Storia: breve guida alla storia della pirateria

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La guida che seguirà si concentrerà nel racconto della storia della pirateria, in quanto vi offrirà una breve sintesi su questo argomento interessante.
Possiamo dire che i pirati siano dei personaggi che appartengono per lo più a racconti di fantasia, ma non solo. Il loro compito è quello di prendere d'assalto delle navi, al fine di saccheggiarla dai suoi tesori, dal cibo, agendo con astuzia e cattiveria. Questi ladri erano selvaggi senza alcuna pietà per le loro vittime. Il termine pirata deriva dal greco e significa “tentare un assalto”. Questo fenomeno non si è affatto estinto ma anzi si è evoluto in un qualcosa di altrettanto pericoloso.

25

La pirateria al tempo dell'antica Grecia

Partiamo specificando immediatamente che i pirati non sono esclusivamente dei personaggi utili per dei racconti di fantasia, ma sono esistenti nella nostra realtà, e si sono nel tempo evoluti, a partire dall'antica Grecia. Le navi mercantili del tempo venivano attaccate da loro, con grande ferocia, e depredate del loro contenuto. Stiamo parlando del primo secolo avanti Cristo.
I greci per fronteggiare questo problema adottavano diverse misure di sicurezza, come del resto fecero anche i Romani poiché i bucanieri coprivano tutte le rotte sino alle coste della Turchia da dove appunto partivano le navi mercantili per Roma.

35

La pirateria dal tredicesimo secolo

Durante il tredicesimo secolo, dei pirati alternativi, chiamati Vichinghi, flagellarono le coste europee nella zona settentrionale, fino ad arrivare alle coste danesi. Essi si occupavano di assalire le popolazioni residenti nelle coste, rubando e distruggendo quello che trovavano a disposizione durante il loro cammino. Il significato del termine "Vichingo", è "colui che viaggia per i mari". Dopo i Vichinghi ci fu la comparsa di altri pirati, chiamati Corsari, loschi quanto i vichinghi, con la differenza che questi lavoravano per il governo anziché in proprio come i Pirati e Vichinghi. I corsari attaccavano dietro ordine del governatore, le navi dei nemici, impossessandosi di tute le merci e i bottini. Se tra i nemici venivano vi erano altri corsari, questi venivano ammazzati senza esitare.

Continua la lettura
45

La pirateria nel presente

I pirati o filibustieri, durarono per millenni a causa dell’avvento dei battelli a vapore che risultarono molto più veloci delle barche a vela dei pirati. Il fenomeno dei pirati però, non scomparve del tutto, infatti mutò insieme al cambiamento dei mezzi; si può dire che si adattarono sino ai nostri giorni. Questi filibustieri infatti ancora oggi praticano il saccheggio mercantile, attaccano le navi mercantili, petroliere, barche private, minacciando e a volte uccidendo l’equipaggio.
Quindi, un dato di fatto è che la pirateria, anche al giorno d'oggi, non è sparita, non si è estinta, ma si è modificata, in maniera peggiorativa, fino a diventare ancora oggi un pericolo serio per chi traffica tra i mari e gli oceani. Eccovi un link interessante per l'approfondimento tematico: https://it.wikipedia.org/wiki/Pirateria.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

L'Unità d'Italia in breve

L'Unità d'Italia non fu facile e, gli avvenimenti storici che portarono a questa unione, si protrassero per gran parte del 1800. Caduto Napoleone, si riunì il Congresso di Vienna (1814-1815) per dare all'Europa un nuovo assetto. Esso si propose di...
Superiori

Come avvenivano gli antichi commerci nella storia

Il commercio o lo scambio più in generale di beni ha avuto nel corso della storia un'importanza fondamentale. Basti pensare all'impero romano fattosi grande appunto sui commerci e sulle guerre che il controllo di questi portava. Il commerciare ha permesso...
Superiori

Appunti su Robinson Crusoe di Defoe

Tra i romanzi di avventura di maggior rilevanza c'è Robinson Crusoe di Defoe. Il celebre romanzo per ragazzi è uno dei più importanti per diversi aspetti e caratteristiche che ne fanno un modello di riferimento, seguito e studiato da altri scrittori....
Università e Master

Appunti di Diritto della navigazione

Il diritto della navigazione è la disciplina giuridica che presiede legalmente al governo dell'esercizio della navigazione, che può essere per mare o per aria, consentendo quindi la distinzione tra navigazione marittima e navigazione aerea. La primaria...
Superiori

I viaggi di Gulliver di Jonathan Swift

Pubblicato nel 1726 sotto lo pseudonimo di Dr. Lemuel Gulliver, i Viaggi di Gulliver di Jonathan Swift sono un romanzo del celebre scrittore inglese vissuto tra il Seicento e il Settecento, nel quale egli parla dei viaggi straordinari compiuti appunto...
Superiori

Le Signorie rinascimentali in Italia

L'epoca delle Signorie rinascimentali nel territorio italiano si colloca in un periodo intermedio tra il declino dei comuni del tredicesimo secolo, e le invasioni spagnole e francesi avvenute alla fine del diciassettesimo secolo. Quest'epoca, ricoprirà...
Superiori

Storia: la Battaglia di Lepanto

La Battaglia di Lepanto fu uno scontro della storia navale decisivo tra cristiani ed Ottomani che pose fine alle mire espansionistiche di questi ultimi. Si svolse nell'ottobre del 1571 in Grecia nelle acque di Lepanto, durante la guerra di Cipro, e vide...
Superiori

Storia: la Rivoluzione inglese

L'Inghilterra viene riconosciuto, ad oggi, come il paese europeo dalla più antica tradizione democratica. Non tutti sanno però come è nato il suo peculiare ordinamento, ovvero la monarchia costituzionale da cui è governata ancora oggi. Le origini...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.