Storia: il Colonialismo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Con Colonialismo si intende un fenomeno storico e politico che riguardò principalmente gli Stati Europei. Consiste nell'espansione accelerata dei confini nazionali fuori dalla propria area geografica, instaurando appunto delle colonie. Questa fase della storia umana riveste una particolare importantanza e occorre quindi essere al corrente dei suoi aspetti principali, che potrete trovare riassunti di seguito.

25

Vecchio Continente

I grandi passi in avanti in ambito geografico aprirono all'Europa orizzonti sconfinati. Si prospettavano opportunitò di ricchezza ed espansione territoriale, permettendo ai traffici e alla crescente potenza militare di svilupparsi fuori dal Vecchio Continente. Gli Stati Europei miravano dunque a spingersi oltreoceano. Conquistarono così terre sconosciute, annichilendo le civiltà native.

35

Spagna e Portogallo

Spagna e Portogallo furono gli iniziatori del sistema coloniale. Giustificarono le loro conquiste con il pretesto religioso, ovvero usarono la scusa di dover convertire alla religione cristiana i popoli pagani. In realtà lo scopo reale intendeva sfruttare le risorse materiali e umane dei territori sottomessi. La colonizzazione spagnola interessò vaste zone del Sud America, la Florida, l'attuale Perù e alcune zone dell'Africa, quelle portoghesi riguardarono il Brasile, il Mozambico e l'India occidentale. I funzionari iberici nelle Americhe, gli encomenderos, saccheggiarono le ricchezze dei popoli sottomessi e ridussero gli Amerindi in condizione di schiavitù. Sfruttarono invece indirettamente le colonie africane, che andarono ad alimentare la tristemente nota "tratta dei neri".

Continua la lettura
45

Le conquiste olandesi

Le conquiste olandesi riguardarono i territori inizialmente colonizzati dai portoghesi. I Paesi Bassi fondarono due compagnie di navigazione: la Compagnia delle Indie Orientali operante in Asia e quella delle Indie Occidentali operante in America. Si trattava di potenti organizzazioni commerciali private alle quali lo Stato concedeva il monopolio per lo sfruttamento delle colonie. Le Compagnie Olandesi invasero l'Indonesia, instaurando un commercio di spezie mai visto prima. Inoltre colonizzarono l'attuale Sud Africa, che riuscirono a valorizzare con un duro lavoro.

55

Le perdite inflitte

Le perdite inflitte ai popoli assoggettati furono incalcolabili. Vennero sterminate intere civiltà come quella degli Aztechi e degli Inca, o degli Amerindi, mentre le civiltà africane subirono un blocco nel loro sviluppo. Insomma, l'umanità ha perso col Colonialismo un patrimonio culturale inestimabile. Non bisogna poi dimenticare che le civiltà soppresse erano sorprendentemente avanzate sotto molti punti di vista. Le grandi potenze coloniali sono colpevoli di veri e propri genocidii per ragioni prettamente economiche.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Le differenze tra colonialismo e imperialismo

Le differenze tra colonialismo e imperialismo non sono così semplici da individuare. Entrambi comportano una sorta di dominio economico e / o politico da parte di un organo superiore o di una nazione. Colonialismo e Imperialismo determinano forme di...
Superiori

L'Imperialismo e il Colonialismo in breve

L'imperialismo e il colonialismo sono due correnti storiche differenti, consecutive e in questo articolo cercheremo di ricapitolarli entrambi in breve.  L'imperialismo nasce nel 1870 ed è un termine coniato in Francia e aveva un ben preciso significato:...
Superiori

Storia: breve guida alla storia della pirateria

La guida che seguirà si concentrerà nel racconto della storia della pirateria, in quanto vi offrirà una breve sintesi su questo argomento interessante. Possiamo dire che i pirati siano dei personaggi che appartengono per lo più a racconti di fantasia,...
Superiori

Storia: l'imperialismo in Europa

Analizzeremo, qui di seguito, alcuni episodi verificatisi alla conclusione del secolo diciannovesimo ed all'inizio del secolo ventesimo, anni che hanno sicuramente tracciato delle grandi linee di demarcazione con il passato e che sono state caratterizzati...
Superiori

Appunti sull'Imperialismo

L'imperialismo è un fenomeno sviluppatosi durante la fine del 1800 in modo autonomo, in maniera reazionaria a tutte le esigenze nazionali che potevano presentarsi al commercio interno e alla tesse di produzione. L'imperialismo può essere considerato...
Superiori

Come Organizzare Un Ripasso Di Storia Durante Il Periodo Estivo

Se durante il periodo estivo è necessario ripassare una materia dove nel corso dell'anno scolastico c'è stata una vistosa lacuna, ed in particolare la storia, bisogna saper organizzare il programma in modo da comprenderlo al meglio, e soprattutto farlo...
Superiori

Storia: le grandi dinastie inglesi

Se siete degli appassionati di storia studiarla e/o approfondirla sarà sicuramente molto interessante per voi. La storia vi sarà molto utile al giorno d'oggi, per accrescere la vostra cultura personale e comprendere in maniera più specifica il vostro...
Superiori

Storia: i moti rivoluzionari del '48

In questo articolo vogliamo cercare di dare delle informazioni perfette di storia, sui moti rivoluzionari del '48. Ecco come ebbe inizio la storia dei moti rivoluzionari del ' 48: mentre i governi continuavano la politica reazionaria della Restaurazione,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.