Storia: l'assolutismo in Francia

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'assolutismo in Francia era un sistema politico associato a re come Luigi XIII e, più in particolare, a Luigi XIV. L'assolutismo si stava sviluppando in tutta Europa durante i secoli XVI e XVII, e alcuni politici importanti come il cardinale Richilieu ne erano convinti dei sostenitori. La regola assoluta consisteva nel fatto che il potere del monarca era, in teoria, senza limiti se non per legge divina o da quello che fu chiamata 'legge naturale'. In una società assoluta, l'unica persona che potrebbe cambiare i poteri del monarca era il monarca stesso. Ecco alcuni brevi e semplici appunti di storia inerenti all'Assolutismo in Francia.

24

Innanzitutto in una società assoluta francese, la parola del re era legge a tutti gli effetti. Il monarca aveva anche accesso ad un regio esercito permanente, fedele solo ad egli. Una carriera in campo militare significava quindi essere una pena per perseguire una persona nobile. L' esercito permanente era il simbolo dell'autorità di un monarca assoluto e il potere di un sovrano, basato e vincolato dall'autorità stessa.

34

In molti personaggi dell'epoca regnava la convinzione che un paese poteva beneficiare di un monarca assoluto, sia internamente che esternamente. A titolo di esempio, la città di Brandeburgo, in Prussia, era allora sotto il dominio del Grande Elettore Federico Guglielmo, il quale divenne una sorta di alleato con i potenti di altri paesi, portando ricchezza e benessere alla sua città. Inoltre, in Francia, c'erano i ricordi della dislocazione cronica causata dalle guerre religiose francesi, in cui il governo monarchico debole innescò una nobile ribellione. Non a caso il Re di Francia aveva condiviso la sua autorità con Estates, potente sovrano di Scozia.

Continua la lettura
44

In conclusione ricordate che negli stati assolutisti, l'esercito ha giocato un ruolo fondamentale; esso, infatti, era impegnato nella riscossione delle tasse, gran parte delle quali veniva investita per ampliare e potenziare proprio l'esercito, in modo da rendere quest'ultimo ancora più efficace nella raccolta delle imposte. Questo sistema non è altro che un piccolo assaggio di quella che sarebbe poi diventata dittatura nel Novecento, soprattutto ad opera di personaggi come Stalin e Hitler. Tuttavia, l'assolutismo regio è stato giustificato da un certo numero di eminenti filosofi del tempo come Bodin, Bousset e Hobbes, i quali definirono questo sistema come un modo per tutelare e dare sostegno al monarca.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Filosofia: il pensiero di Montesquieu

Montesquieu è stato un giurista e filoso illuminista francese. L'illuminismo può essere considerata una corrente di pensiero innovativa e rivoluzionaria del Settecento, un movimento culturale che ha influenzato le arti e il pensiero tecnico- scientifico....
Superiori

La storia della monarchia assoluta

Per "monarchia assoluta" si intende un governo retto da un solo individuo con poteri illimitati sul popolo. Questo tipo di monarchia di solito avviene per carica diretta, cioè per discendenza. Difatti si tratta di eredi della famiglia reale che succedono...
Superiori

Rivoluzione francese: guida

Alla fine del Settecento la Francia non attraversava un buon periodo, sia dal punto di vista politico che sociale. Esisteva ancora la monarchia assoluta e la società francese era suddivisa in tre classi, chiamati anche ordini: il clero, la nobiltà e...
Superiori

L'Europa e il dispotismo illuminato

Il dispotismo illuminato è un tipo di governo a carattere monarchico, secondo il quale il sovrano instaura delle riforme ispirandosi all'Illuminismo. Il monarca, in questo caso, prende il nome di "despota illuminato" o di "monarca illuminato". Il periodo...
Maturità

Appunti sulla democrazia

APPUNTI SULLA DEMOCRAZIAPer Costituzione si intende l'insieme di norme, di solito contenute in un unico documento scritto detto Carta Costituzionale, che indica i soggetti e i poteri di governo della collettività (sovranità) e li ordina in modo che...
Superiori

Appunti sulla filosofia politica di John Locke

John Locke fu un filosofo inglese nato nel 1632 e scomparso 1704. Stiamo parlando di uno dei più importanti e conosciuti pensatori della filosofia moderna. Formatosi all'università di Oxford, dedicò gran parte della sua vita allo studio della conoscenza...
Elementari e Medie

Storia: i medi e i persiani

Nel 2000 a. C. Sia i medi che i persiani si stabilirono nelle terre ad est della Mesopotamia, ed iniziarono ad espandersi verso i territori tra il Tigri e l’Eufrate. Nel 835 a. C gli assiri guidati dl re Salmanassar III occuparono il territorio abitato...
Elementari e Medie

La seconda guerra d'indipendenza nel 1859

Lo Stato Italiano è il risultato di tre Guerre d'Indipendenza.Ma per la definizione degli attuali confini si è dovuto attendere la fine della prima guerra mondiale.Trentino e Venezia Giulia sono entrati a far parte dell'Italia solamente in seguito ai...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.