Storia del Diritto, alcuni appunti

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

La Storia del Diritto italiano è molto articolata e parte dal Medio Evo. Per poter comprendere al meglio il complesso mondo del Diritto, è necessario conoscere anche la parte storica della nostra Nazione e le tante precedenti esperienze che hanno il potere, in qualche modo, d'illuminare le menti, fornire idee e soprattutto punti di vista diversi, grazie ai quali poter allargare le prospettive e trovare uno sbocco nell'intricato mondo delle leggi e dei codici. Proviamo quindi a prendere alcuni appunti.

24

I codici

L'insieme dei vari codici è ciò che ti può aiutare a dare la giusta interpretazione del problema. Infatti il diritto non rappresenta solo una norma da applicare. Devi prima comprendere e poi interpretare i codici sulla base delle diverse situazioni. La vera difficoltà è proprio questa. Avere conoscenza della Storia del Diritto, ti aiuta a dare una giusta interpretazione, perché tu possa capire sulla base di cosa è nato un determinato articolo e come è stato adoperato in vecchi processi. Come dire che, scavando nella storia, tra vecchi articoli di giornale e libri impolverati, potresti trovare il precedente da poter applicare alla tua causa.

34

L'articolo 2713

Allo stesso tempo il legislatore lasciò come valido anche un altro articolo: il 2713, il quale recita che le tacche di contrassegno che corrispondono al contrassegno di riscontro, costituiscono una prova concreta contro chi le usa per provare le "somministrazioni che fanno o ricevono al minuto". In questo caso, invece di un'apertura al futuro, puoi notare come abbia scelto di mantenere una norma molto antica. Si tratta quindi di due articoli che si susseguono, eppure sono diversissimi tra di loro, oltre che appartenenti a due periodi storici differenti.

Continua la lettura
44

L'articolo 2712

Col passare degli anni molti articoli sono stati integrati con altri codici. Questo significa che non sono andati in disuso, non sono diventati vecchi, ma più semplicemente sono stati adattati ai tempi. Uno degli articoli che viene preso a riferimento più frequentemente è il 2712. L'articolo in questione spiega che le riproduzioni cinematografiche o fotografiche costituiscono una prova dei fatti di ciò che è testimoniato dalle stesse, a meno che la persona contro la quale vengono presentate non riesca a "disconoscerne la conformità ai fatti ripresi". Il legislatore che diede vita a questa norma, ebbe la grande lungimiranza di lasciarla piuttosto "aperta" a prove che la tecnologia futura avrebbe potuto certamente fornire. Tenne quindi presente i passi avanti che, inevitabilmente, si sarebbero fatti col passare degli anni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

L'abrogazione delle norme giuridiche

Sappiamo bene che il nostro quotidiano viene vissuto con etiche da seguire, codici da rispettare, norme rese importanti e che purtroppo hanno dei cicli vitali, in questa guida cerchiamo di capire L'abrogazione delle Norme Giuridiche, semplificare aspetti...
Università e Master

Appunti di Diritto Commerciale: le fonti in Italia

Il diritto commerciale risulta essere esattamente quella branca del diritto privato che si occupa della regolazione delle attività economiche, con particolare riferimento per quello che riguarda la vita delle imprese singole e delle società. Gli argomenti...
Università e Master

Appunti di semiotica delle arti

La semiotica delle arti, pur vantando antiche origini risalenti persino all'età classica, si sviluppò concretamente intorno agli anni '60 per mano del linguista strutturalista Algirdas Julien Greimas. Lo scopo di questa disciplina verte sullo studio...
Università e Master

Come prepararsi all'esame di diritto commerciale

L'esame di diritto commerciale terrorizza la maggior parte degli studenti dei corsi di laurea in materie giuridiche ed economiche. Esso va preparato con costanza, come è ovvio che sia. La difficoltà consiste soprattutto nella quantità di nozioni da...
Università e Master

Diritto della disciplina della concorrenza e dei consorzi

Il concetto di concorrenza nasce nell'ambito dell'economia per descrivere una situazione di mercato in cui vari attori (produttori) cercano di vendere in un libero mercato i loro prodotti, sforzandosi di acquisirne quote sempre maggiori per aumentare...
Università e Master

Appunti di diritto commerciale: la tenuta delle scritture contabili

Una sezione fondamentale del diritto commerciale concerne la corretta tenuta delle scritture circa la contabilità da parte degli imprenditori. Il codice civile detta regole ben precise in modo che svolgano correttamente la loro funzione, ovvero tutelare...
Università e Master

Appunti di diritto privato: i beni

Se sei in procinto di preparare un esame di diritto privato di sicuro non potrai fare a meno di studiare i beni giuridici; dato che questa è una delle domande a cui dovrai rispondere in sede di esame, è necessario che tu sia ben preparato su questo...
Superiori

Psicologia: il pensiero di Jung

Carl Gustav Jung durante la sua vita ha fatto si da dedicarne molta ad aiutare i suoi tanti pazienti, mostrando così la sua bravura e facendo capire anche il suo estro nella psicanalisi. In merito a ciò, molti praticanti nel campo della psicologia ricorrono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.