Scienze: il mimetismo degli animali

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Eh, si, la natura non manca mai di sorprenderci o di stupirci. Ci sono degli animali che hanno sviluppato la capacità di rendersi invisibili agli occhi dei predatori o sfruttano tale abilità per celarsi
alle loro prede, sorprendendole poi all'improvviso. Si tratta cioè di una forma di difesa o di una precisa quanto volontaria strategia di attacco. Fenomeni di questo tipo sono noti col nome di mimetismo. Esso consiste nella capacità di un organismo di imitarne un altro, sfruttando somiglianze di forme e colori o persino di comportamenti, con il chiaro scopo di trarne vantaggio. Come si può notare, riguarda anche l'essere umano, soprattutto quando appartiene alla specie cosiddetta dell'arrampicatore sociale. Ma in questa guida dedicata alle Scienze ci focalizzeremo sul mimetismo animale.

24

Mimetismo criptico

Confondersi con l'ambiente, che cos'è se non un'illusione ottica, un inganno? Tra le varie forme mimetiche troviamo quella "criptica", detta anche "criptismo" (in inglese camouflage). Si può scindere in due tipologie: mimetismo offensivo o difensivo. Relativo al predatore nel primo caso, che potrà così avvicinarsi indisturbato alla vittima ignara. Basti per questo pensare alla leonessa che, nascosta tra le sterpaglie, sfrutta il colore del proprio manto per confondersi alla perfezione con l'ambiente circostante, mentre si prepara a partire all'attacco dell'incauta gazzella. Il mimetismo difensivo è l'arma di difesa di animali e insetti, tipo l'insetto stecco. Esso risulta decisamente indistinguibile dai rami dell'albero dove poggia. Altri per colore e forma paiono delle foglie secche, e ciò permette loro di non farsi scorgere da occhi estranei.

34

Mimetismo batesiano

Vi sono animali assolutamente inermi e indifesi. Per riuscire a sopravvivere hanno imparato ad imitare nell'aspetto e nei comportamenti delle specie aposematiche che condividono il loro habitat. Specie innocue si spacciano cioè per ciò che non sono. In tal caso si tratta di "mimetismo fanerico" o di ostentazione. Si parla anche di "mimetismo batesiano" (da Henry Bates, naturalista che per primo descrisse tale fenomeno). Esso è praticamente opposto al criptismo: non ci si cela, ma piuttosto ci si fa notare grazie ai particolari colori aposematici (di avvertimento). Gli animali aposematici infatti sono di solito velenosi, sgradevoli all'olfatto o al gusto. Somigliare loro, copiandone colorazione e comportamenti, terrà lontano i predatori. La specie batesiana, associata a quella aposematica e meno numerosa di quest'ultima, aumenta così le proprie chance di vita.

Continua la lettura
44

Mimetismo mülleriano

C'è infine il "mimetismo mülleriano", che consiste in una sorta di collaborazione tra specie diverse, sempre al fine della sopravvivenza. Due diverse specie, lontane dal punto di vista filogenetico (tipo un lepidottero e un coleottero), e inappetibili per il predatore, adottano uno stratagemma comune a entrambe, ossia la stessa colorazione aposematica. Tutti gli individui coinvolti ne trarranno vantaggio: il predatore impara a riconoscere un unico segnale, evitando prede egualmente sgradite, mentre gli insetti così mimetizzati limitano le probabilità di venir predati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come vedere la mano bucata, esperimento di scienze

Il cervello è una meravigliosa e complessa macchina dalle potenzialità illimitate che non sempre può dirvi la verità. Con un semplice esperimento di scienze dimostreremo come il cervello può distorcere la realtà e la percezione di singoli fenomeni...
Elementari e Medie

Appunti di scienze: le nuvole

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di una materia che ritengo essere fondamentale, specialmente nel momento in cui essa viene introdotta a livello scolastico, in quanto comincia ad appassionare i bambini. Mi sto riferendo, come avrete...
Elementari e Medie

Scienze: gli strumenti dello scienziato

La scienza è lo studio di ogni cosa presente nell'universo, animata o inanimata, e gli scienziati sono gli uomini e le donne che, seguendo il metodo sperimentale, rispondono alle domande che ci siamo sempre posti su ciò che ci circonda. A seconda del...
Elementari e Medie

Scienze: differenze tra cellula procariote ed eucariote

Le cellule sono quelle piccole componenti che vanno a conformare la struttura di molti organismi viventi. Grazie alla citologia, una branca della biologia che studia la cellula ed il suo processo biologico, è possibile classificare diverse tipologie...
Elementari e Medie

I principali animali frugivori

In zoologia con il termine "frugivoro", termine che deriva dal latino e letteralmente significa "divoratore di frutta", vengono catalogati appunto tutti gli animali che si nutrono principalmente di frutta o di semi. Genericamente, sono catalogati in questo...
Elementari e Medie

Scienze: la Via Lattea

Abbiamo tutti noi sentito spesso parlare della famosa Via Lattea, ma di che si tratta esattamente? Lo scopriremo in questa guida in cui, per spiegarne cos'è, parleremo approfonditamente di scienze. La Via Lattea, innanzitutto si presenta come una banda...
Elementari e Medie

I principali animali erbivori

In natura, tutte le creature viventi hanno bisogno di nutrirsi per vivere, ma non tutte mangiano le stesse cose. Le categorie degli animali, uomo compreso, in base a ciò che mangiano sono tre: erbivori, carnivori ed onnivori. Come si può facilmente...
Elementari e Medie

I principali animali del deserto

I deserti sono luoghi inospitali, gli animali che li abitano devono perennemente lottare contro le forti escursioni termiche e la scarsità d'acqua e di cibo. È per questo che nel tempo alcuni animali si sono evoluti sviluppando caratteristiche che permettono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.