Riduzione al primo quadrante e applicazione degli archi associati

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Rispetto al passato è divenuto più semplice essere bravi a scuola, perché si hanno degli aiuti davvero notevoli dal mondo informatico. Mentre prima per reperire un'informazione gli studenti passavano ore a fare ricerche sulle enciclopedie, oggi con l'avvento di internet tutto è diventato più rapido ed immediato. Basta infatti digitare poche parole, ed i motori di ricerca sono in grado di fornire qualsiasi tipo di informazione. Questo vale anche per le materie scolastiche più astiose come la matematica o la geometria. In questi casi infatti, essendoci formule complesse da risolvere, si può aver bisogno di un aiuto attraverso metodi di applicazione veloci e di maggior comprensione. In questa guida verrà spiegata la riduzione al primo quadrante e l'applicazione degli archi associati. Si tratta di un argomento di grandissima importanza, poiché la sua conoscenza aiuta anche a risolvere altri problemi. In più in tale articolo, verranno descritti tutti gli aspetti per compiere il procedimento di risoluzione.

26

Per spiegare la riduzione al primo quadrante e l'applicazione degli archi associati si tengono in considerazione alcuni aspetti. Gli archi associati sono delle particolari tipologie di coppie di angoli. Esse posseggono determinate caratteristiche. Si costituiscono infatti con gli angoli supplementari, complementari ed opposti. Generalmente, ci si riferisce ad angoli opposti quando la somma degli angoli è uguale ad un multiplo di un angolo retto. Queste coppie di angoli contengono delle determinate relazioni tra loro. Esse si possono riscontrare direttamente dall'esame dei triangoli rettangoli. Altri archi associati si identificano con coppie di angoli quali alfa e 90° - alfa, oppure, alfa e 90° + alfa.

36

Per effettuare la riduzione al primo quadrante e l'applicazione degli archi associati si procede così. È possibile ridurre i valori di seno e coseno appartenenti alla circonferenza direttamente al primo quadrante. Questo dipende anche, e soprattutto, in quale quadrante si trova l'angolo che riduciamo. Se ci troviamo nel primo quadrante, il seno di 90° - alfa sarà uguale al coseno di alfa. Il coseno di 90° - alfa sarà uguale al seno di alfa. Se ci troviamo nel secondo quadrante, invece, l'angolo si penserà come 90° + alfa, oppure, 180° - alfa.

Continua la lettura
46

Procediamo adesso negli ultimi due quadranti, ovvero il terzo e il quarto. Se ci troviamo nel terzo quadrante, l'angolo diverrà uguale a 180° + alfa, oppure, a 270° - alfa. Infine, nell'ultimo quadrante, il quarto, l'angolo diventerà 270° + alfa, oppure, 360° - alfa.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come bilanciare una reazione chimica di ossido-riduzione

La chimica è una scienza molto vasta che studia come si trasforma la materia. I diversi tipi di reazioni chimiche si possono ricondurre a due categorie fondamentali: reazioni che avvengono con trasferimenti di protoni da una specie chimica ad un'altra,...
Università e Master

Come fare una ossimercuriazione riduzione

Se siamo degli amanti della chimica, oppure siamo degli studenti di questa bellissima materia e ci piacerebbe approfondire alcuni particolari argomenti, potremo sfruttare tutte le potenzialità offerte da internet.Sul web, infatti, troveremo con molta...
Università e Master

Come ottenere la riduzione delle tasse universiarie a Pisa

Con il superamento dell'esame di maturità, ci troviamo di fronte ad una scelta molto importante per il nostro futuro: terminare il nostro percorso didattico ed iniziare a cercare una occupazione, oppure proseguire gli studi iscrivendoci presso l'università...
Università e Master

Come effettuare la riduzione e l'ossidazione dell'oro

L'oro è l'elemento chimico di numero atomico 79. Il suo simbolo è Au (dal latino "aurum"). È un metallo di transizione tenero, pesante, duttile, malleabile di colore giallo, dovuto all'assorbimento delle lunghezze d'onda del blu dalla luce incidente....
Università e Master

Come trovare il nucleo di una applicazione lineare

Un argomento estremamente importante per l'esame di geometria, riguarda il metodo per trovare il nucleo di una applicazione lineare; infatti, si tratta di avere una certa pratica e dimestichezza in merito. Nella seguente guida vi sarà spiegato in...
Università e Master

Come dimostrare il Teorema di Bernstein

Prima di iniziare col discorrere del Teorema di Bernstein, è d'obbligo un piccolo chiarimento al fine di evitare ogni dubbio o fraintendimento nel lettore. Ed è bene aggiungere che i vari Bernstein non sono la stessa persona: si tratta di un curioso...
Università e Master

Come Effettuare La Reazione Di Cannizzaro

La reazione di Cannizzaro serve per effettuare un tipico processo della chimica inorganica che effettua la formazione di particolari prodotti chimici molto importanti per l' industria chimica e molto apprezzata per la versatilita' delle miscele di prodotti...
Università e Master

Come Calcolare Il Parametro Della Clotoide

Una clotoide, detta anche spirale di Cornu, rappresenta un raccordo progressivo, inserito come elemento di transizione tra un rettifilo ed il successivo arco di cerchio. In buon sostanza di trova tra due archi di cerchio l'uno interno all'altro, ma appartenenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.