: il lottizzante deve fornire "congrue garanzie per l'adempimento degli obblighi derivanti dalla convenzione".

Continua la lettura
45

Urbanizzazione primaria e secondaria

Nell'urbanizzazione primaria rientrano opere quali: strade a servizio di insediamenti, spazi per la sosta, reti idriche, reti per l'erogazione dell'energia elettrica e del gas, reti telefoniche, impianti cimiteriali, ecc; nell'urbanizzazione secondaria, invece, rientrano opere quali asili nido, scuole di ogni ordine e grado, mercati rionali e di quartiere, chiese ed edifici religiosi, centri sociali e di aggregazione, delegazioni comunali, centri sanitari, ecc. Ci sono poi le aree standards. Esse rappresentano la dotazione minima destinata alle esigenze della collettività. Fanno capo alle aree standards i parcheggi ed il verde pubblico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Maturità

Argomenti interessanti per la tesina

La fine della scuola si avvicina e, inesorabilmente, diventa sempre più lampante che è necessario scegliere un valido argomento per la tesina. Non fatevi prendere dall'ansia e scegliete uno tra gli infiniti ambiti a vostra disposizione: non siate frettolosi,...
Maturità

Cos'è la forza di Lorentz

Si definisce forza di Lorentz quella che si sviluppa tra un corpo carico ed un campo elettromagnetico. Oggi affronteremo per grandi linee il concetto di forza di Lorentz. Per prima cosa notiamo che la forza prende il nome dall'omonimo fisico, Hendrik...
Maturità

Come creare un circuito CR con filtro passa alto

Nel campo dell'elettronica, si definiscono "filtri" quei circuiti che sono in grado di processare un segnale modificandone l'ampiezza e la fase. Si può operare una prima macro-distinzione, fra i filtri, suddividendoli in "passivi" e "attivi". Mentre...
Maturità

Come creare un circuito RC con filtro passa basso

Il circuito RC, per la sua struttura elementare, trova ampio uso nella realizzazione di sintetizzatori ed oscilloscopi. Creare un circuito RC con filtro passa basso richiede competenze specifiche. In primo luogo, dovete avere chiaro il concetto di base....
Maturità

Filosofia: il pensiero di Karl Popper

Tra i maggiori filosofi del '900 riveste un ruolo fondamentale Karl Popper, personaggio molto controverso, nato a Vienna nel 1902. Estremo difensore del liberalismo, Popper mostra subito il suo interesse per la "dialettica" e per una "società aperta";...
Maturità

Come calcolare la derivata di una funzione integrale

La matematica è sicuramente la materia più difficile e meno amata dagli studenti di tutte le età, a partire dalle scuole elementari fino alle superiori e all'università. Ad ogni modo, c'è chi portato per la matematica e c'è, invece, chi non lo è...
Maturità

Maturità: 5 consigli per affrontarla con serenità

L'esame di maturità è un traguardo cruciale, e importante, che lo studente si trova ad affrontare dopo un lungo percorso scolastico. Si tratta di una delle prove più "difficili" per entrare a far parte del mondo degli adulti, che sia esso l'università...
Maturità

La rappresentazione grafica dei fenomeni statistici

Ecco qui un nuovo articolo, mediante il quale poter essere in grado di capire quale sia la rappresentazione dei fenomeni statistici, nella maniera più corretta e concreta. Rappresentare graficamente un fenomeno statistico, è utile sia per gli studi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.