Scienze: la sintesi delle proteione

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Una delle tante funzioni dell'acido nucleico è quella di codificare le informazioni necessarie per la sintesi delle proteione. La sintesi proteica (o traduzione genica) è quel processo biochimico attraverso cui una sequenza di nucleotidi viene convertito in una sequenza di amminoacidi (catena polipeptidica) costituenti una proteina.
Il processo avviene attraverso due fasi: trascrizione e traduzione. Nel primo l'm-RNA copia l'informazione contenuta nel DNA e la trasporta dal nucleo al citoplasma. Nella seconda il t- RNA e r-RNA traducono il messaggio del'm-RNA in una sequenza di amminoacidi. Ecco di seguito una guida di scienze, riguardante la sintesi delle proteine.

25

Trascrizione

In questa prima fase della sintesi proteica le informazioni sono trasferite dal DNA al RNA. La doppia elica del DNA viene scissa in due attraverso l'RNA-polimerasi. Questa si lega al DNA solo in punti ben precisi, detti promotori. Da qui si creerà una sequenza di nucleotidi che sarà complementare (Adenina-Uracile Timina-Adenina Guanina-Citosina Citosina-Guanina in quanto la Timina è corrispettiva all'Uracile nel RNA) al filamento di DNA in via di trascrizione. Quando l'RNA-polimerasi arriva alla sequenza di "fine lettura" la molecola di m-RNA (RNA messaggero) ormai formatosi si stacca. A trascrizione avvenuta l'm-RNA lascia il nucleo, passa attraverso la membrana nucleare e porta l'informazione nel citoplasma, dove sarà tradotta.

35

Traduzione

In questa fase le informazioni contenute nell'm-RNA vengono tradotte nella corretta sequenza di amminoacidi che andranno a costituire una proteina. Questa fase avviene nei ribosomi, organelli immersi nel citoplasma o ancorati al reticolo endoplasmatico ruvido. I ribosomi, costituiti da r-RNA (RNA ribosomiale) e proteine, sono composti da due subunità: una, la più piccola, contiene il sito di legame per l'm-RNA; l'altra più grande, ha due siti di legame per due molecole di t-RNA (RNA transfer) e un sito che ha il compito di catalizzare la costruzione del legame peptidico tra due amminoacidi contigui. I t-RNA scorrono lungo l'm-RNA legandosi ai codoni (sequenza di nucleotidi organizzati in triplette) con la propria tripletta complementare (anticodone). Quando due codoni dell'm-RNA si legano alla subunità piccola del ribosoma ha inizio la traduzione.

Continua la lettura
45

Il processo

Da notare infine è che nei procarioti e negli eucarioti il processo avviene in maniera differente. Nei primi infatti, dato che non hanno nucleo, un filamento di m-RNA può essere tradotto in proteina mentre viene creato per trascrizione dal DNA. Cosa impossibile invece per gli eucarioti, in cui la traduzione avviene sempre fuori dal nucleo cellulare, nel citoplasma.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In biologia lo studio è fortemente facilitato mediante la visualizzazione di immagini, le quali chiariscono e rinforzano i contenuti.
  • Per una visione animata della sintesi proteica, visionare il seguente link: http://www.youtube.com/watch?v=8hRSe1w-ZB8

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come fare la sintesi di un testo narrativo

Uno degli esercizi che viene fatto solitamente a scuola, specialmente in letteratura italiana, è la sintesi di un testo narrativo, proposta dall'insegnate per rendersi conto se i propri alunni hanno compreso appieno l'argomento letto o spiegato. Non...
Superiori

Appunti di scienze: la respirazione cellulare

Le cellule ottengono la loro energia dalle reazioni metaboliche di demolizione dei composti organici che portano alla formazione di prodotti termodinamicamente più stabili. Tra le reazioni coinvolte vi è la respirazione cellulare, che solitamente richiede...
Superiori

Biologia: sintesi sui mitocondri e cloroplasti

La biologia è una materia piuttosto complessa e difficile da comprendere, in quanto ci sono moltissime cose da sapere. Ma per poter apprendere argomenti più difficili è necessario partire da delle buone basi e studiare alcuni processi basilari. Ecco...
Superiori

Filosofia: Locke in sintesi

La storia umana conta numerosi filosofi. Leggendo il loro pensiero l'umanità trova il giusto percorso di vita. John Locke è uno di essi. In questa guida analizzeremo Locke in sintesi nella filosofia. Prima però sappiate che John Locke nacque a Wrington...
Superiori

Appunti di chimica: la sintesi di Kiliani-Fischer

Come la matematica e altre materie particolarmente complesse, anche la chimica è una di quelle che, per essere compresa a fondo, ha bisogno di essere affrontata in maniera precisa, chiara e puntigliosa. Bisogna capirne l'essenza, comprenderne il meccanismo,...
Superiori

Breve sintesi sul pensiero di Schopenhauer

Che vi serva per la scuola o per semplice interesse personale, una breve sintesi è il metodo migliore per conoscere il pensiero filosofico di questo grande artista. Arthur Schopenhauer, nato a Danzica il 22 febbraio 1799 e morto a Francoforte il 21...
Superiori

Storia: il Rinascimento in sintesi

Con il termine di Rinascimento si indica quel movimento storico, artistico e culturale, che va dalla seconda metà del ‘400 fino ai primi decenni del ‘500, e che coincide con la fine del Medioevo e l’avvento del mondo moderno. Tramite la riscoperta...
Superiori

Filosofia: Socrate in sintesi

Tra i più importanti personaggi della filosofia occidentale va ricordato senz'altro Socrate, nato e vissuto ad Atene intorno al 400 a. C. La figura di Socrate è così ricca e complessa che, nel tempo gli sono stati riconosciuti aspetti anticipatori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.