Storia dell'arte: le caratteristiche del barocco

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Di etimologia tuttora incerta, il termine Barocco è stato a lungo usato in senso spregiativo per indicare un qualcosa di ridondante, eccessivo e stravagante, tanto che tutt'ora, nell'uso comune, può essere utilizzato a questo scopo.
Entra nella storiografia artistica solo dalla fine del XVIII secolo, e abbandona la sua connotazione negativa un secolo più tardi, quando iniziò ad indicare, per la storia dell'arte, quel periodo storico che va dalla fine del Rinascimento all'inizio dell'Illuminismo, e che ebbe come epicentro artistico-culturale l'Europa, e sopratutto l'Italia e la Spagna, ma che arrivò ad influenzare anche l'arte dei nuovi territori americani.
Se vaghi sono i confini geografici e temporali del Barocco, variegate sono le caratteristiche che lo distinguono da altri stili, a seconda del campo artistico che si va a prendere in considerazione.

26

Virtuoso

Così come nella produzione artistica musicale, il canto solitamente ad una voce era il più possibile virtuoso ed accompagnato da complesse parti strumentali, tutta l'arte barocca è virtuosa. L' architettura non è rigida ma ricca di sinuose curve, così come le vesti nei dipinti barocchi. Nella letteratura è il linguaggio stesso ad essere opera d'arte.

36

Monumentale

Legata forse alla necessità di riscuotere favori della chiesa cattolica, scossa dalla riforma protestante, l'arte barocca era fatta per stupire. Artifici di ogni genere venivano sperimentati in ogni tipo di arte, dallo spettacolo teatrale all'architettura. Meravigliare è la prerogativa della poesia barocca.

Continua la lettura
46

Sensazionale

Il barocco guarda in una maniera nuova al concetto di natura. Rispetto all'artista rinascimentale, non vede al rapporto di affinità tra uomo e natura, ma piega la natura ai suoi fini, da qui l'interesse architettonico per le fontane, e al suo lato ambiguo come nel caso, nell'arte figurativa, della natura morta.

56

Natura

Il XVI e tutto il periodo di sviluppo del barocco è un periodo di grande incertezza politica e filosofica. In un mondo nuovo in cui tutto è messo in discussione dai progressi tecnologici, anche l'arte che è lo specchio della società, presenta queste incertezze. Improvvisazione r Questo è più evidente nella letteratura barocca e nella produzione filosofica, dove le scoperte di Galileo Galilei, contribuiscono alla popolarità di relativismo e scetticismo filosofico in questo periodo.

66

Incertezza

Il XVI e tutto il periodo di sviluppo del barocco è un periodo di grande incertezza politica e filosofica. In un mondo nuovo in cui tutto è messo in discussione dai progressi tecnologici, anche l'arte che è lo specchio della società, presenta queste incertezze. L'improvvisazione nelle esecuzioni musicali, l'utilizzo delle metafore nella letteratura, ma soprattutto nella produzione filosofica, dove le scoperte di Galileo Galilei, contribuiscono alla popolarità di relativismo e scetticismo filosofico in questo periodo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Gli animali nella storia dell'arte

Gli animali hanno da sempre avuto un ruolo di primo piano nell'arte. Le raffigurazioni di animali sono sempre presenti in tutti i periodi storici ed hanno dei significati differenti. Infatti si va dalla semplice raffigurazione della natura in modo classico,...
Superiori

La luce nella storia dell'arte

La luce è vita. Quanto siamo fortunati di poter godere di questa immensa luce e, come volgere ogni tanto lo sguardo verso quelle persone meno fortunate di noi che non possono vedere e, quindi non rendersi conto ci quanta bellezza li circondi. Spesso...
Superiori

Appunti sul realismo nella storia dell'arte

In storia dell'arte, il periodo del realismo rappresenta il momento in cui gli artisti si lasciano alle spalle i canoni romantici per abbracciare l'idea della bellezza del mondo esattamente per come lo si vede. Mentre nel periodo romantico si cercavano...
Superiori

Storia dell'arte: la decorazione delle catacombe

I popoli del mondo antico mediterraneo, soprattutto i primi cristiani, crearono una serie di cunicoli sotterranei e gallerie, utilizzate per la sepoltura dei loro cari. Di gran lunga il gruppo più importante si trova a Roma e soprattutto nei dintorni,...
Superiori

Storia dell'arte: Picasso e il Cubismo

Nei primi anni del 1900, Parigi è il maggior centro culturale e artistico dell'epoca, in cui confluiscono artisti di ogni nazionalità. Grazie a questo grande movimento di artisti che si confrontano quotidianamente su tipi di arte diversa, nasce una...
Superiori

Appunti di storia dell'arte: il rinascimento

I periodi che caratterizzano la storia culturale in generale sia in Italia che in Europa sono diversi, e comprendono fasi di vitale importanza quali ad esempio Umanesimo, Risorgimento, Rinascimento. Proprio del Rinascimento andremo a parlare in questa...
Superiori

Letteratura italiana: il Barocco

Grazie alla letteratura è stato possibile durante i secoli conoscere e leggere le opere di moltissimi autori differenti, che hanno saputo tramandare il loro pensiero fino ai giorni nostri. La letteratura italiana, solitamente è uno tra i temi principali...
Superiori

Introduzione all'arte bizantina

L'arte bizantina è nata nella città di Bisanzio situata sulle rive del Bosforo. Quest'arte è famosa per avere un tempo di sviluppo lunghissimo. L'arte bizantina si sviluppò quando nel 330 d. C. L'imperatore Costantino I, spostò in questo luogo la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.