Recensione del libro Il piccolo principe

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

'Il piccolo principe' è l'opera più famosa dello scrittore francese Antoine de Saint-Exupéry. Pubblicata nel 1943 in lingua inglese, a distanza di pochi giorni uscì la versione in francese. Accolta calorosamente dal pubblico sin dalla sua uscita, la favola di de Saint-Exupéry è stata fonte di ispirazione, fino ai nostri giorni, di numerose opere, commedie musicali e canzoni. In questa guida leggeremo una recensione del libro 'Le petit prince'.

25

La trama

Il protagonista, il piccolo principe, vuole conoscere l'universo. Lascia dunque il suo pianeta con i tre vulcani e la cosa più importante che possiede: una rosa. Inizia così il suo girovagare da un'asteroide all'altra incontrando di volta in volta numerosi e strani personaggi. Il suo viaggio lo porterà a conoscere un re triste e disperato per la mancanza di sudditi da comandare, un uomo d'affari che conta le stelle convinto di poterle possedere, un uomo che passa le sue giornate a accendere un lampione, un mercante avaro che risparmia anche il tempo che dovrebbe usare per dissetarsi, un ubriacone, un vecchio geografo, un controllore, un astronomo e moltissimi altri tutti strambi e particolari.

35

Lo stile e i personaggi

Ogni personaggio che il piccolo principe incrocia nel suo viaggio rappresenta vizi e virtù comuni a ogni uomo. La favola è molto semplice e adatta ai ragazzi. Tuttavia la tematica sottesa è più profonda di quanto può apparire. L'infanzia è qui intesa come il periodo più bello e innocente. Il mondo degli adulti, invece, si mostra nei personaggi che il piccolo principe incrocia nel suo viaggio e descrive attraverso i propri occhi di bambino. Ognuno di essi rappresenta vizi e virtù comuni a ogni uomo e mostra alla propria maniera come crescendo gli adulti abbiano perso l'ingenuità e la capacità di rapportarsi alle cose importanti della vita. Altro tema affrontato è la difficoltà di comunicazione tra questi due mondi: quello adulto e quello dell'infanzia.

Continua la lettura
45

Il significato

L'autore ci dà un altro insegnamento quando il ragazzino incontra un giardino fiorito pieno di rose. Di fronte a tante rose uguali alla sua, egli capisce l'unicità della sua amica e ne comprende l'importanza. Perciò a volte dobbiamo allontanarci da chi amiamo per poterne capire pienamente l'importanza e il valore. E come ultimo insegnamento, si parla di amicizia. Un sentimento nato tra il piccolo principe e il pilota precipitato nel deserto del Sahara: un legame vero, solido e sincero che durerà nonostante la distanza. Questa storia semplice, ma senza tempo è adatta a tutti coloro che credono nell'amicizia e nei legami semplici e veri; non è solo per i ragazzi ma anche per tutti quegli adulti che si sono dimenticati di essere stati bambini.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come fare la scheda di un libro

Se si riesce a portare a termine un obiettivo si è molto soddisfatti, sia che si tratti di lavoro che di scuola. Quando si va a scuola spesso succede che il professore chiede di leggere un libro e poi di fare una scheda. Qualche volta può essere difficile...
Elementari e Medie

Come scrivere una relazione di un libro

La relazione è un tipo di testo che ha delle caratteristiche precise e per fare la relazione di un libro bisogna sapere cosa scrivere e come scriverlo, infatti è un incarico tutt'altro che semplice. È fondamentale impostare un metodo preciso ma al...
Elementari e Medie

Come Fare Un Piccolo Formulario Di Geometria Per Ricordare Le Formule

Senza dubbio, le figure della geometria piana sono davvero tante, così come le formule per calcolare la base, l'altezza e l'area. Poterle mettere a mente con facilità è un'impresa davvero ardua. Ci vorrà davvero tanto allenamento per poterli ricordare...
Elementari e Medie

I migliori libri per l'estate dei bambini

L'estate è cominciata e per evitare che i vostri figli si rifugino all'interno di smartphone, personal computer e televisioni, date un'occhiata alla guida che segue perché andremo ad elencare i migliori libri per l'estate dei bambini. Proseguite pure...
Elementari e Medie

I migliori libri di narrativa per ragazzi

I libri non tramonteranno mai, soprattutto quelli di narrativa per i ragazzi; è molto importante che i giovani studino e leggano libri, questo per fare in modo che possano acculturarsi sempre di più. La lettura aiuta oltre che a leggere meglio, anche...
Elementari e Medie

5 consigli per invogliare i bambini alla lettura

Per molti bambini dover leggere un libro sembrerebbe essere solo un obbligo scolastico, un compito dato da un insegnante che deve essere fatto per dovere e non per piacere. In realtà leggere dovrebbe essere un diletto e un passatempo, per questa ragione...
Elementari e Medie

5 modi per avvicinare i bambini alla lettura

Si sa, l'educazione è un impegno che un genitore si prende, nei confronti del figlio, fin dai primi mesi di vita. Quando parliamo di educazione, indichiamo un attività ben più ampia del semplice bon-ton, parliamo dell'arte di stare al mondo, ed in...
Elementari e Medie

Come far piacere la matematica: 5 utili consigli

Si sa che la matematica non è la materia più amata dai ragazzi. I motivi possono essere tanti. Innanzitutto il fatto che è ormai diventata una moda odiare questa materia perché considerata da bambini e adulti la materia più difficile esistente al...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.