Storia: il Comunismo in Italia

Di: A. A.
Tramite: O2O 28/06/2017
Difficoltà: media
15
Introduzione

Il Partito Comunista Italiano fu una delle maggiori fazioni che dominarono il panorama politico italiano del secondo dopoguerra. Ma che cos'è il Comunismo? Come e perché cambiò il modo di pensare degli italiani? Nella seguente guida potrete trovare risposta a queste domande, in modo da avere un'idea più chiara della storia del movimento comunista e della sua diffusione in Italia. Vediamo insieme la nascita e lo sviluppo del Comunismo in Italia.

25

Nascita

Sebbene esistessero ideologie filo-comuniste già dall'Età Antica, il primo vero teorico del Comunismo è considerato il filosofo tedesco Karl Marx (vissuto nel 1800) che, nel suo "Manifesto del Partito Comunista", propone il concetto di lotta di classe che abbiamo citato prima.
Dalla seconda metà dell'Ottocento, il suo pensiero, definito appunto "marxista", andrà sviluppandosi ed espandendosi in gran parte dei Paesi industrializzati, tra cui, come vedremo ben presto, l'Italia. In Italia esisteva già un Partito Socialista Italiano (PSI), fondato nel 1892 e basato anch'esso su un'ideologia marxista. I socialisti, tuttavia, sebbene fossero dalla parte del proletariato, non si basavano tanto sulla violenza quanto sulla cooperazione tra classi. Eppure, ben presto, all'interno del PSI si formarono due gruppi, cratterizzati da ideologie ben distinte.

35

Sviluppo

Così, nel 1921, il gruppo di massimalisti si scisse dal PSI, dando vita al Partito Comunista Italiano (PCI). Il PCI, capeggiato da Palmiro Togliatti, assunse un ruolo di rilievo durante il secondo conflitto mondiale, in quanto organizzò gran parte della lotta partigiana per la liberazione del Regno d'Italia. Fu, infatti, uno dei partiti che, nel 1943, costituirono il Comitato di Liberazione Nazionale (CLN), organizzazione antifascista volta alla liberazione dell'Italia dall'occupazione tedesca.

Continua la lettura
45

Definizione

In conclusione, perché comprendiate appieno il tema di cui abbiamo appena parlato, è necessario chiarire cos'è il Comunismo. Si tratta di un'ideologia politica e sociale che si propone di creare un'organizzazione sociale dominata dall'uguaglianza e dalla distribuzione omogenea delle ricchezze. Non a caso, il termine "comunismo" viene dal latino "comm?nis", che significa "comune, di tutti". Per raggiungere tale obiettivo, sono fondamentali la rivoluzione e la lotta di classe, cioè lo scontro (effettuato mediante scioperi e manifestazioni) tra le classi più umili (in particolare il proletariato) e quelle borghese e aristocratica.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia del brigantaggio in Italia

L'Italia ha vissuto un numeroso alternarsi di eventi prima di arrivare ai giorni d'oggi. In particolare diversi avvenimenti si susseguirono prima di arrivare all'Italia unita come la si conosce oggi. Tali eventi storici sono sia positivi sia negativi,...
Superiori

Le differenze tra socialismo e comunismo

Il comunismo e il socialismo sono nati entrambi nel contesto della rivoluzione industriale e in gran parte come risposta ad un periodo in cui gli imprenditori diventavano estremamente ricchi, sfruttando i loro lavoratori. Attraverso diversi processi,...
Superiori

Storia: la dominazione spagnola in Italia

La dominazione spagnola in Italia iniziò ufficialmente nel 1559 con la pace di Cateau-Cambrésis attraverso la quale fu dichiarata la fine delle guerre tra Spagna e Francia. Da qui seguì la spartizione della sovranità sui territori della penisola italiana....
Superiori

Storia: la prima guerra d'indipendenza in Italia

1848. La storia della prima guerra d'indipendenza in Italia inizia con l'insurrezione dei democratici e repubblicani italiani, a seguito della notizia della caduta di Metternich e dei fatti di Vienna. Venezia si ribellò agli austriaci il 17 marzo, Milano...
Superiori

Appunti di storia: la destra storica

Alla morte di Camillo Benso Conte di Cavour, il 6 Giugno 1861, la classe dirigente era costituita dalla destra storica, formatasi come schieramento politico già nel 1849. Si trattava dell'insieme degli eredi di Cavour, chiamati così perché sedevano...
Superiori

Storia: il patto di Londra

Il Patto di Londra fu un trattato segreto, stipulato il 26 Aprile 1915, tra l'Italia e i governi della Triplice Intesa (Gran Bretagna, Francia, Russia) poco dopo lo scoppio della Prima Guerra Mondiale (luglio 1914). Con tale documento, l'Italia tradiva...
Superiori

Usi e costumi in Italia nel XX secolo

Gli usi e i costumi di una nazione sono strettamente legati al suo clima socio-culturale che a sua volta è il riflesso del livello di sviluppo economico. In Italia si possono individuare tre grandi periodi nel XX secolo. Ciascuno di questi ha proprie...
Superiori

Storia: la Breccia di Porta Pia

Nel 1860, l'attuale Capitale d'Italia non apparteneva alla Penisola Italiana. A quei tempi Roma faceva parte del regno pontificio. Il territorio romano diventò una città italiana il 20 Settembre 1870, grazie ad un gruppo ben fornito di Bersaglieri e...