Pedagogia: il metodo di Locke

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Una delle qualità che ogni individuo dovrebbe possedere sia da bambino che da adulto è l'educazione verso gli altri, soprattutto quando risultano più grandi d'età. Questo però non significa che nei riguardi dei più piccoli o coetanei è possibile comportarsi da sgarbati. Ad insegnare le buone educazioni devono essere non soltanto i famigliari del piccolo, ma anche gli insegnanti dell'istituto scolastico che frequenta. L'arte di trasmettere l'educazione va affrontata in qualunque scuola. Quella però maggiormente finalizzata a tale obiettivo è senza dubbio il liceo delle scienze umane, ovvero l'ex liceo socio-psicopedagogico. Qualora si voglia intraprendere la carriera di professore scolastico, è assolutamente necessario iscriversi alla Facoltà di Pedagogia. Conseguire una laurea di questo tipo permette inoltre di occuparsi della formazione di adulti, persone disabili e/o anziani. Per lo studio della pedagogia esistono differenti approcci pedagogici, ciascuno dei quali risulta comunque frutto di analisi scientifiche e dell'esperienza diretta sul campo. Uno degli approcci più famosi ed applicati è quello realizzato dal britannico John Locke. Tale filosofo e medico fonda il proprio metodo educativo su due principi fondamentali: la disciplina e la logica della ragione. All'interno dei passaggi successivi di questo tutorial vediamo quindi degli approfondimenti sul metodo di Locke relativo alla scienza dell'educazione e della formazione umana.

26

I premi, le punizioni e lo stimolo della curiosità

La prima cosa da sapere riguarda il fatto che, secondo John Locke, nell'educazione dei bambini e degli adolescenti, i premi e le punizioni assumono un ruolo essenziale. In questa maniera si potrà infatti ricevere amore per la stima e paura per la vergogna. Il metodo di Locke viene incentrato sull'interiorizzare i principi, con l'obiettivo di formare il carattere dell'individuo. Affinché questo si verifichi, è necessario un grande impegno ed un continuo esercizio. Gli insegnamenti devono risultare finalizzati alla stimolazione della curiosità degli allievi. In tali circostanze, il gioco ed il lavoro devono ricoprire una funzione prevalente nella vita del soggetto educato. Secondo il pensiero di John Locke, le presenti attività vanno praticate impiegando degli oggetti e dei materiali che appartengono alla vita quotidiana. Esclusivamente in questo modo risulta possibile apprendere il concetto dell'utilità.

36

La libertà di movimento, la licenza di espressione e la religione

Affinché il bambino o l'adolescente possa acquistare la giusta forma fisica e mantenere un ottimo stato di benessere, risultano fondamentali quattro aspetti. I primi due sono la tanta libertà di movimento ed il corretto regime alimentare. Gli altri due sono il trascorrere buona parte del tempo libero all'aria aperta per fortificarsi e la molta libertà di espressione. Per riuscire ad ottenere l'autocontrollo, l'educatore deve possedere immediatamente la seguente abilità. Distinguere quali sono le esigenze naturali ed i bisogni immaginari che rischiano di portare il bambino/ragazzo a qualche vizio. Secondo il pensiero di John Locke, risulta essenziale anche istruire la persona alla religione. Quest'ultima deve rappresentare una parte integrante della sua esistenza, necessaria per la sua crescita morale e la fortificazione delle proprie virtù.

Continua la lettura
46

La cultura

Come ultima tappa del percorso di formazione riguardante un bambino/ragazzo, John Locke inserisce la cultura. Quest'ultima deve venire esclusivamente dopo le tappe precedenti, in quanto proviene direttamente dall'esperienza di vita. La dinamica di apprendimento che tale filosofo britannico suggerisce è quella che va dal facile al complesso. Precisamente, John Locke consiglia di procedere sempre gradualmente, approfondendo man mano le conoscenze assimilate. La preparazione del bambino/ragazzo deve spaziare su varie discipline e risultare globale. John Locke comunque sostiene fermamente che bisogna assolutamente togliere la retorica ed il verbalismo. La lettura va invece praticata soltanto adoperando qualche testo gradevole per il bambino/ragazzo. Lo studio dovrà infine occuparsi dell'approfondimento delle lingue (compreso il latino), della pedagogia, dell'analisi sociale e della filosofia naturale. Quest'ultima riguarda appunto l'esame sulla natura e su tutto quello che accerchia gli umani.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Pedagogia: educazione permanente

L'educazione permanente, trattasi di un processo costante di apprendimento comportamentale e nozionistico che deve riguardare tutta l'intera vita di una persona. Non è solo una prima fase dell'esistenza, in cui attraverso la scuola e la famiglia, la...
Università e Master

Come disegnare un pezzo in proiezione con il metodo americano

In ambito di disegno industriale esistono due diversi metodi di rappresentazione delle proiezioni ortogonali che sono quello del primo diedro, o metodo europeo, e quello del terzo diedro, o metodo americano. Quindi è molto importante sincerarsi sempre...
Università e Master

Come imparare il metodo Feuerstein

I problemi legati al mondo dell'apprendimento sono davvero tanti e, per questo motivo, è essenziale ritrovare il metodo giusto per poter gestire queste problematiche e migliorare le capacità di apprendimento di tutti coloro i quali si trovano in difficoltà....
Università e Master

Calcolo delle rimanenze: metodo del lifo

Il metodo del lifo valuta l'ammontare dell'inventario finale in un periodo di reporting. Questo è utile nelle seguenti situazioni: per periodi di intervalli tra i conteggi dell'inventario fisico e quando non è più presente l'inventario ed è necessario...
Università e Master

Come disegnare una proiezione con il metodo europeo

Nell'ambito del disegno industriale esistono due metodi diversi per ottenere una proiezione ortogonale. Essi differiscono solo per la posizione delle varie viste: il metodo europeo (chiamato anche 'metodo del primo diedro'), il metodo americano (o 'del...
Università e Master

Come trovare un metodo di studio universitario

Concludere il percorso di studi alle scuole superiori è un punto di svolta nella vita di uno studente. Si comincia a pensare seriamente al futuro, a scegliere come proseguire. C'è chi preferisce immergersi subito nel mondo del lavoro, per necessità...
Università e Master

Come applicare il metodo di Ritter

Quando si rivela necessario effettuare il calcolo di una travatura reticolare isostatica, possiamo ricorrere al metodo relativo alle sezioni di Ritter. Si tratta sostanzialmente di un teorema analitico che ci consente di determinare l'entità dello sforzo...
Università e Master

Come risolvere un circuito col metodo potenziali nodali

Per risolvere un circuito col metodo potenziali nodali, è necessario utilizzare la legge di Ohm, in moda da rilevare le correnti sconosciute dai potenziali nodi e dalle fonti di tensioni quando è necessario. Per tutte le correnti sconosciute, bisogna...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.