Pronomi personali: guida all'uso

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un pronome è quella parte del discorso che si utilizza per sostituire un elemento citato nella stessa frase. I pronomi possono essere: possessivi, dimostrativi, relativi ed indefiniti. Quelli personali possono avere una successiva classificazione: personali soggetto se rappresentano la persona che parla e personali complemento se costituiscono il complemento di termine o diretto. Leggendo questa guida si possono avere alcuni utili consigli relativi all'uso dei pronomi personali.

26

Occorrente

  • Dizionario
36

Pronomi personali soggetto

I pronomi personali soggetto sono: Io, tu, egli/ella e esso/essa, noi, voi, essi/esse. Egli si usa per le persone, invece esso si utilizza per animali ed oggetti. I pronomi personali di terza persona singolare e plurale sono sostituiti da lui/lei/loro se si vuole dare risalto al soggetto oppure dopo i verbi essere ed avere quando hanno funzione di predicato. Inoltre, i pronomi personali di terza persona singolare e plurale sono sostituiti da lui/lei/loro se si trovano da soli oppure se si deve rispondere ad una domanda. I pronomi personali soggetto si possono usare insieme ai rafforzativi stesso/stessa oppure possono essere omessi nel discorso. (ad esempio "studiamo", "andate").

46

Pronomi personali complemento

I pronomi personali complemento si dividono in forme atone (deboli) e in forme toniche (forti). Le forme toniche sono: me, te, sé, lui/lei, noi voi, essi/esse o loro. Le forme toniche sono definite così in quanto hanno un proprio accento e si utilizzano come complemento oggetto quando sono precedute dal verbo. Mentre se sono precedute dalle preposizioni semplici o articolate (con, da...), si possono adoperare per altri complementi (ad esempio "vieni da me"). Il pronome sé si usa soltanto se l'azione si riferisce al soggetto della frase (ad esempio "egli mi porta con sé").

Continua la lettura
56

Forme atone

Le forme atone sono: mi, ti, lo/la, gli/le, ne, ci, vi, li/le, ne. Queste forme non hanno un proprio accento e si appoggiano al verbo che li segue o li precede. Si utilizzano per il complemento oggetto e per il complemento di termine. Per la terza persona singolare si usa gli/le per il complemento di termine e lo/la per il complemento oggetto. Se queste particelle precedono un tempo finito vengono dette proclitiche (ad esempio "mi piace"), invece se seguono un verbo all'infinito, un gerundio, un imperativo, un participio sono definite enclitiche (ad esempio "dammi", "spaventandomi").

66

Altri utilizzi

Altri utilizzi sono il plurale maiestatis, quando chi parla è un sovrano o una persona potente. Quando bisogna riferirsi alle persone in maniera cordiale si può utilizzare il lei al singolare ed il voi al plurale. Non si devono mai utilizzare forme atone e toniche nella stessa frase; infatti, l'uso di due pronomi è rafforzativo, ma è scorretto dal punto di vista grammaticale. È scorretta la forma "a me mi piace", invece è corretto dire "mi piace".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come Riconoscere I Pronomi Della Lingua Italiana

Il pronome è la parte variabile del discorso che puo' sostituire un nome, un verbo, un altro pronome, un aggettivo o un'intera frase. Possiamo distinguere 7 tipi di pronomi: pronome personale, pronome possessivo, pronome dimostrativo, pronome indefinito,...
Elementari e Medie

Guida al corretto uso di maiuscole e minuscole

La lingua italiana è molto antica, figlia del latino, che ha attraversato oltre due millenni, evolvendosi e acquisendo poi regole ortografiche non sempre univoche e semplici. In particolare, ha una sua notevole complessità in riferimento al corretto...
Elementari e Medie

Guida al corretto uso del corsivo

Il corsivo: un bellissimo stile di scrittura, appreso sin dai primi anni delle scuole elementari, rischia di cadere in disuso. Esso sta infatti perdendo l'importanza che gli è stata riposta per lungo tempo in virtù della della sua formalità e dell'eleganza....
Elementari e Medie

Come Usare I Pronomi Indefiniti "Personne" E "Rien" In Francese

Ecco una guida breve e semplice che ti aiuterà sicuramente a migliorare il tuo francese! Leggi attentamente le regole base che ti verranno fornite per usare i pronomi indefiniti "personne" e "rien", memorizzale ed esercitati quanto più possibile per...
Elementari e Medie

Ortografia: guida all'uso delle preposizioni

La grammatica è una materia importantissima che viene insegnata a partire dalle scuole elementari fino ad arrivare alle superiori, ma nonostante ciò, ci sono molti diplomati che commettono ancora degli errori a livello di ortografia. L'ortografia è...
Elementari e Medie

Regole d'uso dell'accento

L'accento rappresenta un tratto importantissimo dell'ortografia della lingua italiana, e non solo. I differenti accenti, infatti, conferiscono un diverso significato, semplicemente grazie alla loro presenza o meno in una parola. Storicamente, l'accento...
Elementari e Medie

Le regole per un corretto uso del congiuntivo

Il congiuntivo rappresenta una dei tempi verbali più difficile da imparare e da utilizzare, senza commettere errori. Rappresenta il modo verbale della possibilità, dell'incertezza, del dubbio. Il congiuntivo è dunque il modo della soggettività ed...
Elementari e Medie

Grammatica: l'uso del congiuntivo

La grammatica italiana, presenta numerose sfaccettature e regole ben precise. Per tale ragione essere in grado di scriverla e parlarla in modo corretto, specialmente per persone di lingua diversa, non è un impresa molto semplice! In questa breve guida,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.