Rapporto fiduciario tra Parlamento e Governo

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

La fiducia parlamentare è un atto fondamentale affinché il Governo possa svolgere le sua attività e dia piena esecuzione al suo programma di indirizzo politico. Il rapporto di fiducia tra organo legislativo ed esecutivo è alla base delle forme di governo parlamentare come quella vigente nell'ordinamento italiano. La necessità di ottenere l’approvazione delle Camere ha le sue radici in quanto avveniva nei paesi a monarchia costituzionale, dove i ministri rispondevano al capo di Stato ovvero il re del loro operato. I primi ad applicare questo principio sono stati gli inglese, nel 1688. Mentre negli altri Stati europei è stato introdotto molto più tardi. In Italia, la fiducia parlamentare è disciplinata dall'articolo 94 della Costituzione, che prevede che per il Governo entro 10 giorni dalla sua formazione deve presentarsi davanti al Parlamento esporre il suo programma politico e ottenere il foto favorevole delle Camere per cominciare il suo operato. Vediamo nel dettaglio il rapporto fiduciario tra parlamento e Governo.

26

Occorrente

  • Costituzione della Repubblica Italiana e testi sulla questione della Fiducia tra Parlamento e Governo
36

Votazione fiducia

Il rapporto fiduciario tra i due organi deve essere instaurato al momento dell’elezione del nuovo Governo o anche dalla formazione su incarico del Presidente della Repubblica, prima che cominci la sua attività. Entro 10 giorni dalla sua costituzione, Presidente del Consiglio e i ministri devono presentarsi davanti alle Camere, esporre il programma di indirizzo politico e ottenere la fiducia che viene votata per appello nominale e con mozione motivata. Disposizione queste ultime che hanno come obbiettivo quello di creare una stabile maggioranza politica, che sostenga l’organo esecutivo per la durata dell’incarico.

46

Mancata approvazione

Prima ancora del Governo (ai sensi dell'art. 93) è lo stesso Presidente del Consiglio che deve giurare di fronte al Presidente della Repubblica. Questo è il primo passo fondamentale. Il Presidente del Consiglio vincola alla Costituzione prima ancora di ottenere la fiducia. Il Giuramento infatti è un momento decisivo. È a questo punto che il Governo assume i suoi poteri. Il secondo passo consiste nel presentare il proprio programma, controllato dalla Legislatura. Il concetto è sottile ma decisivo. Quando il Governo giura si impegna direttamente di fronte al proprio elettorato che l'ha votato.

Continua la lettura
56

Mozione sfiducia

Il rapporto fiduciario (da parte del Parlamento al Governo) non è un atto puramente formale, ma nasconde una motivazione politica ben precisa. I gruppi del Parlamento motivano la fiducia accordata al Governo neo eletto. In questo modo ammettono la correttezza e si impegnano a sostenere il programma. Non si potrebbe infatti approvare una cosa e poi rinnegarla senza un motivo. Questo è tanto più vero poiché i membri delle Camere devono votare a scrutinio aperto, dichiarando quindi in prima persona la propria convinzione. C'è da specificare a questo punto che la sfiducia di un Governo appena eletto non è un evento così frequente, al contrario. Il Presidente del Consiglio in genere sa già se gode di una fiducia presso il Parlamento. Infine sarebbe un'evenienza alquanto spinosa sfiduciare un Governo appena eletto dal popolo. E tuttavia la Costituzione prevede tale circostanza. L'articolo 94 al comma 5 regolamenta la mozione di sfiducia. Nel caso in cui le due Camere fossero discordi il Governo non si dimetterebbe (comma 4). Di fronte alla mozione di sfiducia non c'è possibilità di appello.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

La mozione di sfiducia

Dal momento in cui si insedia un nuovo Governo quest’ultimo si deve sottoporre al voto di fiducia da parte del parlamento, in altre parole, da parte del Senato e della Camera dei Deputati. Entro il decimo giorno dalla formazione del Governo, deve essere...
Superiori

Appunti di diritto: la forma di governo presidenziale

Per forma di governo si intende il differente modo in cui si articola e si distribuisce il potere politico tra i vari organi di vertice dello Stato, ed in modo particolare tra il Governo, il Parlamento ed il Capo dello Stato. La ratio che sta alla base...
Superiori

I principali compiti del Presidente della Repubblica

Il Presidente della Repubblica è il capo dello stato italiano. È un organo costituzione che viene eletto dal Parlamento e da tre rappresentati per ogni regione (fa eccezione la Valle d'Aosta con uno solo delegato). La carica durata sette anni a partire...
Superiori

La funzione di controllo e indirizzo politico del Parlamento

In questa guida ci occuperemo di approfondire l'argomento sulla funzione di controllo e l'indirizzo politico del parlamento. Una delle funzioni principali che la nostra Costituzione affida al Parlamento italiano, è proprio quella di controllo sull'operato...
Superiori

La funzione di revisione costituzionale del Parlamento

La Costituzione italiana è entrata in vigore il 1 gennaio 1948 e stabilisce un sistema di bicameralismo perfetto per il Parlamento italiano: il Senato della Repubblica e la Camera dei Deputati, che esercitano congiuntamente. La parte II della Costituzione,...
Superiori

Differenze tra decreto legge e decreto legislativo

In questo tutorial di oggi, vogliamo spiegarvi, mettendo in risalto, le differenze principali tra decreto Legge e Decreto Legislativo. Oltre alle normali leggi, la Costituzione della Repubblica Italiana, si avvale anche del Decreto Legge e del Decreto...
Superiori

Leggi ordinarie del nostro ordinamento

Le leggi ordinarie del nostro ordinamento sono considerate incostituzionali e possono essere annullate, per questo motivo, da uno speciale giudice che è rappresentato dalla corte costituzionale. Con legge intendiamo gli atti normativi che vengono approvati...
Superiori

Iter di approvazione di una legge

I principi fondamentali dell'iter di approvazione di una legge sono regolati dalla Costituzione. Per essere approvata, una legge ordinaria, deve superare tre fasi principali: la fase dell'iniziativa (ovvero la proposta della legge stessa da parte di un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.