Svevo: vita e opere

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Italo Svevo è uno degli scrittori del Novecento più conosciuti e più studiati. Le sue opere furono sicuramente influenzate dalla conoscenza di importanti filosofi come Schopenhauer, Darwin, Freud e Marx: egli riteneva che non bisognasse soffermarsi alle opere di questi grandi filosofi passivamente, ma che si dovesse cercare attivamente un senso personale a queste ultime, in modo tale da poter creare da sé delle proprie idee e teorie. Ad esempio da Darwin riprende la legge della selezione naturale ma la applica in senso opposto. Svevo parla dell'uomo inetto nei confronti della società, considerandolo un uomo superiore agli altri dal punto di vista evolutivo, essendo quest'ultimo non vincolato dai costumi dalla società potendo, quindi, concentrare tutta la propria energia e creatività nelle proprie opere. Attraverso l'immagine dell'inetto, Svevo produce le sue opere in quanto esse riflettono perfettamente la sua vita.

24

Studi giovanili.

Italo Svevo nasce a Trieste nel 1861 da una famiglia borghese ebrea. Il suo vero nome è Hector Schmitz, ma decise di utilizzare uno pseudonimo per sottolineare la propria cultura mitteleuropea.
Inizialmente, Svevo si concentrò sugli studi economici, fino a quando non vennero interrotti a cause del fallimento dell'attività del padre. Lavorò in una banca fino a 18 anni: è in questo periodo che inizia con le sue prime opere e a cui risale il romanzo "Una Vita". Sposatosi con la cugina nel 1896, dalla quale ebbe anche una figlia, pubblicò "Senilità": dato lo scarso successo di quest'opera, Svevo dovette abbandonare per un po' la sua grande passione, la letteratura, dato che essa non portava un profitto tale per un sostentamento adeguato.

34

La Coscienza di Zeno.

In questo periodo di carenza dei suoi scritti si dedicò allo studio del violino e allo studio della lingua inglese: lesse Freud interessandosi alla psicoanalisi. Nel 1919 pubblicò la sua opera più importante, La Coscienza di Zeno: inizialmente quest'opera non ebbe successo. Nel 1925, però, se ne comprese la grandiosità grazie alla scoperta che fece Montale e, da lì in poi, fu studiata sempre di più dagli appassionati di letteratura, arrivando fino ai giorni odierni, in cui viene fatta studiare in quasi ogni istituto scolastico.

Continua la lettura
44

Trama delle opere.

Una vita è il suo primo romanzo ed è piena di tratti autobiografici. Il protagonista della storia Alfonso Nitti, è un giovane trasferitosi a Trieste per lavorare in banca. Proprio come Svevo, in questo periodo Alfonso è frustrato dal contrasto tra i suoi sogni di letterato dilettante e il grigiore della sua vita lavorativa. Il protagonista di Senilità è, invece, Elio Brentani, anche in lui troviamo lo stesso senso di estraneità (inettitudine) alla vita presente in Alfonso, ma, a differenza di quest'ultimo, egli tenta di reagire cercando di far innamorare di sè Angiolina. Infine, nella Coscienza di Zeno, tramite un monologo interiore, il protagonista Zeno Cosini (alter ego dell'autore), cerca di comprendere la sua coscienza attraverso delle sedute di psicoanalisi: durante queste sedute, il protagonista capirà che non c'è bisogno che un altro uomo, come lui, curi la sua malattia, essendo quest'ultima qualcosa di radicato nel profondo della psiche e, quindi, inscindibile da essa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Breve analisi di "Senilità" di Italo Svevo

Italo Svevo, famoso pseudonimo di Ettore Schmitz, nacque a Trieste nel 1861. Venne mandato dal padre a studiare in Baviera. Fece ritorno nella sua città natale nel 1878 e trovò impiego in una banca, dove lavorò per vent'anni. Nel frattempo collaborò...
Superiori

Breve guida a La coscienza di Zeno di Italo Svevo

La Coscienza di Zeno è l'opera più conosciuta di Italo Svevo. Pubblicata nel 1923, non ebbe inizialmente grande successo a causa delle condizioni storiche e culturali di quell'epoca. L'insuccesso fu anche causato dalle novità che l'opera stessa riportava:...
Superiori

Letteratura: la biografia di Italo Svevo

Uno dei grandi artisti della letteratura italiana è stato sicuramente Italo Svevo. Egli abbracciò la cultura mitteleuropea del novecento ed è stato anche un grande drammaturgo. Se volete avere più informazioni su questo grande autore, ecco a voi una...
Superiori

Breve analisi di "Una vita" di Italo Svevo

Aaron Hector Schmitz, o meglio conosciuto come Italo Svevo, nasce a Trieste nel dicembre del 1861. Sin da giovane Svevo coltivò la sua passione per la letteratura, componendo il suo primo romanzo nel 1892 "Una Vita". In quest'opera narrativa, Svevo parla...
Superiori

La coscienza di Zeno: i personaggi

Uno dei nomi più importanti della letteratura italiana è senza dubbio Italo Svevo. Svevo ha infatti profondamente influenzato la letteratura italiana con i suo scritti, primi tra tutti "La coscienza di Zeno". La coscienza di Zeno è un'opera nuova,...
Superiori

Storia: breve analisi de "La coscienza di Zeno"

In questa guida vi farò una breve analisi della storia de "la coscienza di Zeno". La coscienza di Zeno è un romanzo ambientato a fine '800 inizio '900, è una delle opere più importanti, anzi forse proprio la più importante di Italo Svevo. La prima...
Superiori

Breve sintesi della letteratura del '900

Agli inizi del '900 la letteratura si colloca in un clima di profonda delusione storica e di forte crisi economica e sociale. Una crescente esigenza di introspezione si coniuga con la voglia di individuare e percorrere nuove vie alternative, sradicando...
Elementari e Medie

Come iniziare a scrivere un diario

La scrittura di un diario è una forma narrativa dalle origini molto antiche. Basti pensare che già nel medioevo era diffusa, tra le popolazioni alfabetizzate, l'abitudine di registrare ogni piccolo evento autobiografico su libri denominati "libri di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.