Storia: la caduta del muro di Berlino

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il 1989 fu l’anno decisivo per i Paesi comunisti. Infatti, l'Unione Sovietica, la Cina, la Polonia e l'Ungheria cambiarono il loro sistema politico. Ma nella storia, la caduta del muro di Berlino fu l'evento più importante. La Germania Est costruì il muro per impedire il passaggio della gente a Berlino Ovest. Il muro fu simbolo della cortina di ferro tra l'America e la Russia. Nella seguente guida vi forniremo maggiori informazioni su cosa causò nella storia la caduta del muro di Berlino.

25

Prime elezioni libere

Nella storia, la caduta del muro di Berlino causò grandi cambiamenti. Sappiate che prima di Berlino, i cambiamenti avvennero in Polonia. In tale Stato tra il 1980-81 si affermò un sindacato Solidarnosc (Solidarietà). Era un movimento guidato dal leader Lech Walesa, protagonista di numerosi scioperi. Le autorità politiche, inizialmente tollerarono tali scioperi. Però nel dicembre del 1981 il generale Jaruzelski, attuò un colpo di Stato militare. Nel 1988 si firmarono gli accordi di Danzica. Con tali accordi il presidente Gorbacev consentì lo svolgimento, nel giugno del 1989, delle prime elezioni libere. Dopo le elezioni si instaurò un governo guidato dal cattolico Mazowiecki.

35

Abbattimento del muro e apertura dei confini

In quegli stessi anni l’Ungheria subì un processo di graduale liberalizzazione. In tale Stato si svolsero le prime elezioni libere. Inoltre, si eliminarono le barriere poste al confine con l’Austria. In Germania, intanto nell’estate del'89, migliaia di tedeschi della Germania est si spostarono verso la Repubblica federale tedesca (ovest). Questa immigrazione accompagnata da varie manifestazioni nelle città tedesche orientali, misero in crisi il regime comunista tedesco. Infatti, la Germania dovette attuare una serie di riforme finché il 9 novembre del 1989, si giunse all'abbattimento del muro di Berlino: si aprirono così i confini fra le due parti della Germania. La caduta del muro rappresentò simbolicamente la fine del comunismo e delle divisioni in Europa.

Continua la lettura
45

Vittoria dei democratici

Nel marzo del 1990 si indissero le elezioni nella Germania Est. Qui si registrò la sconfitta del partito comunista e socialista. La vittoria andò ai democratici. Questi con l’appoggio della parte Occidentale fondarono la Repubblica democratica tedesca guidata dal governo Kohl. In poco tempo realizzarono l’assorbimento della Germania orientale alle istituzioni della Germania Occidentale. Il 3 ottobre 1990, entrò in vigore il trattato di unificazione politica, economica e monetaria della Germania. La Germania, dopo quarant’anni di divisione tornò ad essere uno Stato unitario
.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

10 date storiche da ricordare

Non tutti hanno buona memoria e sicuramente durante gli anni scolastici e universitari le date sono state un incubo un poco per tutti gli studenti. Quindi sarà sicuramente capitato a tutti di non saper rispondere alla famosa domanda "in che anno è successo...?"....
Elementari e Medie

Le città più importanti della Germania

Nella guida che avremo ora l'occasione di portare avanti, il nostro argomento sarà la Germania, in quando andremo a occuparci delle città più importanti di questo Stato. Geograficamente, la Germania confina con la Danimarca, con l'Austria, con la Svizzera,...
Superiori

la seconda guerra mondiale in pillole

In questa breve guida vi illustrerò brevemente la Seconda Guerra Mondiale, dividendo i fatti di primaria importanza in pillole, affrontando le diverse tematiche del conflitto e in particolare le politiche espansionistiche.Partiamo dal presupposto che...
Superiori

Storia: il Congresso di Berlino del 1878

Il Congresso di Berlino è stato un evento storico che si tenne nel periodo compreso tra il 13 giugno e il 13 luglio dell'anno 1878 nella capitale della Germania e fu accettato dalla nazione austriaca ed anche dalle altre potenze d'Europa, allo scopo...
Superiori

Adolf Hitler: biografia

Il massimo esponente del nazismo tedesco, Adolf Hitler, fu un uomo piuttosto sanguinario, uccidendo migliaia di persone per ottenere la cosiddetta "razza pura". Proprio per la sua inumanità e durezza di carattere, il suo nome rimase impresso nella storia...
Università e Master

Le migliori città per fare l'Erasmus in Germania

Scegliere la Germania come destinazione Erasmus potrebbe rivelarsi un'esperienza unica e di grande valore formativo grazie all'elevata qualità e al carattere innovativo degli atenei tedeschi, agli ottimi servizi erogati e alle numerose agevolazioni previste...
Maturità

Come realizzare uno schema sulla seconda guerra mondiale

In questa bella guista storica, vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono degli studenti delle scuole o anche perché serve al proprio lavoro. Ecco perché abbiamo pensato di proporre il modo sul come poter realizzare uno schema, semplice e veloce,...
Superiori

Appunti di storia: la guerra di Etiopia

La guerra d'Etiopia o anche conosciuta guerra italo-etiopica si fa riferimento al conflitto sorto il 3 ottobre 1935 tra il Regno d'Italia l'impero di Etiopia a partire. Si concluse dopo ben sette mesi di combattimenti contraddistinti anche dall'utilizzo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.