Storia: la guerra dei Trent'anni

Tramite: O2O 06/05/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

La guerra dei Trent'anni è stato uno dei momenti più caldi e difficili della storia europea. Questa guerra fu scatenata non solo da ragioni dinastiche e di potere ma anche da accese dispute religiose. Infatti nel XVI secolo la Riforma protestante aveva cambiato l'assetto religioso del nostro continente, creando divisioni e contrasti di complessa risoluzione. Vediamo brevemente le cause e l'evoluzione della guerra dei Trent'anni.

25

Le cause

All'inizio del XVII secolo latenti motivi di tensione di lì a poco sarebbero sfociati in una nuova guerra. Nell'impero asburgico le spinte opposte provenienti dalla Chiesa post-tridentina e dal diffondersi del calvinismo, minacciavano di mettere in crisi l'equilibrio. Gli imperatori Ferdinando I (1556-1564) e Massimiliano II (1564-1576) avevano seguito una politica di grande tolleranza religiosa ma dopo il 1570 il papato aveva deciso di riguadagnare terreno tra i protestanti. Infatti in Germania era in corso una lotta serrata tra i principi tedeschi e l'imperatore asburgico. Tra il 1608 ed il 1609, i principi luterani e calvinisti si raccolsero nell'Unione evangelica, cui si contrappose la Lega cattolica.

35

L'inizio delle guerra

La guerra iniziò in Boemia dove alla morte dell'Imperatore Rodolfo II nel 1612, gli succedette il fratello Mattia, che nel 1617 nominò re di Boemia il cugino Ferdinando II, il quale accentuò la politica anti-protestante. Per questo nel 1618 si ebbe la famosa 'defenestrazione di Praga': i rappresentati imperiali furono gettati dalla finestra nel fossato del palazzo reale di Praga e venne formato un governo provvisorio. Alla morte di Mattia, la Dieta boema proclamò re l'elettore del Palatinato, Federico V, di fede calvinista. Da qui si scatenò la reazione imperiale che diede iniziò al conflitto.

Continua la lettura
45

La pace di Augusta

Nel 1648 si svolse un grande congresso diplomatico che ebbe luogo nelle città della Westfalia, con la partecipazione di tutti gli Stati europei, eccetto l'Inghilterra, la Russia e la Polonia. I patti riconoscevano vantaggi territoriali alla Francia e alla Svezia. Fu così restaurata la situazione esistente nel 1618, ad eccezione del Palatinato. Sul versante religioso vennero riproposte le clausole stabilite dalla Pace di Augusta, allargate anche al calvinismo. Il principio di tolleranza però venne respinto dalla Spagna e dallo Stato della Chiesa. La devastante guerra dei Trent'anni contribuì alla messa a punto di moderne strutture statali, presentando sulla scena europea nuove potenze come la Svezia e l'Olanda e rafforzando la supremazia di nazioni come la Francia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia: la guerra civile in Spagna

Studiare gli eventi storici che hanno determinato il destino di un paese è importante per capire a fondo come si è evoluta quella determinata civiltà fino ad oggi, ciò che ne ha determinato l'assetto politico e sociale attuale. Tra gli avvenimenti...
Superiori

La Guerra dei Cent'anni in breve

Con Guerra dei Cent'anni si definisce uno tra i vari conflitti intercorsi a partire dall'XI secolo tra il Regno d' Inghilterra e il Regno di Francia che durò, non continuativamente, 116 anni e si concluse con l'espulsione degli Inglesi da tutti i territori...
Superiori

Storia: le origini della guerra fredda

Nel periodo seguente alla fine del secondo conflitto mondiale, per quasi 50 anni, la situazione politica generale venne fortemente compressa dallo scontro tra i paesi a regime comunista, guidati dall'Unione Sovietica e l'Occidente, capeggiato invece dagli...
Superiori

Appunti di Storia: la fine della prima guerra mondiale

In questa guida illustreremo gli Appunti di Storia inerenti la fine della prima guerra mondiale. La prima guerra mondiale finì nel 1918. I cambiamenti territoriali e politici impressi da questo primo conflitto segnarono in maniera determinante le nazioni...
Superiori

Storia: la guerra all'Iraq

La guerra all'Iraq è stata una delle più gravi crisi internazionali della storia recente e ha visto contrapporsi gli Stati Uniti e numerosi loro alleati, prima tra tutti la Gran Bretagna, contro il regime iracheno di Saddam Hussein. Nello scenario successivo...
Superiori

Storia della guerra in Siria

Confinante con Iraq e Turchia, e con capitale Damasco la Siria è uno stato arabo che si affaccia sul mar Mediterraneo. Dal punto di vista costituzionale è una repubblica di tipo presidenziale, ma da sei anni è dilaniata da un conflitto civile che...
Superiori

Storia: la prima guerra d'indipendenza in Italia

1848. La storia della prima guerra d'indipendenza in Italia inizia con l'insurrezione dei democratici e repubblicani italiani, a seguito della notizia della caduta di Metternich e dei fatti di Vienna. Venezia si ribellò agli austriaci il 17 marzo, Milano...
Superiori

Storia: la guerra fredda in breve

Esistono su internet dei riassunti di vari periodi della storia, che possono esserci di aiuto per riuscire a memorizzare i vari eventi accaduti. La storia è una materia molto importante sia per il nostro bagaglio culturale e sia perché, conoscendo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.