Studio grafico analitico di una funzione razionale

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Lo studio di una funzione algebrica è uno degli aspetti più difficile del programma di matematica e geometria delle scuole superiori. Bisogna tenere conto di diversi aspetti durante lo studio di funzione. Il primo consiglio è quello di fare molta attenzione quando si fa' il disegno. Dall'andamento della curva si può trarre un prezioso aiuto per fare correttamente lo studio di funzione Vediamo come procedere nello studio grafico e analitico di una funzione razionale.

27

Occorrente

  • conoscenza di algebra e geometria
37

Il passo principale per lo studio di una funzione razionale è: stabilire se la funzione è periodica o simmetrica.
In caso di simmetria le soluzioni sono due, o è simmetrica per l’asse x allora avrete una funzione dispari, se invece è simmetrica per l’asse delle y, avrete una funzione pari, Nel caso della costruzione del grafico, quando la funzione è simmetrica, basta studiare e analizzare solo i valori positivi, simmetrizzando poi, rispetto all’asse y, la curva.

47

Nel caso in cui avrete una funzione periodica, dovete necessariamente analizzare il suo Campo di Esistenza, detto anche dominio, dobbiamo perciò, trovare i punti in cui sia reale. In questo caso c’è da fare una distinzione trale funzioni razionali, che possono essere intere, a questo punto il CdE è reale su tutto l’asse, e le funzioni razionali fratte, in cui, dopo aver impostato il denominatore diverso da 0, bisogna trovare i punti che non annullano il denominatore. Nei punti dove la funzione non esiste, le rette che passano vengono chiamate Asintoti. Se la funzione è composta da più funzioni interne, allora bisogna studiarle a sistema, contemporaneamente.

Continua la lettura
57

Per riportare la funzione sugli assi cartesiani, bisognerà studiarne la disequazione, così che avrete i punti di flesso, o i punti dove risulterà concava o convessa, inoltre se risultasse positiva dovrete rappresentare la curva al di sopra delle ascisse. Per comprendere meglio faremo due esempi, il primo con una frazione razionale intera del tipo y = x’’’’ – 2x’’ + 1, in cui il dominio è valido per tutti i numeri reali. Per trovare i punti flessi bisogna ridurre la disequazione y’’ = 12x’’ – 4 = 0, e ha questo punto si possono trovare i punti X1 e X2. Per controllare se è simmetrico dovrete procedere così: f (- x) = (-x) ’’’’ – 2 (-x) ’’ + 1 = x’’’’ – 2x’’+ 1 = f (x), in questo caso il grafico è simmetrico per l’asse delle y Per la concavità basta trovare, anche in questo caso X1 e X2 e controllare, nel senso, se il risultato è maggiore o minore di x, allora la concavità della curva sarà verso l’alto, ma se la x è compresa tra i due termini, allora sarà verso il basso.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • seguire passo passo la guida, in caso di ulteriori dubbi aiutarsi guardando il video
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di meccanica razionale

La meccanica razionale è un esame molto temuto dagli studenti universitari della facoltà di ingegneria. Questo richiede una solida base degli esami principali del corso universitario e diverse ore di studio per una comprensione ottimale che permetta...
Università e Master

Come calcolare il piano tangente in un punto ad una funzione di due variabili

La matematica risulta essere alla base dei problemi quotidiani in cui ci si può incappare, quindi studiarla aiuta a conoscere e a sapere. Prendendo in considerazione l'analisi matematica si sa che essa è lo studio delle funzioni di più variabili, utilizzando...
Università e Master

Teorema del grafico chiuso: dimostrazione

Riuscire ad imparare la dimostrazione il teorema del grafico chiuso non è una cosa semplice da riuscire a fare, ma tuttavia cercheremo oggi di aiutarvi in tutto ciò in modo propedeutico e forse ciò che faremo vi potrà inizialmente sembrare strano,...
Università e Master

Come costruire un grafico

Costruire un grafico può essere abbastanza utile per presentare i dati di una determinata ricerca e per effettuare un confronto fra quest'ultima ed una eseguita precedentemente; nella seguente semplice e rapida guida che enuncerò nei passaggi successivi,...
Università e Master

Come calcolare una funzione con wolframalpha

WolframAlpha è un motore computazionale di conoscenza in grado di interpretare le parole chiave inserite dall'utente, proponendo direttamente una risposta piuttosto che offrire una lista di collegamenti ad altri siti web. L'autore di questo strumento,...
Università e Master

Come trovare i punti critici di una funzione

L’analisi matematica è un campo particolarmente complesso, comprensibile solo grazie a buone basi matematiche e ad uno studio adeguato ed assiduo. Non è facile, infatti, sapersi districare tra i vari calcoli, formule e quesiti. Tramite questo tutorial,...
Università e Master

Studio della derivata prima

Furono principalmente Newton e Leibniz a sviluppare, indipendentemente l'uno dall'altro, i concetti fondamentali del calcolo integrale. I due matematici riuscirono a fondere il calcolo integrale con il secondo grande ramo dell'analisi: il calcolo differenziale.Il...
Università e Master

Come ottenere la trasformata di Laplace di una funzione

In matematica, una funzione viene definitiva attraverso la relazione tra dominio, cioè insieme A, e condominio, cioè insieme B. Tale funzione vede di associare ad ogni elemento del dominio un soltanto elemento del condominio. Perciò la relazione si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.