Quando il bambino non vuole fare i compiti: 5 consigli utili

Tramite: O2O 05/11/2019
Difficoltà: media
16
Introduzione

Tutti i genitori hanno un problema comune, ovvero quello dei figli che non vogliono fare i compiti. Molto spesso questa diventa una vera e propria lotta tra mamme e figli, che genera stress per entrambi. Questo perché dopo la giornata scolastica, ogni bambino vorrebbe trascorrere le proprie ore pomeridiane all'insegna dello svago e del divertimento; tuttavia, i compiti da svolgere a casa giocano un ruolo molto importante poiché permettono al cervello di immagazzinare meglio le informazioni impartite dagli insegnanti in classe. Ecco allora 5 consigli utili quando il bambino non vuole fare i compiti.

26

Dividere i compiti in sezioni

Aiutare il bambino a dividere i suoi compiti scolastici in sezioni più piccole e più gestibili gli farà capire che ogni progetto ha un inizio, uno sviluppo e una fine, il che può rendere i progetti stessi più facili da realizzare. Tra una sezione e l'altra, il bambino potrà prendersi una piccola pausa, il che renderà tutto il lavoro più leggero e sopportabile.

36

Creare uno spazio di lavoro organizzato

Bisogna ritagliare uno spazio nella casa in cui il bambino possa fare i compiti senza alcuna interruzione. In questo spazio non ci deve essere il televisore, i videogames, i giocattoli e tutto quanto possa far distogliere l'attenzione del bambino dallo studio. L'ambiente, inoltre, dovrà essere tranquillo e silenzioso, non accessibile ad altri bambini.

Continua la lettura
46

Avere pazienza

Quando un bambino non vuole fare i compiti, non bisogna mai commettere l'errore di urlargli contro e usare violenza; piuttosto è bene cercare di fargli capire l'importanza di ciò che sta facendo. Il dover studiare non deve essere vissuto come un momento di sofferenza, bensì come un'occasione per imparare qualcosa di buono che potrà essergli utile nella vita.

56

Non avere fretta

A prescindere dall'attività da svolgere, è molto importante capire che i tempi dei bambini non sono sempre gli stessi di quelli degli adulti, poiché molti di loro non riescono a concentrarsi quando sono sotto pressione. Occorre dunque evitare frasi come: "Sei ancora lì?", "Sei così in ritardo?", "Ma è tanto facile!" Piuttosto, bisogna motivarli per ogni piccolo progresso che fanno.

66

Creare una routine

Alcune routine quotidiane possono essere noiose, ma quando si tratta di fare i compiti è alquanto necessario. Può essere dopo pranzo, dopo il pisolino pomeridiano, oppure dopo aver guardato la TV; in ogni caso è importante fissare un programma specifico in cui il bambino possa fare i compiti, in modo che sappia automaticamente cosa deve fare in un determinato momento della giornata.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

10 consigli per fare i compiti delle vacanze

Compiti e vacanze sono due parole che non vanno insieme nel dizionario di nessun bambino. Questi ultimi, infatti, dopo la chiusura delle scuole desiderano rilassarsi al mare e divertirsi, ma i compiti delle vacanze svolgono un ruolo importantissimo. Secondo...
Elementari e Medie

Cosa fare se il tuo bambino non vuole andare a scuola

Fare i genitori è il mestiere più difficile al mondo. Bisogna incutere fiducia ai propri bambini, sin dalla nascita; se si riesce in questo sarà più facile crescere i propri figli serenamente. Se i bambini si sentiranno sicuri e protetti dai genitori...
Elementari e Medie

5 consigli per finire in fretta i compiti delle vacanze

Di rado le tanto desiderate vacanze estive arrivano senza compiti scolastici da svolgere: lo sappiamo, a chiunque piacerebbe rilassarsi anche dallo studio casalingo, ma è sempre buona cosa tenere allenata la mente per arrivare a settembre più preparati...
Elementari e Medie

Consigli per dare efficaci ripetizioni a un bambino

Con l'inizio della scuola molti bambini si ritrovano ad avere difficoltà nello svolgimento dei compiti a casa, ritenendo ostiche alcune materie, come in particolare la matematica e l'italiano. Spesso diventa difficile per un genitore stare dietro alle...
Elementari e Medie

Scuola primaria: come aiutare il bimbo nei compiti

Durante lo svolgimento dei compiti è molto importante seguire il bambino, soprattutto i primi due anni di scuola primaria, poiché una volta acquisito il metodo di studio riuscirà autonomamente a studiare gli altre tre anni. In questa guida sarà illustrato...
Elementari e Medie

10 consigli utili per gestire una classe

Fare l'insegnante non è assolutamente facile per chi si trova alle prime armi con questa esperienza. Insegnare in una classe certe volte può essere davvero difficoltoso, soprattutto quando la classe è davvero composta da alunni ingestibili. Eccovi...
Elementari e Medie

Come fare i compiti a casa più velocemente

Fare i compiti a casa, per molti ragazzi, è un'attività che spesso presenta notevoli difficoltà. I motivi sono dovuti a una cattiva organizzazione e alla mancanza di volontà. Infatti, quando vengono assegnati i compiti dagli insegnanti, scatta subito...
Elementari e Medie

Come rendere i compiti divertenti

Difficilmente i bambini si divertono quando devono assolvere alle loro incombenze scolastiche, specialmente per quanto riguarda i compiti da svolgere a casa. Per motivarli allo svolgimento dei compiti è bene mettere in atto qualche strategia che possa...