Storia: la guerra all'Iraq

Tramite: O2O 14/05/2017
Difficoltà: media
15
Introduzione

La guerra all'Iraq è stata una delle più gravi crisi internazionali della storia recente e ha visto contrapporsi gli Stati Uniti e numerosi loro alleati, prima tra tutti la Gran Bretagna, contro il regime iracheno di Saddam Hussein. Nello scenario successivo agli attentati dell'11 Settembre 2001 alle Torri Gemelle i rapporti già deterioriati tra questi paesi precipitarono nuovamente portando a un nuovo conflitto armato dopo quello che aveva già visto scontrarsi queste forze nel 1991. Il governo americano accusò Saddam Hussein di avere stretti legami con il terrorismo internazionale, di aver aiutato gli autori degli attentati su suolo americano e di possedere un vasto arsenale di armi chimiche, batteriologiche, e nucleari. Per questi motivi l'Iraq veniva indicato come una minaccia per l'intera comunità internazionale e si arrivò alla guerra.

25

il braccio di ferro diplomatico

Gli Stati Uniti si misero a capo di una vasta e variegata coalizione e dopo aver rovesciato il regime dei Talebani al potere in Afghanistan decisero di fare lo stesso con quello di Saddam Hussein in Iraq. Questa decisione fu presa nonostante un ampio dissenso in merito da parte dell'opinione pubblica mondiale e anche di alcuni loro alleati chiave come Francia e Germania.
I preparativi per la guerra iniziarono già nell'autunno del 2002.
L'11 ottobre 2002 il presidente americano Bush ottenne dal Congresso l'autorizzazione all'uso della forza contro l'Iraq. Nell'inverno tra il 2002 e il 2003 gli Stati Uniti tentarono di ottenere con un'intensa attività di pressione diplomatica l'autorizzazione ad attaccare da parte del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, non avendola ottenuta, il governo statunitense decise di procedere comunque, dichiarando che la diplomazia aveva fallito.

35

La guerra


La coalizione guidata dagli Stati Uniti lanciò un ultimatum al dittatore iracheno chiedendogli di lasciare il paese rinunciando al potere e poche ore dopo la scadenza e il rifiuto, attaccò il paese.
Il 20 Marzo 2003 le truppe anglo-americane invasero l'Iraq da sud attraversando la frontiera con il Kuwait e avanzarono rapidamente travolgendo con facilità la resistenza del peggio armato e poco motivato esercito iracheno. In poche settimane di combattimenti l'intero paese fu occupato e il regime di Saddam si era dissolto, il primo Maggio il presidente George W. Bush proclamò la vittoria e la fine delle operazioni militari. Il dittatore tuttavia era sfuggito alla cattura e si nascondeva da qualche parte nel paese. Fu catturato solo nel Dicembre successivo, processato due anni dopo e condannato a morte, venne giustiziato il 30 Dicembre del 2006.

Continua la lettura
45

Lo scenario post bellico

La fine del regime di Saddam e l'inizio dell'occupazione americana non portarono la pace ma l'inizio di una lunga epoca di guerriglia e caos che ancora oggi sembra non avere una soluzione. Nel Maggio del 2003 una Risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU chiese alla comunità internazionale di impegnarsi per la stabilizzazione del paese, la coalizione si allargò con l'ingresso tra gli altri anche dell'Italia. Gli sforzi di pacificare il paese occupato tuttavia si rivelarono vani e le violenze di ogni genere si intensificarono col passare del tempo, con vere e proprie battaglie, innumerevoli attentati e rapimenti. L'instabilità dell'Iraq era aggravata dalle sue divisioni interne politiche, religiose ed etniche. La guerra strisciante si trascinò per anni e al 18 dicembre del 2011, data del ritiro americano dal paese, l'Iraq era tutt'altro che in pace. I diversi governi succedutisi dal 2005, data delle prime elezioni democratiche, avevano fallito nell'obbiettivo di riportare il paese alla normalità.

55
Consigli
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia: la guerra fredda in breve

Esistono su internet dei riassunti di vari periodi della storia, che possono esserci di aiuto per riuscire a memorizzare i vari eventi accaduti. La storia è una materia molto importante sia per il nostro bagaglio culturale e sia perché, conoscendo...
Superiori

La guerra del Golfo

Nel corso della storia umana molti sono stati gli eventi che hanno portato grossi cambiamenti a causa di importanti conflitti tra nazioni. Anche se le guerre non portano mai nulla di buono, sono in qualche modo la causa scatenante di moltissimi cambiamenti...
Superiori

Conseguenze della prima guerra mondiale

La prima guerra mondiale scoppiò nel 1914 e vide coinvolti l'Impero Tedesco, l'Impero Austro-ungarico e l'Impero Ottomano contro Impero Russo, il Regno di Serbia, l'Impero britannico, l'Impero Giapponese, il Regno d'Italia, gli Stati Uniti e altri stati...
Superiori

Conseguenze della seconda guerra mondiale

Come ben sappiamo la seconda guerra mondiale fu uno dei periodi più bui, se non il più buio, della storia dell'umanità. Coinvolse non solo stati europei quali Italia, Germania, Inghilterra, Francia ma anche gli Stati Uniti, Cina, il Giappone e la Russia....
Superiori

Le premesse della Grande Guerra

La prima guerra mondiale iniziò nell'agosto del 1914 dopo una serie di eventi scatenati dall'assassinio dell'arciduca Francesco Ferdinando d'Austria. La guerra inizialmente venne organizzata tramite due alleanze: la triplice alleanza (Gran Bretagna,...
Superiori

Le conseguenze della guerra fredda

La guerra fredda è stato uno degli eventi più rilevanti e importanti del XX secolo, così rilevanti che gli effetti si fanno sentire ancora oggi.. Al termine della seconda guerra mondiale, le nazioni erano divise in due blocchi principali: il mondo...
Superiori

Le cause della Guerra Fredda

Con il termine Guerra Fredda si indica un forte stato di tensione, e non una guerra armata come molti erroneamente pensano. Questo stato di tensione si venne a creare tra Stati Uniti e l’ormai ex URSS nel periodo immediatamente successivo alla II Guerra...
Superiori

La Prima Guerra d'Indipendenza in breve

Capire meglio ciò che siamo diventati oggi, le scelte dei nostri avi,, questo è il motivo per cui studiamo la storia; dopotutto, proprio tali scelte hanno decretato il destino e il disegno politico e sociale del nostro paese, l'Italia. È una lunga...