Storia: la guerra fredda in breve

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Esistono su internet dei riassunti di vari periodi della storia, che possono esserci di aiuto per riuscire a memorizzare i vari eventi accaduti. La storia è una materia molto importante sia per il nostro bagaglio culturale e sia perché, conoscendo gli errori commessi in passato, potremo evitare di rifarli nuovamente. Tuttavia questa materia è veramente molto ampia e in alcuni casi conoscere tutti gli aspetti potrebbe risultare veramente complicato. In questa guida, in particolare, vedremo in breve cosa successe durante il periodo della guerra fredda.

25

Estate del 1948

Nell’estate del 1948 la democrazia liberale era scomparsa da tutti i paesi dell’Est, fatta eccezione per la Finlandia. Essa era stata sostituita da democrazie popolari rette da governi saldamente legati all’Unione Sovietica. Un caso a sé era costituito dalla Jugoslavia, la cui liberazione era avvenuta per azione dei partigiani di Tito, pur essendo comunista, Tito rifiutò di accettare le direttive di Mosca, ne nacque una controversia che portò alla rottura tra Jugoslavia e URSS. Il contrasto fra le superpotenze, dapprima circoscritto all’Europa, si allargò ben presto ad altre aree geografiche. Il 4 aprile del1949 venne sottoscritto il Patto Atlantico (NATO), l’organizzazione difensiva dell’Occidente con a capo gli Usa; in contrapposizione alla NATO si costituiva nel maggio del 1955 il Patto di Varsavia, base del sistema difensivo sovietico, a cui aderirono molti paesi dell’Est. Nel 1950 in Corea, Paese diviso in Corea del Nord e del Sud, reparti del regime comunista del Nord violarono il confine dando luogo ad una guerra che minacciava pericolosamente gli equilibri mondiali.

35

Le conseguenze

La guerra fredda ebbe conseguenze significative anche all’interno degli Stati Uniti, dove si generò un’ondata di feroce e irrazionale anticomunismo che assunse toni particolarmente aggressivi in vaste frange dell’opinione pubblica. Durante questo periodo furono perseguitate diverse personalità di tendenza progressista, alcune delle quali vennero messe sotto processo.

Continua la lettura
45

Le superpotenze

La ripresa dei rapporti tra le superpotenze venne favorita anche dagli sviluppi del XX Congresso del Partita Comunista, che nel 1956, portava alla ribalta Nikita Kruscev. Il nuovo leader sovietico, partendo dalla denuncia dei crimini di Stalin e dal rifiuto del culto della personalità, aprì la strada ad una certa liberalizzazione interna (destalinizzazione) e a possibili accordi con gli Stati Uniti.

55

La caduta

La caduta del corrotto regime di Fulgencio Batista a Cuba nel 1958 è un altro evento che può essere ricondotto al periodo della guerra fredda. Il dittatore venne destituito dalle milizie rivoluzionarie di Fidel Castro che instaurò nell’isola un regime comunista filosovietico. Il clima da “caccia alle streghe” ebbe termine nel 1960, allorché alla presidenza degli Stati Uniti fu eletto John Fitzgerald Kennedy, che inaugurò un periodo di maggiore democrazia sul piano interno e favorì la distensione nei rapporti internazionali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

L'Italia nel dopoguerra

L'italia nel dopoguerra aveva le ossa rotte, molte città erano state danneggiate e per colpa dei bombardamenti e quasi tutto era stato distrutto, non funzionavano infatti ne le reti stradali ne quelle ferroviarie. Stesso discorso era per l'agricoltura...
Superiori

Storia: la Primavera di Praga

Con l'espressione "Primavera di Praga" si intende un periodo storico vissuto dalla Cecoslovacchia nell'immediato secondo dopoguerra. Dopo il conflitto bellico, infatti, la Cecoslovacchia entrò a far parte dell'URSS. Intorno al 1968 il politologo riformista...
Università e Master

Tocqueville: pensiero sociologico

La figura del filosofo e politico francese Alexis de Tocqueville sembra essere tornata di moda da qualche settimana. Il motivo di tanta attenzione nei suoi riguardi è dovuto principalmente alla scelta del Partito Comunista Cinese di imporne la lettura...
Superiori

La Rivoluzione Russa in pillole

La storia è un argomento piuttosto vasto e complesso da studiare, molti aspetti e periodi sono tutt'oggi ancora molto sconosciuti o del tutto ignorati. È un po' il caso della rivoluzione Russa, che se pur conosciuta come fatti storici, non viene mai...
Superiori

I totalitarismi nel Novecento

Il termine totalitarismo utilizzato in ambito storico o politico sta ad indicare le caratteristiche di molto regimi dittatoriali sorti durante il Novecento. Malgrado ogni nazione abbia avuto il suo tipo particolare di totalitarismo e le sue figure autoritarie,...
Superiori

Storia della Seconda Repubblica in Italia

Storia della Seconda Repubblica in Italia. Con il termine Seconda Repubblica si indica il nuovo assetto politico che si costituì in Italia a partire dal 1992-94; in questo lasso di tempo vi furono importanti novità e cambiamenti nella politica italiana....
Superiori

Filosofia: il confucianesimo

Il confucianesimo è forse la religione più intrisa di filosofia e di regole di vita. Studiarla significa cercare di entrare a fondo dentro una cultura diversissima della nostra e, forse anche per questo, molto affascinante. Si tratta di una religione...
Superiori

La prima guerra mondiale in pillole

Difficile ridurla a poche righe, ma vediamo come raccontare la Prima Guerra Mondiale in pillole. La Grande Guerra infiammò l'Europa e non solo tra il 1914 e il 1918. Le premesse del sanguinoso conflitto vanno viste nella corsa agli armamenti che, tra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.