Scuola primaria: come risolvere i problemi dei primi giorni

Tramite: O2O 08/09/2020
Difficoltà: media
16

Introduzione

La scuola primaria, anche detta scuola elementare, è spesso per i bambini il primo vero contatto con il mondo reale, fatto di orari e regole da rispettare assiduamente e questo può creare problemi di ogni genere nella gestione della quotidianità.
È però, questa nuova avventura, un passaggio fondamentale nella vita di ogni bambino e di ogni famiglia, che può essere gestito con maggiore serenità e preparazione seguendo alcuni consigli di cui parleremo qui di seguito: vediamo insieme come risolvere i problemi dei primi giorni di scuola primaria.

26

Rassicurate il bambino

Innanzitutto bisogna rassicurare i propri bambini. Cercare di farli sentire tranquilli e di buonumore gli permetterà di affrontare nel migliore dei modi i primi giorni di scuola, rendendo la transizione meno difficoltosa. Dunque il primo passo è occuparsi dello status del proprio bambino. Iniziate con l'accompagnarlo quotidianamente all'entrata della scuola, così da avere comunque un punto di riferimento anche all'esterno delle mura di casa. Con il passare del tempo provate a convincerlo ad entrare da solo, così da rendersi conto che in realtà la scuola non è così male come pensa. Da qui inizierà ad apprezzare le nuove amicizie, i primi amori e le prime lezioni. Ricordate che un genitore deve essere sempre il primo a dover assistere il proprio figlio, soprattutto in una fase come questa. Deve insegnare loro a diventare responsabili, facendogli rispettare ogni regola ed orario imposto dalla scuola.

36

Create un dialogo con gli insegnanti

I bambini sono in grado di intendere quando una situazione è considerata difficile per lui. Ciò potrebbe provocare ansia e disturbi nella sua personalità. Questi sintomi possono essere alleviati con un semplice dialogo tra lui ed i futuri insegnati, cercando magari una soluzione più confortevole sia per voi genitori che per il bambino stesso. In alcuni casi certi comportamenti come deficit dell'attenzione o difficoltà nella lettura possono essere scambiati per sintomi di ribellione verso una situazione ostile, quando in realtà si tratta di problemi fisiologici. In questo caso è buona norma adottare soluzioni ben più efficaci e dedicate esclusivamente a questo tipo di soggetti, come insegnanti di sostegno o lezioni pensate appositamente.

Continua la lettura
46

Preparate per tempo il bambino

Infine parliamo del periodo che precede il passaggio dall'asilo nido alla scuola primaria. Portate il bambino a visitare ogni tanto l'edificio, parlandogli nel frattempo delle varie attività ricreative che potrà svolgere con i suoi compagni, come gite, laboratori e così via. In questo modo egli acquisterà maggior sicurezza e sarà certamente più preparato ad affrontare la scuola primaria una volta che saranno iniziate le lezioni. Bisogna solamente armarsi di pazienza ed affrontare la situazione con il sorriso, così che anche il bambino possa credere più in se stesso.
Non lasciatevi scoraggiare da lacrime o rabbia: date al vostro bambino il tempo di abituarsi ai nuovi ritmi di vita, evitando di aggiungere ulteriore stress e creando delle regole ben chiare da rispettare.

56

Create una routine

Stabilite sin dai primi giorni una routine da seguire nel dettaglio, quotidianamente (ovviamente se non riuscite a rispettarla per cause che non dipendono da voi - malattia, imprevisti - non succederà nulla di troppo grave).
Iniziate al mattino: considerate il tempo per la colazione, per la preparazione del bambino e il tragitto per arrivare a scuola e svegliatelo di conseguenza.
Se il bambino sta a scuola solo di mattina, dopo aver pranzato, concedetegli un'ora in cui rilassarsi giocando o guardando la tv e poi iniziate a fare i compiti. Insegnate fin da subito a dedicare del tempo allo studio, spiegando bene come il completamento dei compiti a casa sia necessario prima di dedicarsi ad altre attività più divertenti.
Nel caso facesse sport o volesse iniziarne uno, aspettate almeno la seconda settimana di scuola per inserire quest'impegno nella routine, così da avere un programma di base già testato e funzionante prima di modificarlo ulteriormente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate sentire il bambino a proprio agio
  • Rendete l'esperienza del bambino il più confortevole e piacevole possibile, attraverso libri e strumenti pratici per iniziare ad appassionarlo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come insegnare l'intercultura nella scuola primaria

Nella seguente pratica e semplice guida, che leggerete in seguito, vi spiegheremo come occorre insegnare l'intercultura nella scuola primaria esausticamente. Attualmente la presenza degli alunni stranieri, è un fatto strutturale praticamente: la scuola...
Elementari e Medie

Geografia per la scuola primaria

In questa guida si parlerà di una materia oggi un po' bistrattata, ma che riveste molta importanza per l'acquisizione degli strumenti necessari all'orientamento dell'individuo, al suo sapersi "collocare nel mondo, non solo fisicamente. Stiamo parlando...
Elementari e Medie

10 giochi didattici per bambini della scuola primaria

Per coinvolgere i bambini in giochi educativi ma che non risultino noiosi, a volte basta poco. Di seguito troverete 10 semplici giochi didattici per bambini della scuola primaria, che potrete proporre in diverse occasioni, a casa, a scuola o durante una...
Elementari e Medie

5 esercizi di educazione fisica per la scuola primaria

L'ora di educazione fisica, sopratutto nella scuola primaria, è vista come un momento di sfogo, di caos o per qualche bambino anche di disagio. Spesso trovare delle attività che coinvolgano tutti i bambini attivamente non è facile. Ci sono molti modi...
Elementari e Medie

Scuola primaria: le caratteristiche del mito

Nella scuola primaria, racconti quali il mito e la leggenda, vengono spiegati attraverso quelle che sono le loro caratteristiche e differenze. In questo articolo esamineremo da vicino il mito (in greco, mythos), inteso come quella parte fantastica di...
Elementari e Medie

Come scrivere un tema alla scuola primaria

Il tema in classe, è da sempre un ottimo mezzo per valutare le capacità dei ragazzi di utilizzare la propria lingua in modo corretto, dal punto di vista grammaticale e sintattico. Inoltre, i contenuti sempre unici e originali, possono essere uno stimolo...
Elementari e Medie

Come risolvere i problemi con le frazioni

I problemi con le frazioni rappresentano un ostacolo difficile da superare dai bambini della scuola elementare o dai ragazzi della scuola media. Spesso, infatti, questo tipo di problemi mette in crisi anche gli adulti che si prestano ad aiutare i ragazzi...
Elementari e Medie

Come risolvere i problemi col parallelogramma

Il parallelogramma è la figura piana a quattro lati più generale possibile. È una figura tra le più semplici e tra le prime, dopo il quadrato, ad essere studiata nella geometria piana. È formata da lati paralleli tra loro a due a due, mentre gli...