Scienze: il diagramma di Hertzsprung-Russell

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il diagramma di HertzSprung-Russel è un utilissimo "strumento" teorico per lo studio delle stelle. Esso infatti mette in relazione la temperatura effettiva (riportata sull'asse delle ascisse) e la luminosità (riportata sull'asse delle ordinate) delle stelle. Tramite la lettura di questo diagramma, è possibile ricavare una relazione tra la magnitudine (luminosità) e il colore di una stella: questa "versione" del diagramma prende il nome di "diagramma colore-magnitudine". Ecco, dunque, una guida su Scienze: il diagramma di Hertzsprung-Russell.

27

Occorrente

  • Diagramma di HertzSprung-Russel
37

Come è strutturato

Sull'asse delle ascisse viene indicata la temperatura effettiva delle stelle: a partire da sinistra, dove troviamo le temperature più alte, il diagramma mostra temperature più basse mano a mano che ci si sposta verso destra sull'asse. Similmente, sull'asse delle ordinate, è mostrata la luminosità. L'85% del diagramma è occupato dalla sequenza principale, il 10% dalle giganti e supergiganti rosse e il rimanente 5-6% è rappresentato dalle nane bianche. Il fatto che la sequenza principale sia la zona con un affollamento superiore, sta a significare che essa rappresenta il periodo di maggiore durata nella vita delle stelle, al contrario delle giganti rosse o delle nane bianche, che hanno durata più breve. Nel diagramma infatti, le stelle, non sono collocate in modo casuale e la maggior parte di esse è disposta su una fascia obliqua che prende il nome di "sequenza principale". In basso a destra ci sono le nane rosse (la più famosa: Proxima Centauri), quelle che hanno temperature basse e sono poco luminose; in alto a sinistra, invece, sono collocate le stelle azzurre, che hanno temperatura e luminosità molto alte. Al centro del diagramma c'è il Sole, stella di media grandezza, la cui posizione coincide con l'origine del sistema di riferimento cartesiano.

47

A cosa serve

Il diagramma di HertzSprung-Russel ha lo scopo di mostrare l'evoluzione e le caratteristiche delle singole stelle o di agglomerati stellari. Grazie a questo diagramma, è possibile confrontare i dati sperimentali con le predizioni teoriche; in tale modo, è possibile verificare la correttezza delle informazioni dedotte dai dati, come età, composizione chimica, distanza dalla terra etc.

Continua la lettura
57

Come interpretarlo

Le stelle, a occhio nudo, appaiono tutte diverse l'una dall'altra: per colore, forma, dimensione o luminosità. Il colore di una stella dipende dalla sua temperatura superficiale: all'aumentare della temperatura, il colore del corpo si avvicina al blu; le stelle con temperature più basse, invece, sono di colore rosso e quelle molto calde sono azzurre. Al di fuori della sequenza principale ci sono altre stelle raggruppate in due zone differenti: in alto a destra si trovano le giganti rosse (ad esempio, Aldebaran e Capella) e le supergiganti rosse (come Betelgeuse). La particolarità di queste stelle è che, nonostante siano molto fredde, hanno una luminosità elevata. Infine, in basso a sinistra, ci sono le nane bianche, le quali hanno una luminosità bassa, ma sono calde.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come disegnare un diagramma di Bode a mano

Oggi parleremo di un diagramma ideato per progettare dispositivi di controllo aventi l'obiettivo di regolatori standard. Essendo un sistema lineare determinato da una risposta in frequenza, questa può essere rappresentata in diversi modi. Uno di questi...
Università e Master

Come realizzare un diagramma di Nichols in Matlab

Con il diagramma di Nichols viene rappresentata graficamente, su un piano cartesiano, la funzione di trasferimento G (s). E poiché si tratta di una rappresentazione non agevole per chi non ha conoscenze approfondite dell'argomento, oggi vi spiegheremo...
Università e Master

Come tracciare un diagramma di Nyquist

Il diagramma di Nyquist detto anche polare, è l'alternativa al diagramma di Bode. Esso prende il nome da colui che lo inventò, Harry Nyquist, il quale, fra i vari studi si occupò anche, della Teoria delle Telecomunicazioni e della Teoria del Controllo....
Università e Master

Come costruire il diagramma di Bruckner

In questa guida affronteremo un argomento ostico per molti studenti universitari, ovvero il diagramma di Bruckner, utile nell'analisi matematica e per la rappresentazione grafica dei volumi: ne potete osservare un esempio illustrato nell'immagine. La...
Università e Master

Come tracciare un diagramma di Nichols

In questa guida vi spiegherò cos'è il diagramma di Nichols e come utilizzare tale strumento potente per analizzare un sistema di controllo in retroazione. Insieme ai diagrammi di Bode e di Nyquist, quello di Nichols è importantissimo per l'analisi...
Università e Master

Come costruire il diagramma di Lexis

Il diagramma di Lexis è uno schema grafico inventato da Wilhelm Lexis, noto economista e statista tedesco. Esso consiste nella rappresentazione grafica tramite l'utilizzo di un diagramma cartesiano, la quale costruzione è abbastanza semplice, di fenomeni...
Università e Master

Come leggere il diagramma psicrometrico dell'aria umida

Le proprietà dell'aria indicate nel diagramma psicrometrico sono calcolate in base alla pressione atmosferica normale. Per gli altri tipi di pressione, le correzioni rilevanti devono essere applicate. Nel diagramma psicrometrico. L'entalpia totale dell'aria...
Università e Master

Come costruire il diagramma di Ishikawa

Il diagramma di Ishikawa è una rappresentazione grafica schematica utilizzata per lo più in campo economico-gestionale, che ha come scopo l'individuazione delle cause che generano un problema. Questo tipo di rappresentazione viene utilizzata in moltissimi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.