Storia: la fine dell'Unione Sovietica

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nel 1989 il crollo del Muro di Berlino rappresentò il crollo della divisione del mondo in due grandi blocchi. Precisamente in quello comunista ed in quello democratico. Un altro avvenimento importante si verificò negli Anni Novanta, ovvero la fine dell’Unione Sovietica. Intanto, la crisi del regime sovietico indusse alcuni Paesi come la Lettonia, l’Estonia e la Lituania a lottare per la loro completa indipendenza politica. Nella storia, la fine dell'Unione Sovietica, segnò un grande cambiamento per il mondo. La dissoluzione dell'Unione Sovietica avvenne esattamente tra il 1990 e il 1991. Lo statista sovietico, Gorbacev, attuò una strenua mediazione, infatti tentò di mediare tra le spinte indipendentistiche e l’ala dura del partito comunista.
Esaminiamo insieme come nella storia, la fine dell'Unione Sovietica originò grandi cambiamenti.

25

Colpo di stato

Nell'agosto del 1991, un gruppo di esponenti del Partito comunista e delle forze armate tentò un colpo di stato. Tale gruppo sequestrò il presidente Eltisin. I congiurati sfruttarono il malcontento popolare, inoltre speravano nell’intervento delle forze armate e dello stesso Gorbacev. Tuttavia, il colpo di Stato fallì. La causa di tale fallimento fu lo scoppio di una protesta popolare. Questa avvenne tra il 19 ed il 20 agosto. Tale protesta liberò le istituzioni pubbliche occupate dai golpisti. Il fallimento del golpe di agosto, però, accelerò la crisi dell’Unione Sovietica. Intanto, il mondo Occidentale guardava con molta simpatia la figura di Gorbacev. Nella storia, della fine dell'Unione Sovietica, Gorbacev, fu simbolo di moderazione. Sul web troverete qualche interessante documentario (https://www.youtube.com/watch?v=_Q2dAZCKS5A)!

35

Boris Eltisin

Per il popolo russo e le diverse etnie, la figura di riferimento divenne Boris Eltisin. Quest'ultimo era presidente della Repubblica russa. Fu l'uomo che sconfisse i golpisti. Eltisin era un democratico e soprattutto un riformista. Nel dicembre del 1991 si decise della sorte dell’Urss. Quindi l'8 dicembre Russia, Bielorussia e Ucraina firmarono un documento. Con tale documento si sanciva la fine dell'Unione Sovietica.

Continua la lettura
45

I capi di Stato

Nella storia sulla fine dell'Unione Sovietica, i capi di Stato dovettero decidere la politica comune da seguire. Le questioni economiche e sociali le affidarono ai Capi del Governo. La bandiera rossa comunista la sostituirono con il tricolore della Repubblica russa. Gorbacev si dimise dalla carica di presidente sovietico. Al suo posto elessero Boris Eltisin.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come superare un esame di storia contemporanea

È risaputo che i diversi esami da sostenere all'università sono costituiti da una quantità di studio enorme, nonché dalla continua ricerca di informazioni e da appunti da tenere sempre in ordine. Fra questi si annoverano gli esami di storia contemporanea,...
Università e Master

Storia greca: come prepararsi all'esame

Come ogni esame universitario, anche quello di Storia Greca, presenta delle difficoltà da non sottovalutare. Prepararsi per affrontare la prova d'esame comporta per lo studente un lavoro impegnativo, poiché i contenuti richiesti dai docenti sono parecchi,...
Università e Master

Appunti di Storia del Cinema: Hollywood

Il distretto di Hollywood, sito nella parte nord occidentale della città di Los Angeles in California, è noto in tutto il mondo in quanto patria dell'industria cinematografica statunitense. Con i passaggi che seguono ci occuperemo di fornirvi alcuni...
Università e Master

Storia del Diritto, alcuni appunti

La Storia del Diritto italiano è molto articolata e parte dal Medio Evo. Per poter comprendere al meglio il complesso mondo del Diritto, è necessario conoscere anche la parte storica della nostra Nazione e le tante precedenti esperienze che hanno il...
Università e Master

Appunti di storia della scenografia

La scenografia consiste nell'ideazione dell'elemento scenico sia per il palcoscenico del teatro che per la ripresa di un film. Lo scenografo è quindi essenziale per creare l'ambiente circostante dove si svolgono le azioni previste nel compione, senza...
Università e Master

Come studiare un capitolo di storia o italiano

Riuscire a studiare in modo adeguato una determinata disciplina o una materia per poter conseguire degli ottimi risultati non è semplice, anche se questo è l'obiettivo maggiormente ambito da tutti gli studenti. A volte la mole di studio assegnata da...
Università e Master

Storia: il '68 e l'Autunno Caldo

La storia d'Italia alla fine degli anni sessanta, fu caratterizzata da una lunga serie di scontri sociali che videro in prima linea due categorie principali, gli studenti universitari e la classe operaia. Le proteste studentesche, iniziate nel '67, continuarono...
Università e Master

Appunti: storia della lingua italiana

I secoli dell'Alto Medioevo sono caratterizzati dalla nascita delle lingue neolatine. La lingua italiana fa parte del gruppo delle lingue romanze e della famiglia delle lingue indo-europee. È la discendente diretta del latino parlato dai Romani ed è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.