Rocce Metamorfiche

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

In geologia, il metamorfismo risulta essere esattamente un insieme di fenomeni chimico-fisici che determinano la trasformazione delle rocce e dei minerali senza che si passi attraverso una fase fusa. I fattori che contribuiscono alla trasformazione delle Rocce Metamorfiche sono: la temperatura, la pressione, che può agire in tutte le direzioni oppure in una sola, le soluzioni acquose ed i gas presenti nelle rocce, che facilitano le reazioni chimiche e le trasformazioni del reticolo cristallino. Esistono tre tipi di metamorfismo: regionale, di contatto e dinamico. Tale argomento risulta essere davvero molto vasto, proprio per questo inizialmente potrebbe sembrarvi alquanto difficile, ma con un po' di attenzione riuscirete sicuramente ad apprendere quante più informazioni utili ed interessanti. In questo preciso modo, avrete la possibilità di risparmiare economicamente, dal momento che non avrete la necessità di rivolgervi ad un professore privato. Dunque, continuate a leggere con estrema attenzione i semplici passi riportati in questa guida, per comprendere utilmente quanto più informazioni possibili in merito alle rocce metamorfiche.

24

Il metamorfismo regionale:

Il metamorfismo regionale si verifica quando ampie zone della crosta terreste vengono sottoposte a elevate temperature e pressioni. Poiché la pressione e la temperatura aumentano con la profondità, aumenta anche il grado metamorfico, ovvero l'intensità con la quale è avvenuto il processo di metamorfismo. Serie metamorfiche tipiche di questo metamorfismo sono formate dalle filladi, micacisti e gneis, formate da arenarie, in particolare da quelle quarzose. Per esempio la serie ardesia deriva dal metamorfismo di grado basso delle argilliti mentre le quarziti derivano dal metamorfismo basso, medio e alto delle arenarie quarzose.

34

Il metamorfismo di contatto:

Il metamorfismo di contatto si verifica nelle rocce che circondano una massa eruttiva o intrusiva: in questo caso l'azione prevalente è esercitata dalla temperatura che determina nelle rocce profonde trasformazioni mineralogiche e strutturali, come disidratazione di minerali, ricristallizzazione, decomposizione.

Continua la lettura
44

Il metamorfismo dinamico:

Nelle rocce sottoposte a intense azioni dinamiche si ha il
Il metamorfismo dinamico, in questo caso l'azione prevalente viene esercitata dalla pressione, che si sviluppa in un'unica direzione. Si ha nelle faglie, ovvero le spaccature della crosta terrestre dove blocchi rocciosi scivolano uno di fianco all'altro. L'attrito comporta un notevole aumento di pressione al punto da permettere la trasformazione delle parti di roccia che sono a contatto. In ogni facies è presente una serie di minerali. I minerali che si formano a determinate temperature e pressioni sono detti "minerali indice", perché indicano che il processo metamorfico è avvenuto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Il quarzo: proprietà e caratteristiche

Lo studio dei minerali è una delle cose più affascinanti da fare, essi infatti ci dicono come il nostro bellissimo pianeta è fatto. Dal punto di vista tecnico i minerali non sono null'altro che degli oggetti, o meglio corpi inorganici che si trovano...
Superiori

Come riconoscere le rocce sedimentarie

Di passioni nella vita ce ne sono moltissime, tutte per ogni gusto ed interesse. Tra le passioni e gli interessi più particolari c'è quello della conoscenza dei diversi tipi di roccia, e riconoscerne l'origine è alla base di questa passione. Le rocce...
Superiori

Come classificare le rocce magmatiche

Una roccia magmatica si forma dal flusso magmatico, che troviamo presente in due terzi dell'intera crosta terrestre. Sono masse silicatiche costituite da diversi minerali e sostanze volatili, che possiamo catalogare in diverse categorie. Vediamo allora...
Superiori

Come impostare lo studio della tettonica delle placche

La tettonica delle placche rappresenta, in sostanza, ciò che ha permesso fino ad oggi la formazione della Terra, le sue trasformazioni, i suoi mutamenti nel corso dei secoli ed anche le trasformazioni future che la Terra subirà. La tettonica delle placche...
Superiori

Scienze: la stratificazione delle rocce

La scienza della Terra è una disciplina che si occupa della morfologia, struttura interna e atmosfera del nostro bellissimo pianeta. Tuttavia succede di trovare qualche difficoltà nella comprensione di alcuni particolari argomenti. In questi casi sarà...
Superiori

Scienze: i fondali oceanici

Durante la seconda guerra mondiale, alcuni scienziati studiarono gli oceani al fine di cercare rotte sicure per i sottomarini americani. Durante le ricerche vennero fatte importanti scoperte: i fondali oceanici non avevano superfici piatte come si pensava,...
Università e Master

Come Si Disegnano Le Isoisme

Sul nostro pianeta, esistono delle zone più soggette ai terremoti rispetto ad altre. Purtroppo, ancora oggi, non è possibile prevedere con esattezza un episodio di questo genere, e nessuna teoria fornisce i mezzi necessari per prevenire tale evento....
Elementari e Medie

Le Dolomiti e la loro genesi

Le Dolomiti sono tra le montagne più belle del mondo e la loro genesi risale a più di duecento milioni di anni fa. Tutto è iniziato a partire dal fondale di un grandioso mare molto più vasto dell'attuale Mediterraneo. Il mare sovrastava la penisola...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.