Spagnolo: nozioni base

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Lo spagnolo è una lingua appartenente alla famiglia delle lingue romanze come l'italiano.
Per questo motivo italiano e spagnolo presentano molte affinità che ne facilitano e velocizzano l'apprendimento. In spagnolo esistono due generi, maschile e femminile. Nello specifico osserveremo la differenza tra "ser" ed "estar", che entrambi possono voler dire "essere", come si fa il plurale e quali sono gli articoli e, infine, come si coniugano i verbi della prima e della seconda declinazione. Insomma, vedremo proprio quali sono le nozioni base della lingua spagnola.

24

Differenza tra ser e estar

"Ser" e "estar" sono due verbi che apparentemente possono essere interscambiabili perché in italiano non c'è una differenza così marcata."Ser" significa generalmente "essere", mentre "estar" significa generalmente "stare". Bisogna utilizzare "ser" nei seguenti casi: quando si vuole attribuire a un soggetto una qualità, una professione e in generale per le situazioni permanenti. Quindi per dire "lui è mio nonno" oppure "lui fa/è avvocato" diremo rispettivamente: "es mi abuelo" ed "es abogado". Il verbo "estar" invece, indica situazioni temporanee e non permanenti.

34

Come coniugare i verbi della prima e della seconda coniugazione

In spagnolo i verbi sono molto simili a quelli italiani sia nei tempi che nei modi e la maggior parte segue uno schema fisso di coniugazione in base alla persona. I verbi della prima coniugazione sono riconoscibili perché terminano in "-ar", mentre quelli della seconda coniugazione finiscono con la desinenza "-er". Ecco le desinenze: a sinistra i pronomi soggetto al singolare e al plurale, e nelle due colonne successive le desinenze in base alle coniugazioni.
él / ella / usted-ar (Prima coniugazione)-er (Seconda coniugazione) nosotros / nosotras-amos-emosvosotros / vosotras-áis-éisellos / ellas / ustedes-an-en.

Continua la lettura
44

Aggettivi e articoli

Gli articoli determinativi sono: "la" per il femminile e "el" per il maschile.
Quelli indeterminativi sono: un, uno, unos, una, unas, rispettivamente maschile, maschile plurale e femminile e femminile plurale.
La differenza tra un e uno è la seguente: se ciò che viene dopo l'articolo inizia per vocale, allora bisogna usare "un", altrimenti, se inizia per consonante, bisogna usare "uno".
Come in italiano, esistono articoi determinativi e indeterminativi. I primi vanno usati nel caso in cui si è già a conoscenza di ciò di cui si parla, i secondi nel caso in cui l'oggetto in questione viene introdotto per la prima volta oppure per indicarne qualcosa in maniera generica, senza riferirsi a un soggetto/oggetto in particolare

.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Consigli per imparare lo spagnolo

All'interno della presente guida andremo a occuparci di lingue. Entrando più nello specifico, ci occuperemo della lingua spagnola. Come avrete già compreso dal titolo che accompagna la guida, andremo a offrirvi in pochi passi un'insieme di consigli...
Lingue

Trucchi per memorizzare nuove parole in spagnolo

Se state iniziando un percorso di apprendimento della lingua spagnola, e vi serve una mano per imparare a memorizzare, avete sicuramente trovato la guida che fa al caso vostro. Lo spagnolo è un idioma relativamente semplice (soprattutto per noi italiani,...
Lingue

5 trucchi per imparare lo spagnolo

Lo spagnolo è una bellissima lingua che viene parlata non solo in Spagna ma anche in tutta l'America latina, anche se con qualche differenza riguardo alcuni vocaboli. Imparare questa lingua non è molto complicato per gli italiani poiché è abbastanza...
Lingue

Come esprimere l'orario in spagnolo

La lingua spagnola, così come l'italiano e tante altre lingue, è di origine neolatina; vale a dire che essa deriva dal latino volgare che veniva parlato dal popolo. Prima della diffusione di questo idioma, in Spagna si parlavano diverse lingue che sono...
Lingue

Appunti di spagnolo

Lo spagnolo è una delle lingue più parlate del mondo e, appartenendo alla famiglia delle lingue romanze di radice indoeropea, si avvicina moltissimo all'italiano. Per questo motivo, lo spagnolo, non è una lingua particolarmente ostica per gli italiano...
Lingue

Come Si Costruisce Il Complemento Oggetto In Spagnolo

In questa guida, che ci accingiamo a scrivere, abbiamo pensato di proporre un articolo speciale ed aiutare tutti i nostri lettori, ad imparare come si costruisce il complemento oggetto in spagnolo, senza rischiare d'incorrere in errori o sbagli, che potrebbero...
Lingue

Nozioni di lingua turca

Nel mondo esistono tanti tipi di lingue diverse a seconda del paese in cui si parla. Ognuna di essa ha una propria grammatica ed un proprio linguaggio con delle regola ben precise. Dunque prima di poter imparare ad esprimersi in una nuova lingua bisogna...
Lingue

Spagnolo: la coniugazione dei verbi al futuro

Lo spagnolo è una lingua calda e molto conosciuta nel centro Europa, è possibile dire che tra lo spagnolo e l'italiano ci sono molte assonanze e similitudini ma la particolarità di questa lingua rimane un suo elemento peculiare, contraddistinguendola...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.