Psicologia: i processi cognitivi

Tramite: O2O 05/11/2015
Difficoltà: media
15

Introduzione

I processi cognitivi, come dice la parola stessa, sono quei processi determinati da sequenze di eventi che si manifestano quando c'è una formazione di contenuto di coscienza. Ci permettono di acquisire informazioni sull'ambiente e di elaborarle in relazione al fatto che si parli di percezione, immaginazione, simbolizzazione, formazione di concetti, soluzione di problemi.
I processi più studiati dalla psicologia sono: Percezione, Apprendimento, Memoria, Linguaggio e Pensiero, Motivazione e Emozione. Vediamone alcune, iniziando proprio dalla percezione.

25

La percezione è il risultato di elaborazioni sensoriali. Ad un primo livello, le informazioni sono elaborate dai vari processi fisiologici, quella che possiamo chiamare Sensazione. Essa avviene tramite meccanismi di recezione e conversione o trasduzione. Gli stimoli ambientali sono dapprima selezionati e poi elaborati in base all'attenzione, la quale attua processi che permetto di utilizzare nel modo migliore le risorse della mente. La percezione come abbiamo visto, implica l'utilizzo di diversi organi sensoriali, un esempio può esserci fornito da quella visiva, in cui gli organi deputati al raccoglimento delle informazioni sono gli occhi. Essa procede in un primo stadio, con la descrizione e analisi della forma, per poi passare alla fase successiva di confronto con le tracce già presenti in memoria su oggetti e forme simili. La memoria ci permette di ricostruire i contorni degli oggetti anche quando mancano delineazioni nette dei contorni. Un esempio ci è fornito dal triangolo di Kanizka.

35

Apprendimento e memoria sono processi strettamente legati tra loro. La memoria può essere considerata come un grande magazzino diviso in più scomparti. È influenzata da fattori emotivi ed emozionali. Parliamo quindi di Memoria di Lavoro (ML), utilizzata nei compiti compiti cognitivi poiché permette il mantenimento dell'informazione solo per il tempo necessario a svolgere il compito, Memoria a breve termine (MBT) che permette il immagazzinamento per un tempo relativamente breve e infine la Memoria a lungo termine (MLT) nella quale custodiamo informazioni per un tempo indeterminato. Essa si divide in procedurale, episodica e semantica.

Continua la lettura
45

Il pensiero, è la facoltà che ci permette di dar vita ad idee, concetti, desideri ecc.. Le informazioni una volta decodificate e memorizzate, vengono connesse tra loro in una grande rete. Quando pensiamo dobbiamo sapere che lo facciamo sia tramite parole che tramite immagini. In quest' ultimo caso creiamo delle vere e proprie immagini mentali le quali sono più facilmente manipolabili.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I pProcessi Cognitivi, Carocci editore, coll.Studi Superiori 1998
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di psicologia della comunicazione

La psicologia è una disciplina piuttosto complessa e allo stesso tempo interessante che studia i comportamenti e la psiche umana. Studiarla richiede tempo e dedizione e anche molta pratica. Della psicologia esistono molte branche, ognuna con una specializzazione,...
Università e Master

Appunti di psicologia umanistica

Quando si parla di psicologia umanistica generalmente si intende un filone della psicologia che tende a mettere l'uomo al centro di ogni cosa. Essa studia quindi il pensiero umano prendendo in considerazione le principali cause che ne determinano la salute...
Università e Master

Come prepararsi al test di ammissione di psicologia

L'attuale crisi economica risulta provocata da numerosi elementi, come la tassazione elevata per i dipendenti o gli autonomi che lavorano in piccole-medie imprese. Un altro fattore negativo riguarda la mancanza di un lavoro continuativo. La precarietà...
Università e Master

Come diventare psichiatra

La psichiatria è una branca della medicina, che si occupa di diagnosticare e curare disturbi cognitivi e comportamentali. Per quanto possa essere un ramo molto affascinante e interessante, il percorso di studi da intraprendere è molto lungo e impegnativo....
Università e Master

Come prepararsi all'esame di stato per psicologo

Molti studenti, si trovano davanti un muro quando arriva il momento di prepararsi al temutissimo esame di Stato in psicologia. Questo difficoltoso esame fondamentale per chi studia tale disciplina, i è sempre stato un grandissimo problema poiché è...
Università e Master

Riassunto del DSM IV

La psicologia ha compiuto passi da gigante nel corso degli anni. Grazie ad essa molte malattie mentali sono state curate, e un campionario di queste è stata raccolta in diversi manuali che sono serviti nel tempo come base operativa per moltissimi medici...
Università e Master

Appunti di biochimica: le proteine

Le materie scientifiche come la chimica o la biochimica sono tanto interessanti quanto complesse. In questa guida analizzeremo alcuni appunti di biochimica riguardanti le Proteine. Le proteine rivestono una grande importanza all'interno del nostro corpo...
Università e Master

Come dimostrare il Teorema di Bayes

Il Teorema di Bayes risale al 1700, anche se la comunità scientifica del tempo l'ha accettato ufficialmente a partire dal 1763. Come molte formule e teoremi, prende il nome dal proprio inventore, ovvero lo studioso matematico inglese Thomas Bayes. Esso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.