Skinner: il condizionamento operante

Tramite: O2O 07/05/2017
Difficoltà: media
14
Introduzione

La psicologia è una scienza importantissima per capire meglio i comportamenti degli umani ed il loro intrinsecato talvolta troppo complicato modo di ragionare. Parleremo del condizionamento operante di Skinner. Intanto spieghiamo che Burrhus Skinner è stato uno dei psicologi comportamentisti americani più influenti. Gli psicologi comportamentisti hanno lo scopo di studiare le dinamiche psicologiche di un soggetto basandosi su dati oggettivi ed osservabili. Quindi è una corrente che ha contribuito molto allo studio dell'apprendimento anche se l'intento di Skinner era quello di fondare una scienza del comportamento. Iniziò a condurre, infatti, ricerche di laboratorio sul condizionamento operante, un sistema di apprendimento basato sull'uso di rinforzi.

24

Gli Skinner box

Secondo Skinner il rinforzo è positivo se dipende da uno stimolo presente, mentre è negativo se dovuto ad uno stimolo assente. Vi erano gli Skinner box, macchinari, molto importanti che avevano l'importante caratteristica di contare i comportamenti corretti rilevandone la frequenza e prendendo nota dei dati. Ecco che Skinner, grazie a questa scatola, riuscì a precisare vari aspetti importanti del condizionamento operante: mettendo in rilevanza che le punizioni sono poco efficaci per ottenere l'apprendimento. Insieme al collega Ferster ha condotto un'indagine sistematica sull'effetto dei diversi schemi di rinforzo i cui risultati sono pubblicati ne "Programmi di rinforzo" un'opera del 1957.

34

Il rinforzo costante o intermittente

Skinner ha valutato i differenti rinforzi: costante o continuo oppure intermittente o parziale deducendo che è certamente più efficace il rinforzo intermittente riguardo l'apprendimento poiché avremo un risultato più duraturo ed efficace, quindi questo rinforzo supera quello costante. Mentre infatti, con il rinforzo costante o continuo avremo un apprendimento rapido destinato però ad esaurirsi nel tempo in cui l'incentivo verrà meno. Quindi senza ombra di dubbio per Skinner il rinforzo intermittente è senz'altro il migliore da mettere in pratica.

Continua la lettura
44

Esperimenti su ratti e piccioni

Skinner si avvaleva di ratti e piccioni per sperimentare le sue teorie. Infatti i soggetti in questione venivano rinchiusi in delle scatole chiamate Skinner box delle quali abbiamo parlato in precedenza in questa guida, che contenevano sistemi programmati di rinforzo e che venivano concessi se l'animale compiva una determinata azione. I topi dovevano tirare una leva, mentre i piccioni dovevano schiacciare un bottone. I rinforzi erano suddivisi in rinforzo positivo nel caso in cui l'animale eseguiva l'azione giusta ottenendo del cibo. Mentre in un altro esperimento l'azione giusta provocava un effetto diverso: cessava un rumore forte, un freddo eccissivo o la gabbia smetteva di dare una scossa elettrica. In quest'ultimo caso possiamo parlare di un rinforzo negativo.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di fisica tecnica ambientale

Quando si frequenta un istituto tecnico, le materie più apprezzate dagli studenti risultano sicuramente l'informatica e la fisica. Quest'ultima si diversifica in numerose tipologie (come matematica, nucleare, medica o atomica) e tratta principalmente...
Università e Master

Teorema della bisettrice: dimostrazione

La matematica è una materia ricca di formule, è vero, ma non richiede soltanto un impegno di tipo mnemonico. In questa disciplina è molto importante il ragionamento, che va sfruttato per applicare le formule ai diversi problemi. Lo studio della geometria,...
Università e Master

Le funzioni della Corte costituzionale

Quella italiana è una Costituzione "rigida" e può pertanto essere modificata solo ricorrendo a un procedimento legislativo specifico, diverso e "aggravato" rispetto all'ordinario procedimento di formazione delle leggi. Non è quindi possibile una modificazione...
Università e Master

Come calcolare la probabilità di eventi consecutivi

La probabilità si riferisce a dei casi incerti e aleatori che possono verificarsi oppure no. Il classico esempio nell'ambito della probabilità è quello delle palline nell'urna. Si parla di un'evento aleatorio quando, ad esempio, si vuole estrarre una...
Università e Master

Come diluire le soluzioni In laboratorio

Spesso sarà capitato durante le sperimentazioni o le analisi in laboratorio di dover preparare una nuova soluzione partendo da una soluzione madre di partenza o da una più concentrata del necessario. Il principio delle soluzioni chimiche trova applicazione...
Università e Master

Come dimostrare l'equazione di stato dei gas

Secondo la teoria cinetica, i gas sono composti da molecole molto piccole e il loro numero di molecole è molto grande. Le molecole sono elastiche e di dimensioni trascurabili rispetto al loro contenitore; i loro movimenti termici sono casuali. L'equazione...
Università e Master

Dimostrazione del teorema di Jackson

L'ingegneria gestionale è quel particolare ramo che si occupa dell'organizzazione e della gestione di alcuni aspetti dell'industria (aspetti tecnici, organizzativi e operativi) dal punto di vista della qualità e della quantità del lavoro e del prodotto...
Università e Master

Il teorema di Böhm-Jacopini

I sistemi di programmazione sono numerosi e, oltre ad aggiornarsi mese per mese, cambiano e spesso è necessario imparare a dialogare con più software, molto diversi fra loro. All'inizio dell'era informatica, però, questo campo era una landa libera...