Storia: le origini del Cristianesimo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il culto dei Cristiani, così come esso viene oggi predicato dai fedeli, è il risultato di un lunghissimo processo della storia. Il Cristianesimo ebbe le sue origini dalla predicazione delle idee di Gesù di Nazareth nell’antica provincia romana di Giudea, idee che si posero come una grande novità rispetto alle sette giudaiche tradizionali e alla religione del popolo ebraico in cui egli stesso era nato.
Storia: le origini del cristianesimo.

25

I Vangeli, testimoni assoluti

Sugli avvenimenti relativi a questo periodo ci informano i Vangeli, cioè scritti religiosi attribuiti a Matteo, Marco, Luca e Giovanni. Tra gli studiosi la vita di Gesù fu spesso oggetto di infinite discussioni. Non sempre perfettamente coincidenti fra loro e quindi rinunciando ad una possibile precisione si può affermare che Gesù nacque negli anni del Regno di Erode (4 a. C.).

35

Luoghi di origine

La prima fase della predicazione di Cristo si svolse nella regione settentrionale della Palestina (Galilea) dove egli era nato. Qui il suo messaggio ebbe la prima forte risonanza, anche attraverso i suoi discepoli, i cosiddetti Dodici Apostoli, soprattutto tra gli strati più bassi e umili della popolazione, dove rispondeva alle attese di salvezza dei Giudei. Le guarigioni miracolose, le resurrezioni, le moltiplicazioni dei pani e dei pesci, la capacità di camminare sulle acque. Tutti gli altri miracoli che Gesù Cristo era in grado di realizzare suscitavano l’entusiasmo popolare. Ma al tempo stesso provocavano nelle sette giudaiche più importanti del grande risentimento.

Continua la lettura
45

L'ira delle classi dirigenti giudaiche

Ritenuto quindi colpevole di fomentare agitazioni sociali e di istigare le masse contro la legge, Cristo attirò su di sé le ire della classe dirigente giudaica. Di cui aveva messo in discussione la supremazia in campo religioso e delle autorità romane. Vedevano messa in dubbio la propria autorità politica e la centralità stessa della figura dell’imperatore. La sua morte non arrestò comunque la diffusione del nuovo credo, e la predicazione fu proseguita dai suoi discepoli attraverso tutte le terre dell’Impero Romano.

55

Il messaggio universale riportato nei sacri testi

Un piccolo gruppo di discepoli con la notizia della Resurrezione e della Salita al Cielo di Cristo annunciò una nuova epoca caratterizzata dalla discesa dello Spirito Santo sulla Terra. Fu, però, soltanto dopo lunghissimi anni di clandestinità, costati la vita ad innumerevoli martiri durante il tempo delle persecuzioni. I Cristiani vennero riconosciuti e tollerati dalle autorità romane e solamente a seguito dell’Editto di Milano (conosciuto anche come Editto di Costantino).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia dell'arte: la decorazione delle catacombe

I popoli del mondo antico mediterraneo, soprattutto i primi cristiani, crearono una serie di cunicoli sotterranei e gallerie, utilizzate per la sepoltura dei loro cari. Di gran lunga il gruppo più importante si trova a Roma e soprattutto nei dintorni,...
Superiori

Feuerbach: filosofia ed opere

Ludwig Feuerbach nacque nel 1804 e morì nel 1872. Egli era un filosofo e fu uno dei massimi esponenti della sinistra hegeliana. Insieme a Marx, ed uno dei più importanti filosofi che agirono sull'analisi della religione e dei suoi effetti, in particolare...
Superiori

Guida sulla persecuzione dei cristiani nell'Antica Roma

In questo articolo, passo dopo passo, provvederò a redigere una guida sulla persecuzione dei cristiani nell'Antica Roma. Queste persone, considerate veri e propri nemici dell'Impero, erano oggetto di vere e proprie persecuzioni con l'accusa di crimine...
Superiori

La filosofia medievale in breve

La filosofia medievale abbraccia un periodo molto esteso. In questa guida, vi indicheremo in breve le linee delle due principali filosofie medievali: la Patristica e la Scolastica. Vi illustreremo anche gli aspetti dei vari pensieri filosofici del periodo,...
Superiori

Medioevo in sintesi

Il Medioevo è un periodo di circa 10 secoli il cui inizio si ha con il crollo dell'impero Romano d'Occidente, anno 476, e si conclude con la scoperta dell'America, nel 1492. Per convenzione l'anno 1000 divide il Medioevo in due parti: Alto Medioevo (dal...
Superiori

Breve guida sull'arte medievale

L'arte medievale è legata strettamente alla religione. Questo capita quanto, come è ben conosciuto, la religione domina la vita di tale epoca, grazie al predominio che la Chiesa cattolico-cristiana acquisisce. Il predominio di cui si parla non è soltanto...
Superiori

Jonathan Swift: vita e opere

Jonathan Swift è considerato il più grande scrittore in lingua inglese del mondo a lui contemporaneo; inoltre, è uno dei maestri della prosa satirica in lingua inglese, che tratta argomenti politici e religiosi. In questa guida ci occuperemo di descrivere...
Superiori

Appunti di storia medievale

Medioevo significa, alla lettera, "età di mezzo". Il termine viene utilizzato, con valore negativo, da alcuni intellettuali del 1300. Per questi studiosi, amanti dei classici latini, si trattava di un periodo buio, lontano dai modelli dall'antica arte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.