Skinner: il condizionamento operante

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La psicologia è una scienza importantissima per capire meglio i comportamenti degli umani ed il loro intrinsecato talvolta troppo complicato modo di ragionare. Parleremo del condizionamento operante di Skinner. Intanto spieghiamo che Burrhus Skinner è stato uno dei psicologi comportamentisti americani più influenti. Gli psicologi comportamentisti hanno lo scopo di studiare le dinamiche psicologiche di un soggetto basandosi su dati oggettivi ed osservabili. Quindi è una corrente che ha contribuito molto allo studio dell'apprendimento anche se l'intento di Skinner era quello di fondare una scienza del comportamento. Iniziò a condurre, infatti, ricerche di laboratorio sul condizionamento operante, un sistema di apprendimento basato sull'uso di rinforzi.

24

Gli Skinner box

Secondo Skinner il rinforzo è positivo se dipende da uno stimolo presente, mentre è negativo se dovuto ad uno stimolo assente. Vi erano gli Skinner box, macchinari, molto importanti che avevano l'importante caratteristica di contare i comportamenti corretti rilevandone la frequenza e prendendo nota dei dati. Ecco che Skinner, grazie a questa scatola, riuscì a precisare vari aspetti importanti del condizionamento operante: mettendo in rilevanza che le punizioni sono poco efficaci per ottenere l'apprendimento. Insieme al collega Ferster ha condotto un'indagine sistematica sull'effetto dei diversi schemi di rinforzo i cui risultati sono pubblicati ne "Programmi di rinforzo" un'opera del 1957.

34

Il rinforzo costante o intermittente

Skinner ha valutato i differenti rinforzi: costante o continuo oppure intermittente o parziale deducendo che è certamente più efficace il rinforzo intermittente riguardo l'apprendimento poiché avremo un risultato più duraturo ed efficace, quindi questo rinforzo supera quello costante. Mentre infatti, con il rinforzo costante o continuo avremo un apprendimento rapido destinato però ad esaurirsi nel tempo in cui l'incentivo verrà meno. Quindi senza ombra di dubbio per Skinner il rinforzo intermittente è senz'altro il migliore da mettere in pratica.

Continua la lettura
44

Esperimenti su ratti e piccioni

Skinner si avvaleva di ratti e piccioni per sperimentare le sue teorie. Infatti i soggetti in questione venivano rinchiusi in delle scatole chiamate Skinner box delle quali abbiamo parlato in precedenza in questa guida, che contenevano sistemi programmati di rinforzo e che venivano concessi se l'animale compiva una determinata azione. I topi dovevano tirare una leva, mentre i piccioni dovevano schiacciare un bottone. I rinforzi erano suddivisi in rinforzo positivo nel caso in cui l'animale eseguiva l'azione giusta ottenendo del cibo. Mentre in un altro esperimento l'azione giusta provocava un effetto diverso: cessava un rumore forte, un freddo eccissivo o la gabbia smetteva di dare una scossa elettrica. In quest'ultimo caso possiamo parlare di un rinforzo negativo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Teorema dell'energia cinetica: dimostrazione

L’energia cinetica rappresenta una struttura di forza derivante da un oggetto in movimento, che viene originato dalle dimensioni contraddistinguenti il moto dell’oggetto mediante l’espressione "E = 1/2mv2", dove "m" determina l’insieme dell’oggetto...
Università e Master

Come calcolare il reintegro delle acque in una torre evaporativa

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter calcolare il reintegro delle acque, in una torre evaporativa. Cercheremo di realizzare tutto questo, grazie anche al metodo del fai da te, in modo da poterlo realizzare con...
Università e Master

Come Dire I Numeri In Cinese

La civiltà della Repubblica Popolare Cinese è sicuramente una tra le più affascinanti sia grazie alla sua storia millenaria, ma anche grazie alla sua lingua. Il cinese, infatti, è decisamente distante da tutte le lingue occidentali ed è dotata di...
Università e Master

Appunti di fisica tecnica ambientale

Questi appunti di fisica tecnica ambientale hanno lo scopo di riuscire a dare un input a chiunque debba o iniziare a studiare la materia, e quindi per riuscire a capire di cosa si tratta, oppure per poter approfondire la materia, e quindi prendere spunti...
Università e Master

Appunti di programmazione C++

Il C++ è un linguaggio di programmazione sviluppato da Bjarne Stroustrup nel 1983, esso è un linguaggio orientato agli oggetti ed è definito come un miglioramento di un altro linguaggio di programmazione, il C. Il creatore iniziò a svilupparlo circa...
Università e Master

Come riconoscere errori casuali edf errori sistematici

Ogni volta che ci si accinge a fare una misurazione bisogna tenere in considerazione che tale operazione porta con se una incertezza. È questo il motivo per il quale si ripete almeno tre volte e si fa una media. In realtà esistono due tipi di errori,...
Università e Master

Legge delle aspettative iterate: dimostrazione

La “legge delle aspettative iterate” è una legge della statistica (per variabili casuali doppie) che stabilisce la seguente affermazione: date due variabili casuali A e B, di cui almeno A sicuramente integrabile, si ha che la media di A equivale...
Università e Master

Come calcolare la probabilità di eventi consecutivi

La probabilità si riferisce a dei casi incerti e aleatori che possono verificarsi oppure no. Il classico esempio nell'ambito della probabilità è quello delle palline nell'urna. Si parla di un'evento aleatorio quando, ad esempio, si vuole estrarre una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.