Psicologia: il pensiero di Jung

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Carl Gustav Jung durante la sua vita ha fatto si da dedicarne molta ad aiutare i suoi tanti pazienti, mostrando così la sua bravura e facendo capire anche il suo estro nella psicanalisi. In merito a ciò, molti praticanti nel campo della psicologia ricorrono alle sue teorie per far si da risolvere i problemi che i loro pazienti possono avere, senza dimenticare l'interesse che tale Jung mostrava per l'interpretazione dei sogni. Quest'ultima veniva sostenuta dal psicanalista come la fonte per trovare i simboli con l'inconscio degli uomini nel corso dei secoli, ed ecco quindi che la guida in questione andrà a parlare proprio del pensiero di Jung.

24

L'inconscio

Carl Gustav Jung, all'inizio fu un grandissimo sostenitore di Freud. Egli infatti era pienamente d'accordo con il suo maestro nell'esistenza in noi di una parte chiamata inconscio di cui noi non siamo a conoscenza e che determina gran parte delle nostre scelte e della nostra vita. La vera ragione per la quale quest'uomo splendido si distaccò da Freud fu il fatto che Freud riteneva che l'inconscio fosse la dimora di pulsioni sessuali inespresse o che non avevano trovato riscontro positivo nella vita, egli riteneva infatti che l'inconscio contenesse solamente la sessualità e i suoi desideri repressi. Certo anche jung sosteneva che l'uomo all'interno dell'inconscio potesse avere delle pulsioni sessuali represse che poi si scaricavano in una vera e propria sintomatologia per l'individuo ma in cuor suo sapeva che l'inconscio era fatto anche di altro.

34

L'interpretazione dei sogni

Durante l'interpretazione dei sogni infatti emergevano in tutti i pazienti di Jung dei simboli in comune che potevano essere portati a una comune interpretazione. Egli sosteneva infatti che nei sogni gli inconscio ci comunicava e parlava a noi. Nei sogni infatti non intravedeva soltanto materiale di scarto per nascondere delle basi di natura erotica ma anzi vedeva un vero e proprio linguaggio con cui l'inconscio voleva comunicare con la persona stessa. Infatti per molti simboli apparsi nel sogno vi era una vera e propria interpretazione comune che poteva portare la persona a risolvere i propri problemi.

Continua la lettura
44

La psicoanalisi


Ancora oggi una persona come Carl Gustav Jung viene ricordato e stimato da tutti colori che ripercorrono i suoi passi andando ad apprezzare il suo intelletto ed il suo fare innovativo dando così un maggiore lustro alla psicanalisi. La qualità delle persone è andata così migliorandosi ed anche per questi motivi che la sua storia viene studiata con un'accurata attenzione trovando qualcosa di affascinante nella sua interpretazione dei sogni e della simbologia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di Psicologia Sociale

La Psicologia Sociale è la branca della psicologia che studia le interazioni fra un singolo soggetto e i gruppi. In particolare si occupa dell'analisi dell'influenza sull'individuo di ogni pensiero, comportamento o atteggiamento altrui e della società...
Superiori

Appunti di psicologia infantile

Sigmund Freud è un noto neurologo e psicoanalista austriaco che viene considerato come il "padre dalla Psicoanalisi". Tuttavia, per psicoanalisi si intende il percorso esplorativo dei processi mentali che vengono ritenuti inaccessibili con metodi tradizionali....
Superiori

Il pensiero di Sören Kierkegaard

Studiare la filosofia aiuta moltissimo a sviluppare il nostro pensiero. Purtroppo non tutti gli adolescenti che lo studiano "per dovere" a scuola la pensano allo stesso modo, ma crescendo ci si accorge di quanto la filosofia venga in nostro soccorso nei...
Superiori

Il pensiero dei filosofi tedeschi dell'Ottocento

In Germania, agli inizi dell'Ottocento prese vita l'idealismo tedesco. Questa corrente filosofica appena citata fonda le sue radici nel pensiero platonico e nel pensiero kantiano. Se siete interessati a queste tematiche, vi è fortemente consigliato continuare...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Heidegger

La guida che seguirà entrerà a trattare una materia davvero bellissima: la filosofia. Nello specifico, ci dedicheremo allo studio del pensiero di un filosofo cardine del pensiero protestante luterano: Martin Heidegger. Comincerei con una piccola biografia...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Aristotele

La filosofia è una materia piuttosto complessa ma allo stesso tempo interessante, che per essere compresa richiede un po' di tempo e molto studio. Durante i secoli molte sono le scuole che si sono susseguite e che hanno rappresentato una rivoluzione...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Platone

La filosofia è quell'insieme di principi che cerca di interpretare e definire i modi del pensare e anche del'agire umano. Nel corso dei secoli si sono succeduti molteplici filosofi, ognuno dei quali ha dato la sua concezione ai diversi aspetti della...
Superiori

Guida al pensiero di Leopardi

Tra i maggiori esponenti del Romanticismo italiano troviamo il celebre Giacomo Leopardi. Nato a Recanati nel 1768, per comprendere appieno il suo pensiero, nonché il suo modo di scrivere, dobbiamo partire dal principio. Innanzitutto, è di fondamentale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.