Storia: i primi ominidi

Tramite: O2O 24/04/2019
Difficoltà: media
15
Introduzione

Il termine "ominidi", nella sua concezione moderna nella storia dell'uomo, indica una famiglia di grandi scimmie che abbraccia, oltre alcune specie di uomini preistorici ormai estinti, anche gli scimpanzé, gli oranghi e i gorilla. Vengono appunto classificati come appartenenti alla famiglia dei "primati" identificati come mammiferi placentati che comprende, oltre all'uomo moderno anche le scimmie. Nel linguaggio comune, per una classificazione valida fino agli anni sessanta, si considerano ominidi i primi uomini, ormai estinti, che hanno abitato per primi la terra, nell'evoluzione dalla scimmia.

25

Periodo storico

Gli ominidi si collocano, come periodo storico, nella preistoria, ( 2 500 000 anni fa ? 3 500 a.C. Circa), nella parte iniziale di questo periodo quando appunto, secondo la teoria evolutiva di Darwin, alcune specie viventi hanno iniziato a evolversi dalle scimmie, sviluppando un elemento di sostanziale rottura, l'uso della tecnologia. Quello che differenzia realmente l'ominide dalle scimmie è la costruzione di rudimentali utensili da utilizzare nella vita quotidiana, e solo successivamente e con il passare degli anni ci furono i cambiamenti fisici come la postura più eretta e il pollice opponibile.

35

Gli ominidi: i primi ritrovamenti

Quando negli anni 20 l'antropologo australiano Dart scoprì in Sud Africa il primo esemplare fossile di ominide, successivamente classificato come Australopithecus, pensò fin da subito fosse l'anello di congiunzione nella catena evolutiva fra l'uomo e la scimmia. Nei decenni successivi i ritrovamenti furono notevoli e solamente grazie ad essi si è potuto ricostruire la storia evolutiva degli ominidi che dall'Africa, zona da cui questi sono nati circa 4 milioni di anni fa, si sono sparsi poi in tutto il mondo, con un inevitabile adattamento all'ambiente esterno passato per l'homo erectus, l'homo sapiens ed infine l'homo sapiens sapiens.

Continua la lettura
45

Gli australopitechus

Gli Australopithecus possono essere considerati i primi omonidi. I numerosi ritrovamenti, con piccole diversità a seconda della zona e del periodo, sono comunque concordi sul fatto che le differenze con le scimmie erano limitate, sia sotto l'aspetto fisico che sotto l'aspetto del tenore di vita. Erano organizzati con un capo branco, di sesso maschile, fisicamente più grande che comandava il gruppo. Non vi è uniformità fra i vari gruppi, in base ai ritrovamenti, sulle capacità comunicative, organizzative e sull'utilizzo di utensili. Solo chi ha sviluppato queste capacità, probabilmente l'australopithecus africanus, è andato avanti nell'evoluzione, abitando varie parti dell'Africa e poi varcando anche il mare.

55
Consigli
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come riconoscere i numeri primi

I numeri primi sono numeri interi che devono essere maggiori di uno e, di conseguenza, zero e uno non sono considerati numeri primi, né alcun numero minore di zero; il numero due, tuttavia, è il primo numero primo in quanto può essere diviso solo per...
Elementari e Medie

Scuola primaria: come risolvere i problemi dei primi giorni

La scuola primaria, più comunemente chiamata scuola elementare, è un passo importante per qualsiasi bambino. Si inizia a concepire il concetto di una vera e propria classe di scuola, fatta di studio, amicizie e tanta voglia di imparare. Però, come...
Elementari e Medie

Storia: le caratteristiche dell'Homo Habilis

Nella storia degli ominidi, l'Homo Habilis è l'antenato del genere Homo che ha succeduto l'australopiteco. Vissuto in Africa Orientale e in Sud Africa più di 2 milioni di anni fa, presenta delle interessanti caratteristiche evolutive rispetto al suo...
Elementari e Medie

Come aiutare i bambini a studiare storia

Aiutare i bambini a studiare ed a svolgere i compiti per la scuola non è sempre necessario: alcuni bambini riescono, fin dai primi anni della scuola elementare, a sviluppare un proprio, semplice metodo di studio, con il supporto e le direttive dell'insegnante....
Elementari e Medie

Storia del Colosseo

Uno dei monumenti più belli ed importanti di Roma è senza dubbio il Colosseo. Non per nulla quando si parla dell'impero romano e della sua storia viene in mente la sua magnificenza, la sua grandezza e la vastità territoriale. L'impero romano, è stato...
Elementari e Medie

I 10 papi più influenti della storia

Nel corso della storia della Chiesa si sono succeduti centinaia di papi (ben 266!) che, nel bene o nel male, hanno influito a volte in profondità nel decorrere degli eventi dell'uomo. Papi che sono stati in grado di creare un rapporto molto forte con...
Elementari e Medie

Come studiare la storia

Se si incontrano delle difficoltà nello studio della storia perché è difficile ricordare date, nomi di battaglie, generali e politici non bisogna disperare in quanto esiste una soluzione per tutto. La storia è molto importante; essa permette di conoscere...
Elementari e Medie

Come inventare una storia fantastica

Quello fantastico è un genere letterario che ci concede una moltitudine di libertà a livello narrativo. Il contenuto di un racconto di questo tipo può prevedere una serie di elementi irreali e paradossali che compongono una storia misteriosa e magica....