Scienze: i movimenti della Luna

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Parte delle scienze si è occupata dello studio dei movimenti della Luna. Il moto più evidente della Luna, per chi la osserva dalla Terra, è quello giornaliero: infatti essa sorge ad Est, culmina sul meridiano dell'osservatore e tramonta ad Ovest, proprio come il Sole e l'intera sfera celeste. Questo, però, è un movimento apparente, nel senso che dipende direttamente dal moto di rotazione terrestre. I movimenti effettivi della Luna sono molto complessi, in quanto essa partecipa al moto di traslazione del Sole e dell'intera galassia, ma anche molto perturbati, a causa dell'influsso gravitazionale simultaneo del Sole, della Terra e dei maggiori pianeti del sistema solare. I movimenti della Luna, per semplificare, sono, dunque, il moto di rotazione intorno al proprio asse, il moto di rivoluzione intorno alla Terra e il moto di traslazione insieme alla Terra intorno al Sole.

24

Il moto di rotazione della Luna avviene in senso antiorario

Il moto di rotazione della Luna avviene in senso antiorario, se visto dal Polo Nord celeste e da Ovest verso Est per un osservatore terrestre. Il periodo di rotazione, definito giorno lunare, molto più lungo del giorno terrestre, dura precisamente 27 giorni, 7 ore, 43 minuti e 12 secondi. Il periodo del moto di rotazione ha la particolarità di essere identico a quello del moto di rivoluzione intorno alla Terra, periodo che viene definito "mese sidereo". Va a crearsi, dunque, un sincronismo tra i due movimenti e la conseguenza è il fatto che dalla Terra si vede sempre la stessa faccia della Luna!

34

Il sistema biplanetario Terra-Luna

Nel corso dell'anno il sistema biplanetario Terra-Luna ruota intorno al Sole: mentre il baricentro di questo sistema compie un tragitto perfettamente ellittico, la Luna e la Terra percorrono un'orbita che è solo approssimativamente ellittica, in quanto ruotano sia intorno al Sole, sia intorno al baricentro stesso. Poiché, però, il baricentro si trova all'interno della Terra, la Luna oscilla maggiormente e la curva leggermente sinuosa percorsa dalla Luna è definita epicicloide ed interseca 24 o 25 volte l'orbita terrestre passando alternativamente davanti e dietro alla Terra durante l'anno. Nel determinare il moto della Luna prevale l'attrazione gravitazionale del Sole e quindi l'epicicloide ha caratteristiche uniche in tutto il sistema solare, poiché è sempre concavo verso il Sole.

Continua la lettura
44

Il moto di rivoluzione

Il moto di rivoluzione, anch'esso compiuto in senso antiorario se visto dal Polo Nord celeste, si svolge lungo un'orbita ellittica di cui la Terra occupa uno dei due fuochi, in concordanza con le leggi di Keplero. In realtà, quello che può essere definito "sistema biplanetario Terra-Luna" ruota intorno ad un baricentro comune, che, data la maggiore massa della Terra, si trova all'interno del nostro pianeta ad una distanza di 4720 km dal centro. La distanza tra la Terra e la Luna varia da un massimo di circa 406.000 km, posizione di apogeo, ad un minimo di circa 363.000 km, posizione di perigeo. L'eccentricità dell'orbita lunare non è elevata ed il piano su cui la Luna compie il suo moto di rivoluzione non coincide con quello dell'eclittica, ma è inclinato di circa 6° rispetto ad esso. I due piani si intersecano lungo la linea dei nodi, che va ad unire i due punti di intersezione tra l'orbita terrestre e quella lunare, definiti nodi o punti draconici. La Luna si trova sul piano dell'eclittica solamente se è posizionata in un nodo, ma questo accade soltanto due volte in un mese.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Geografia astronomica: i movimenti della terra

All'interno della guida che andremo a sviluppare nei prossimi tre passi, cercheremo di occuparci di una materia davvero stupenda: la geografia astronomica. La guida sarà composta da tre differenti passi, che svilupperanno tre tematiche complesse, cercando...
Superiori

Scienze: le fasi lunari

Nel 1609 Galileo Galilei osservò la luna col telescopio e notò che questa non presentava una superficie perfettamente liscia. Molteplici altre caratteristiche contraddistinguono quest'astro da altri, secondo la scienze: la luna ha un raggio quattro...
Superiori

Come la luna condiziona le maree

La marea è uno spostamento di grandi volumi d'acqua che avviene con periodicità dando un innalzamento (alta marea) oppure un abbassamento (bassa marea). Questi moti avvengono con cadenza giornaliera e, più precisamente, ogni frazione di giorno (circa...
Superiori

Scienze: le maree

Le scienze sono un settore molto ampio: si occupano, infatti, di studiare moltissimi fenomeni che riguardano sia il funzionamento del corpo umano e degli organismi viventi, sia dei diversi eventi naturali che se verificano quotidianamente. Tra i diversi...
Superiori

Breve analisi di "Alla Luna" di Leopardi

"Alla luna" è un idillio, cioè un testo poetico breve e con spiccate caratteristiche personali e soggettive, scritto probabilmente nel 1819 da Giacomo Leopardi. "Alla luna" si compone di sedici endecasillabi sciolti, distribuiti su quattro periodi sintattici...
Superiori

Appunti di geografia astronomica: la luna

Fin dai tempi più antichi, la luna è sempre stata riconosciuta come fonte di desiderio da parte di ciascun uomo del nostro pianeta. È un argomento che entusiasma praticamente tutto il mondo e il sogno che, un giorno, potremmo raggiungerla fisicamente,...
Superiori

Scienze: la struttura interna della Terra

Il mondo delle scienze è affascinante e ricco di tante cose tutte da scoprire! Molte cose che diamo per scontato, in realtà, sono piene di sorprese. Ad esempio, la struttura interna del nostro pianeta, è molto interessante da conoscere in quanto non...
Superiori

Appunti di scienze: la respirazione cellulare

Le cellule ottengono la loro energia dalle reazioni metaboliche di demolizione dei composti organici che portano alla formazione di prodotti termodinamicamente più stabili. Tra le reazioni coinvolte vi è la respirazione cellulare, che solitamente richiede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.