Storia: la rivolta di Spartaco

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tutti almeno una volta avremo sentito parlare dell'eroico Spartaco. La sua storia è infatti diventata leggenda, le sue azioni sono state fonte di ispirazione per diversi film. Se a scuola state studiando la storia di Spartaco avrete sentito senza dubbio della sua rivolta, che lo trasformo da schiavo in catene ad audace condottiero. La rivolta fu condotta ai danni di Roma, che all'epoca spandeva il suo predominio su tutte le terre conosciute. Vediamo allora nel dettaglio la storia della rivolta di Spartaco.

26

Il periodo storico

La rivolta di Spartaco è uno degli eventi più celebri della Roma Repubblicana. Gli eventi si svolsero nei primi anni 70 del primo secolo Avanti Cristo. In questo tempo le rivolte da parte degli schiavi non erano cosa rara; stressati da una crisi economica, dalla fame e dai lunghi periodi di siccità, gli schiavi tentavano comunemente di ribellarsi ai loro padroni. Di solito tali rivolte finivano in bagni di sangue degli schiavi.

36

La figura di Spartaco

La rivolta di Spartaco è invece passata alla storia non solo per essere andata a buon fine (anche se solo inizialmente, per poi essere repressa da Crasso), ma anche e soprattutto per la capacità di Spartaco di condizionare ed ispirare altri schiavi in altre parti del mondo a fare lo stesso. Spartaco era infatti una persona molto carismatica.

Continua la lettura
46

Spartaco in letteratura

Sono diverse le fonte pervenute a noi oggi sulle vicende d Spartaco. Ce ne parla infatti Sallustio nella sua opera principale "Historiae", e Plutarco nell'opera "Vite Parallele". L'opera di Sallustio narra però solo le vicende della prima parte della rivolta (precisamente nel terzo di cinque libri). L'opera rimase infatti incompiuta a causa della morte dello scrittore.

56

Il luogo della rivolta

La rivolta di Spartaco ebbe luogo a Capua, e più precisamente in quella che era una scuola per gladiatori. Spartaco al momento della rivolta era infatti un eroe dell'arena. Aveva conquistato in diverse occasioni la plebe capuana. Spartaco riuscì a creare una rivolta infuocando gli animi dei circa 200 gladiatori presenti nella scuola di Quinto Lentulus Battiato (che fu ucciso insieme alla moglie durante la rivolta). Circa una metà dei gladiatori riuscirono ad abbandonare la scuola e si sparpagliarono nei dintorni della città sotto la guida di Spartaco.

66

La soppressione della rivolta

Il drappello di Spartaco crebbe sempre più con l'aggiunta di nuovi schiavi liberati. In molti seguivano Spartaco non solo in quanto fonte di ispirazione, ma anche solleticati dall'idea delle laute ricompense che questi elargiva. Erano infatti all'ordine del giorno le scorrerie. Fino a quando Crasso prese il controllo della situazione circondando Spartaco e i suoi uomini sul Vesuvio. Dopo giorni privi di cibo e di acqua, agli uomini di Spartaco non restò che la sconfitta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come studiare la storia

Se si incontrano delle difficoltà nello studio della storia perché è difficile ricordare date, nomi di battaglie, generali e politici non bisogna disperare in quanto esiste una soluzione per tutto. La storia è molto importante; essa permette di conoscere...
Elementari e Medie

I principali errori in un tema di storia

Quando si scrive su di un qualunque argomento non è mai così semplice come appare. Infatti capita molte volte di conoscere bene il fatto da descrivere, ma nel momento in cui le idee o i ricordi devono essere espressi con la scrittura, i dubbi e le incertezze...
Elementari e Medie

Come aiutare i bambini a studiare storia

Aiutare i bambini a studiare ed a svolgere i compiti per la scuola non è sempre necessario: alcuni bambini riescono, fin dai primi anni della scuola elementare, a sviluppare un proprio, semplice metodo di studio, con il supporto e le direttive dell'insegnante....
Elementari e Medie

Come inventare una storia fantastica

Quello fantastico è un genere letterario che ci concede una moltitudine di libertà a livello narrativo. Il contenuto di un racconto di questo tipo può prevedere una serie di elementi irreali e paradossali che compongono una storia misteriosa e magica....
Elementari e Medie

Come memorizzare una lezione di storia

Studiare non è di certo un compito semplice, ma nonostante tutto si tratta di un impegno con cui tutti voi avrete dovuto fare i conti almeno una volta nella vita. Come ben saprete non si finisce mai di imparare, e dunque di studiare, al fine di imparare...
Elementari e Medie

I 10 papi più influenti della storia

Nel corso della storia della Chiesa si sono succeduti centinaia di papi (ben 266!) che, nel bene o nel male, hanno influito a volte in profondità nel decorrere degli eventi dell'uomo. Papi che sono stati in grado di creare un rapporto molto forte con...
Elementari e Medie

Come insegnare la storia ai bambini

L'insegnamento può essere qualcosa di gratificante, se poi ciò viene fatto con i propri figli lo diventa ancora di più ed è una di quelle esperienze di vita che di certo non si dimenticano facilmente. La curiosità e l'essere svegli sono tra le qualità...
Elementari e Medie

Storia del Colosseo

Uno dei monumenti più belli ed importanti di Roma è senza dubbio il Colosseo. Non per nulla quando si parla dell'impero romano e della sua storia viene in mente la sua magnificenza, la sua grandezza e la vastità territoriale. L'impero romano, è stato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.