Storia: la dissoluzione dell'Impero Ottomano

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Il primo ventennio del Novecento è stato caratterizzato in Europa dall'avvento della Prima Guerra Mondiale, con conseguenze importanti per la storia di tutto il mondo. Trattative, conflitti e accordi tra le varie potenze hanno portato alla dissoluzione di alcuni imperi e alla formazione di altri nuovi, oltre alla cessione di vari Stati da una nazione all'altra. Questa condizione, predominante nell'Europa Occidentale, ha influito anche sugli aspetti sociali, politici ed economici della parte orientale del Vecchio Continente. Nei passi successivi verranno presentate e discusse le vicende relative alla dissoluzione dell'Impero Ottomano, fornendo le sfaccettature e le peculiarità predominanti di tale processo.

24

Nel XIX secolo quasi tutti i possedimenti nordafricani vennero ceduti, ad eccezione della Tripolitania e della Cirenaica, che però non avevano alcuna peculiarità dal punto di vista strategico ed economico. Il colpo di grazia che sancisce l'inizio del declino dell'Impero lo si ha a seguito della Guerra di Crimea, che estirpò tutti i possedimenti territoriali di questi sul Mar Nero. Nel frattempo, le altre potenze appartenenti all'Impero dichiararono la propria indipendenza (come la Grecia), facendo sprofondare nel baratro la cultura militare Ottomana. Tutte queste vicende portarono l'Impero Ottomano al possesso della sola Turchia e di alcune zone del Medio Oriente e dell'Iraq.

34

Durante la Prima Guerra Mondiale, l'Impero Ottomano perse tutti i possedimenti in Medio Oriente e in Iraq, e fu inondato da allarmanti sommosse popolari. Nel dopoguerra, l'Impero subì un attacco dalla Grecia, che era supportata dagli italiani, inglesi e francesi; questa situazione venne risolta dal generale Mustafà Kemal che depose l'allora attuale sultano e proclamò, nel 1923, la Repubblica Turca, con la conseguente fine dell'Impero.

Continua la lettura
44

Infine, non rimane che confermare il periodo storico che ha sancito la drammatica fine dell'impero Ottomano comprende il decennio tra il 1912 e il 1922, che va dall'annessione della Libia al Regno d'Italia alla caduta dell'ultimo sultano, Mehemed VI. I precedenti di questa tragica fine si possono riscontrare già nel 1600, quando l'impero dovette far fronte a problematiche legate al banditismo e alla disoccupazione, che fino a quel momento non erano conosciute. Un altro evento legato alla dissoluzione si rintraccia nell'invasione dell'Impero Ottomano ai danni dell'Austria, nel 1683: questi, avendo pochissime esperienze in campo militare, dovettero soccombere tragicamente alle armate austriache, indebolendo, anche dal punto di vista territoriale, l'Impero Ottomano.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Crollo dell'Impero Ottomano: cause e conseguenze

Molto spesso, quando ci troviamo a dover studiare alcuni particolari eventi storici, ci sarà sicuramente capitato di volerli approfondire per riuscire a comprendere appieno quali sono state le cause che hanno portato a quel determinato evento. Per riuscirci...
Elementari e Medie

Storia: la seconda guerra balcanica

La seconda guerra balcanica fu combattuta nel 1913 tra la Bulgaria con i suoi alleati nella prima guerra balcanica (Serbia, Grecia e Montenegro, dall'altra), e la Romania con l'Impero Ottomano. Il conflitto scoppiò quando la Bulgaria, insoddisfatta della...
Superiori

Storia: la Battaglia di Lepanto

La Battaglia di Lepanto fu uno scontro della storia navale decisivo tra cristiani ed Ottomani che pose fine alle mire espansionistiche di questi ultimi. Si svolse nell'ottobre del 1571 in Grecia nelle acque di Lepanto, durante la guerra di Cipro, e vide...
Elementari e Medie

Appunti di storia: la prima guerra balcanica

All'interno di questa guida, andremo a trattare un tema molto importante all'interno della Storia del 1900, le guerre balcaniche. Nello specifico, ci dedicheremo alla prima guerra balcanica, cercando di fornire un riassunto che abbia all'interno tutti...
Superiori

Storia: l'Impero bizantino

Il nome di Impero bizantino nasce dalla sua capitale Bisanzio (Costantinopoli) ed è il nome che viene attribuito all'Impero romano d'oriente, dopo la caduta dell'Impero d'occidente nel 476 d. C.. La sua storia non viene spesso degnamente analizzata ed...
Superiori

Storia: La Repubblica di Venezia

La Repubblica di Venezia possiede una storia affascinante. Tutti gli storici italiani ed internazionali hanno cercato di comprendere come questa città avesse conseguito enormi successi in un'epoca buia per l'Italia e l'Europa, corrispondente al Medioevo....
Superiori

Storia: il secondo impero francese

Con il termine Secondo Impero francese nella storia si indica il regime monarchico instaurato da Napoleone III in Francia tra il 1852 al 1870, tra la Seconda e la Terza Repubblica. L'Impero fu instaurato ufficiosamente il 2 dicembre del 1851 ed ufficialmente...
Superiori

La prima guerra mondiale in pillole

Difficile ridurla a poche righe, ma vediamo come raccontare la Prima Guerra Mondiale in pillole. La Grande Guerra infiammò l'Europa e non solo tra il 1914 e il 1918. Le premesse del sanguinoso conflitto vanno viste nella corsa agli armamenti che, tra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.