Storia: il movimento d'indipendenza indiano

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il movimento d'indipendenza indiano comprendeva le attività e le idee volte a porre fine alla Compagnia Inglese delle Indie Orientali, conosciuta anche come Raj Britannico. Il movimento indipendentista ha visto diverse agitazioni a livello nazionale e regionale, alcune delle quali pacifiche, altre invece molto violente. Questo fu un movimento di massa che comprendeva varie sezioni della società del tempo che ha subito poi un processo di costante evoluzione ideologica e, anche se l'ideologia di base del movimento era anti-coloniale, fu sostenuto da una vasta categoria di persone favorevoli allo sviluppo economico, come i capitalisti indipendenti, insieme alle classi politiche e laiche. Ecco alcuni appunti di storia circa tale movimento.

25

I primi movimenti militanti organizzati nacquero nella regione del Bengala, uno dei quali andò a costituire il Congresso Nazionale Indiano, con i leader moderati di spicco che cercarono di difendere i diritti delle classi sociali più umili, in particolare dei contadini. La prima parte del 20° secolo ha visto un approccio più radicale verso l'indipendenza politica proposta da leader come il Lal Bal Pal e Aurobindo Ghosh.

35

Negli anni '20 le lotte per l'indipendenza furono guidate da Mohandas Karamchand Gandhi, il quale adottò la politica della non violenza e della resistenza civile. Rivoluzionari quali Subhas Chandra Bose e Bhagat Singh predicavano invece una rivoluzione armata per ottenere l'indipendenza. Poeti come Rabindranath Tagore e Kazi Nazrul Islam usarono la letteratura, la poesia e il linguaggio come strumento di consapevolezza politica. Le femministe, come Sarojini Naidu e Begum Rokeya difesero l'emancipazione delle donne indiane e la loro partecipazione alla politica nazionale.

Continua la lettura
45

Il periodo della seconda guerra mondiale ha visto il picco delle campagne indipendentiste, grazie soprattutto al movimento "Quit India" guidato dal Mahatma Gandhi e all'esercito nazionale indiano guidato da Netaji Subhas Chandra Bose, con il conseguente ritiro delle truppe inglesi.

55

Il lavoro di questi vari movimenti ha portato infine all'Atto di Indipendenza Indiano del 1947, che ha creato i domini indipendenti di India, Pakistan e Bangladesh. L'India rimase un dominio della Corona fino al 26 Gennaio 1950, quando la Costituzione indiana entrò in vigore e istituì la Repubblica dell'India dopo che l'Assemblea Costituente ebbe completato il lavoro di elaborazione della costituzione il 26 novembre 1949.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia: la prima guerra d'indipendenza in Italia

1848. La storia della prima guerra d'indipendenza in Italia inizia con l'insurrezione dei democratici e repubblicani italiani, a seguito della notizia della caduta di Metternich e dei fatti di Vienna. Venezia si ribellò agli austriaci il 17 marzo, Milano...
Superiori

La Prima Guerra d'Indipendenza in breve

Capire meglio ciò che siamo diventati oggi, le scelte dei nostri avi,, questo è il motivo per cui studiamo la storia; dopotutto, proprio tali scelte hanno decretato il destino e il disegno politico e sociale del nostro paese, l'Italia. È una lunga...
Superiori

Le guerre d'Indipendenza: guida

La guida che svilupperemo, si occuperà di storia. Per essere più specifici, andremo a parlare di guerra, spostandoci indietro nel tempo fino all'ottocento, per trovare le guerre d'indipendenza. Cominciamo questo percorso interessante. Con l'espressione...
Superiori

Le conseguenze della seconda guerra d'indipendenza italiana

Nel diciannovesimo secolo l'Italia era stata divisa in diversi stati, che erano in competizione tra loro da oltre mille anni. I francesi, gli austriaci e gli spagnoli avevano dominato in Italia in periodi diversi; all'inizio delle guerre rivoluzionarie...
Superiori

Storia: il femminismo in Occidente

Il femminismo è un movimento che condanna la discriminazione del sesso femminile. Oggi molto meno sentito, il femminismo ha svolto negli anni addietro un ruolo importante, che ha permesso alle donne di conquistare alcuni dei diritti che posseggono oggi....
Superiori

Storia: i moti rivoluzionari del '48

In questo articolo vogliamo cercare di dare delle informazioni perfette di storia, sui moti rivoluzionari del '48. Ecco come ebbe inizio la storia dei moti rivoluzionari del ' 48: mentre i governi continuavano la politica reazionaria della Restaurazione,...
Superiori

Storia: la decolonizzazione

La storia della decolonizzazione ha inizio nel secondo dopoguerra. È un processo attraverso il quale una nazione, prima sottomessa ad una potenza coloniale, ottiene la propria indipendenza. Il periodo di colonizzazione più forte si ebbe negli anni che...
Superiori

Storia: il Regno Lombardo-Veneto

Il regno Lombardo-Veneto è uno Stato dipendente dall'Impero Austriaco: esso venne fondato nel 1814 a seguito del Congresso di Vienna, uno dei momenti chiave della storia moderna. I lombardi e i veneti, infatti, non sopportavano la politica austriaca,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.