Storia: il papato di Avignone

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Come voi lettori e lettrici probabilmente ben saprete, Avignone è una bellissima ed antica città della Francia, dall’aspetto in gran parte antico ed è celebre per essere stata (durante il lontano quattordicesimo secolo dopo Cristo) residenza dei Papi e di conseguenza un importantissimo centro culturale. Nell'anno 1302 per la prima volta nella storia della Francia si determinò un fatto assolutamente nuovo: l’autorità del papato veniva contrastata da un intero popolo. In questa interessante guida parleremo di storia, ed in particolare ci concentreremo su il papato di Avignone. Scopriamo insieme i misteri di questa grandiosa ed avvincente vicenda!

24

Il nuovo pontefice

Qui ebbe inizio il papato di Avignone: infatti dovete sapere che il nuovo Pontefice si rifiutò totalmente e deliberatamente di recarsi alla città di Roma per l'evento della consacrazione, e decise di trasferire la sede papale ad Avignone nell'anno 1309, dove ben altri sette papi si succedettero (e, notare bene, erano tutti uomini di origine francese!). Qui, il Papa si poteva sentire a casa propria e allo stesso tempo era vicino ai personaggi che giocavano sui destini della chiesa. Ad Avignone il papato rafforzò notevolmente tutte le sue strutture interne e la Curia divenne un grande centro d’affari. Al suo interno infatti impiegati, notai, funzionari, scrittori, archivisti, avvocati popolarono i suoi uffici, così Avignone diventò un centro bancario e commerciale di prima grandezza.

34

I primi problemi

Ma le spese della Corte, il vestiario del personale, le biblioteche, gli stipendi, la costruzione di lussuosi edifici e il loro mantenimento provocarono una continua fuoriuscita nelle finanze economiche pontificie. Si cercò, quindi di porre rimedio inasprendo la richiesta di nuovi contributi e di decime in tutto il mondo cristiano. Questa pressione fiscale provocò impopolarità del papato di Avignone facendo apparire la Chiesa come una potenza che percepiva solo tributi e tasse. La notizia degli sprechi e del lusso sfrenato della Curia avignonese, ebbe una forte risonanza nel popolo e portò così il prestigio dell’istituzione papale ai livelli più bassi della sua storia.

Continua la lettura
44

La rivoluzione

Fu in questo momento preciso che tutti gli stati membri, ovvero coloro che erano i rappresentanti del clero, della nobiltà e della borghesia, proclamarono con ferma assolutezza che i poteri del sovrano discendevano da Dio, senza alcuna mediazione da parte del Pontefice. Il conflitto ideologico senza precedenti tra il Pontefice ed il re di Francia Filippo detto il Bello fu estremamente duro su entrambi i fronti e finì con il trionfo del sovrano (sembra che a mettere in atto il complotto fu proprio il re di Francia per porre fine all’ordine dei Cavalieri Templari, cioè erano allo stesso tempo monaci e soldati divenuto tanto potente e scomodo). Il pontificato segnò la fine di un’epoca e l’inizio di un’altra, nuova e destinata a perdurare nei secoli. Alla morte del Pontefice Bonifacio VIII, il papato cercò di trovare un’intesa di mediazione con la monarchia francese, fino a fare eleggere un papa francese: fu eletto il famoso Papa Clemente V (ovvero l'arcivescovo di Bordeaux), cercando di evitare così, altre pressioni militari sulla Chiesa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia: la signoria dei Medici

L'epoca delle Signorie è stata determinante per la storia del nostro Paese. I Signori di Ducati e Marchesati hanno fatto guerre, complotti, creato equilibri e commissionato beni artistici di inestimabile valore. Come in ogni storia di domini, non sono...
Superiori

Filosofia: Guglielmo d'Ockham

Guglielmo d'Ockham è stato uno dei più importanti filosofi e pensatori della storia. Teologo e frate francescano, per molti Ockham ha posto le basi della moderna filosofia occidentale, criticando la filosofia Scolastica e aristotelica, ma soprattutto...
Elementari e Medie

Storia: Ottone I di Sassonia

Ottone I di Sassonia (912-973), conosciuto anche con il nome di "Ottone il Grande", è noto per essere stato duca di Sassonia e re di Germania nel 936. È stato anche re d'Italia e imperatore del Sacro Romano Impero. Ottone I ricoprì altri incarichi...
Superiori

Storia: guelfi e ghibellini

I Guelfi e i Ghibellini, erano le due fazioni opposte nella politica italiana dal dodicesimo fino alla nascita delle Signorie nel quattordicesimo secolo. Le origini dei nomi risalgono alla lotta per la corona imperiale dopo la morte dell'imperatore Enrico...
Superiori

Appunti sul Canzoniere di Petrarca

"Rerum vulgarium fragmenta", più comunemente conosciuto come il Canzoniere di Petrarca, rimane una delle opere più importanti di tutta la letteratura italiana in volgare. Esso racconta la vita interiore del poeta toscano FrancescoPetrarca, nato ad Arezzo...
Superiori

Storia: il Regno di Enrico VIII

Enrico VIII nacque a Greenwich il 28 giugno 1491, fu re di Inghilterra e d'Irlanda succedendo al padre Enrico VII. Per secoli è stato tramandato dalla Storia come l'emblema del re tirannico e dal fisico decadente, ma in realtà fu, almeno per i primi...
Superiori

Storia: la guerra dei Trent'anni

La guerra dei Trent'anni è stato uno dei momenti più caldi e difficili della storia europea. Questa guerra fu scatenata non solo da ragioni dinastiche e di potere ma anche da accese dispute religiose. Infatti nel XVI secolo la Riforma protestante aveva...
Superiori

Petrarca: vita e opere principali

Francesco Petrarca è uno dei più importanti scrittori e poeti del Medioevo. La maggior parte delle sue opere sono scritte in latino; tuttavia egli è stato anche un fautore dello sviluppo del volgare italiano. Le sue poesie e le sue opere si ispirano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.