Storia: i più importanti Faraoni Egizi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il popolo Egizio fu senza ombra di dubbio una delle civiltà più splendenti ed avanzate della storia. Questa popolazione seguiva uno schema gerarchico ben stabilito, mantenendo sempre gli stessi ruoli in base alle classi di appartenenza. Gli egizi, per stabilire chi fosse più potente rispettavano quello che oggi viene detto schema piramidale, ossia veniva data importanza ad una personalità in base alla ricchezza della famiglia in cui era nata. Con questa struttura piramidale gli egizi hanno controllato per secoli le terre del Nilo, fino all'arrivo delle invasioni Romane. Lo schema prevedeva a capo di tutto il faraone, considerato sovrano e allo stesso tempo dio, seguito poi dai sacerdoti, dalle classi nobili e via via fino all'ultimo gradino occupato dagli schiavi. I faraoni egizi furono tanti ed in base alla politica mantenuta rimasero a capo per più anni. In questa guida vedremo quali sono stati i Faraoni Egizi più importanti.

26

Narmer

Il primo faraone che di sicuro non potremmo mai dimenticare fu Narmer. Questi governò sull'Egitto a partire dal 2950 a. C. per 20 e va ricordato per essere stato il primo faraone. Gettò le basi della Prima Dinastia dei faraoni conquistando le terre del Delta ed unendo le due fazioni distinte dell'Egitto: le terre del Nord e del Sud. Stabilì come capitale del regno Thinis e fu il primo ad essere raffigurato negli altorilievi.

36

Cheope

Cheope fu il faraone più importante della Quarta Dinastia e governò sul popolo Egizio per 30 anni a partire dal 2600 a. C. Nonostante viene descritto il molti papiri come un grande tiranno, molti storici lo definiscono un potente Faraone. Viene ricordato in particolar modo per aver costruito la prima magnifica Piramide di Giza.

Continua la lettura
46

Teti

Il faraone Teti, nonostante il ho breve governo di 15 anni iniziato nel 2350 a. C. Nel periodo della Sesta Dinastia, è molto importante per via del grande contributo artistico dato al popolo d'Egitto. Durante il suo regno infatti fa costruite diversi monumenti, statue ed obelischi. L'impopolarita del suo governo e quindi il suo assassinio furono si sicuro causati dai privilegi che diede alla classe dei governatori, ai quali vennero dati stessi poteri e privilegi dei principi.

56

Tutankhamon

Tutankhamon è ricordato per essere stato il faraone più giovane dell'intero Egitto. Salito al trono a soli 18 anni sposò la figlia del precedente faraone. Influenzato dai sacerdoti spostò il suo regno a Tebe e morì in giovane età in circostanze sconosciute. È ricordato per aver lasciato alla sua morte un sontuoso corredo funebre nel quale il suo sarcofago spicca per particolarità e somiglianza con il faraone stesso.

66

Ramses II

Ramses II è il faraone più ricordato nella storia egizia per aver governato più a lungo di tutti. Il suo regno inizia nel 1212 e si protrae fino alla sua morte all'età di 90 anni. Durante il suo regno fece costruire colossali monumenti e combatté contro il popolo Ittita. Dato la longevità del suo regno venne considerato uno dei faraoni più magnanimi della Diciannovesima Dinastia .

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Le città più importanti dell'antica Grecia

Nel passato la Grecia è stata una delle più importanti civiltà del Mediterraneo, culla dei più grandi filosofi, artisti e poeti dell'antichità. Ancora oggi rimane l'esempio ideale per tutti coloro che si occupano di belle arti, nonché studiata in...
Elementari e Medie

Appunti di storia: la civiltà egizia

In questa guida daremo alcuni appunti di storia sulla grande civiltà egizia. Stabilire con certezza il periodo in cui nacquero gli egizi è una cosa impossibile. Questo è dovuto al fatto che i reperti storici sono andati persi sotto i cumuli di limo...
Elementari e Medie

Geografia: i più importanti laghi italiani

L'Italia conta più di 1.500 laghi, ma la maggior parte dei più importanti sono al nord, dove le Alpi formano un confine montuoso con i paesi più a nord. Tre dei laghi -Garda, Maggiore e Como- hanno un rango come il più grande in Italia, mentre gli...
Elementari e Medie

Fiumi e laghi più importanti d'Europa

Laghi e fiumi sono definiti "acque dolci", in quanto a differenza del mare hanno una scarsa presenza di sale al loro interno. Essi però hanno caratteristiche piuttosto differenti. Infatti, i fiumi sono dei corsi d'acqua perenni che, alimentati dalle...
Elementari e Medie

Le città più importanti della Germania

Nella guida che avremo ora l'occasione di portare avanti, il nostro argomento sarà la Germania, in quando andremo a occuparci delle città più importanti di questo Stato. Geograficamente, la Germania confina con la Danimarca, con l'Austria, con la Svizzera,...
Elementari e Medie

I principali errori in un tema di storia

Quando si scrive su di un qualunque argomento non è mai così semplice come appare. Infatti capita molte volte di conoscere bene il fatto da descrivere, ma nel momento in cui le idee o i ricordi devono essere espressi con la scrittura, i dubbi e le incertezze...
Elementari e Medie

Fiumi e laghi più importanti d'Asia

Il continente Asiatico è situato interamente nell'emisfero boreale. Esso è delimitato a nord dal Mar Glaciale Artico, a est dallo stretto di Bering e dall'Oceano Pacifico, a sud dall'Oceano Indiano e a sud ovest da Mar Rosso e dal Mar Mediterraneo....
Elementari e Medie

Fiumi e laghi più importanti d'Africa

Dei cinque continenti, l'Africa è sicuramente quello che ha conservato di più la natura selvaggia che lo caratterizza; per questo motivo, attira milioni di turisti tutto l'anno. Questi visitatori possono ammirare le tantissime bellezze naturali che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.