Storia inglese: Victorian Age

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Quando si parla di Età Vittoria (chiamata anche Victorian Age) generalmente si intende quel periodo della storia inglese che va dal 1837 al 1901. Durante quest'epoca a governare l'Inghilterra è la regina Vittoria, molto amata ed apprezzata da tutto il popolo, ed è proprio da lei che questo periodo prende il nome.

28

Occorrente

  • Libri di storia, letteratura inglese, diritto privato inglese, common law e civil law
38

La divisione in due periodi

L'era Vittoriana si divide principalmente in due periodi: il primo periodo che va dal 1837-1848; il secondo dal 1848 al 1901. Nei due periodi si realizza una trasformazione epocale dopo millenni di storia all'insegna della contraddizioni e dell'indifferenza verso i valori umani.

48

Lo sviluppo tecnologico

Il primo periodo vittoriano, secondo la storia inglese, vede lo sviluppo tecnologico e l'apertura del parlamento inglese verso leggi fortemente volute dalle classi medie. Lo Stato adotta un sistema economico liberista e quindi non partecipativo. Per cui si verificano molti abusi da parte degli industriali che si arricchiscono prepotentemente mettendo a rischio il sistema economico stesso dell’intero regno.

Continua la lettura
58

L'abolizione delle leggi sul grano

Nella prima parte dell’era Vittoriana viene poi vietato lo sfruttamento del lavoro minorile. Molti bambini vengono sfruttati da parte dei signorotti locali pertanto viene vietato ai bambini di età compresa tra i 9 e i 14 anni di lavorare per più di 12 ore al giorno. L'abolizione delle leggi sul grano diviene fondamentale per la liberalizzazione del prodotto. Inoltre, tra le altre riforme emanate nel 1838 la più significativa è quella dei diritti della persona.

68

La teoria dell'utilitarismo

Il secondo periodo di regno dell'età Vittoriana mette in luce i diversi confronti di idee tra letterati e filosofi. Spicca, tra questi ultimi, la teoria dell'utilitarismo ovvero della teoria basata sull'idea che l’atteggiamento giusto o sbagliato determina conseguenze di utilità generale. Il pensatore principale di questa teoria è l'inglese Jeremy Bentham. Gli individui agiscono solo per interessi personali mentre si dovrebbe tener conto del concetto di aggregazione e dell’utilità collettiva. Opposta all'utilitarismo è, invece, la teoria dell'inglese Thomas Carlyle che afferma che l'intelletto è una dote per pochi eletti per cui il concetto non si applica sulle classi meno abbienti.

78

Il dominio sui mari

L'età Vittoriana, secondo la storia inglese, è inoltre uno dei momenti di maggiore splendore per quanto riguarda la monarchia inglese. Essa infatti si caratterizza per il dominio incontrastato sui mari di mezzo mondo e per l'immenso patrimonio coloniale.

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia: la guerra civile inglese

La guerra civile inglese è stato il momento decisivo della rivoluzione che interessò l'Inghilterra durante il XVII secolo. Protagonista indiscusso di questa guerra fu il celebre Oliver Cromwell, colui che con il suo esercito riuscì a deporre la monarchia...
Superiori

Storia: il Colonialismo inglese

In questa guida verranno illustrate le tappe che hanno caratterizzato la storia del colonialismo inglese, un importantissimo quanto lungo e vasto periodo storico che muove i suoi passi dal XIV secolo fino alla prima guerra mondiale. L'Inghilterra fu...
Superiori

Appunti di storia sull'Inghilterra Vittoriana

Tra i periodi più affascinanti della storia moderna vi è l'epoca denominata "Victorian Age". Con il termine "Inghilterra Vittoriana" si intende il periodo storico e sociale che va dal 1838 al 1901, arco di tempo in cui la Gran Bretagna fu caratterizzata...
Superiori

i comparativi e i superlativi dell'aggettivo in inglese

Come in italiano, anche in inglese l'aggettivo qualificativo può esprimere diversi gradi di comparazione. Il paragone si effettua per confrontare, attraverso una qualità, due o più termini. Questo tipo di relazione si stabilisce utilizzando i comparativi...
Superiori

Storia: le grandi dinastie inglesi

Se siete degli appassionati di storia studiarla e/o approfondirla sarà sicuramente molto interessante per voi. La storia vi sarà molto utile al giorno d'oggi, per accrescere la vostra cultura personale e comprendere in maniera più specifica il vostro...
Superiori

Riassunto di storia: La dinastia Tudor

La dinastia dei Tudor è stata senza dubbio la casa reale inglese più famosa e amata anche tutt'oggi, soprattutto grazie anche a cinema e a televisione che, attraverso trasposizioni che sono risultate più o meno realistiche, hanno trasformato la loro...
Superiori

Oscar Wilde: appunti di letteratura inglese

Oscar Wilde fu uno dei più celebri esponenti dell'estetismo inglese. Scrittore, poeta e drammaturgo, è passato alla storia oltre che per i suoi aforismi anche per gli scandali che hanno travolto la sua vita, rendendola un capolavoro al pari delle sue...
Superiori

10 consigli per prepararsi al meglio ad un compito di inglese

Dovete prepararvi per un compito davvero difficile? Manca poco e non sapete come fare? Tranquilli, ecco 10 consigli per prepararsi al meglio ad un compito di inglese. Con questi 10 consigli prendere 10 in tutti i compiti d'inglese. La vostra professoressa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.