Parmenide e la filosofia antica

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Parmenide fu il fondatore della scuola di Elea. Se Eraclito si è espresso attraverso dei frammenti, Parmenide sceglie di esprimersi attraverso la poesia. Il suo "Poema sull'Essere" ci è giunto in frammenti e non nella sua interezza, e pare proprio che i frammenti che sono arrivati fino a noi siano quelli più significativi e più importanti. Essi, infatti, raccontano di un viaggio immaginario compiuto da Parmenide fino ai confini tra il giorno e la notte. Un viaggio fantastico in cui Parmenide sogna di essere accompagnato dalle figlie del Sole su di un Carro, così come vuole la mitologia greca in cui si affermava che il Sole stesso girasse su di un carro dotato di ruote infuocate. Le cavalle si fermavano laddove il giorno e la notte andavano a dividersi, una sorta di luogo simbolico da cui si poteva accedere alle porte della dimora nella quale abitava la Verità, ed è proprio ciò che fa Parmenide. Vediamo alcuni appunti sulla filosofia antica di Parmenide.

27

Occorrente

  • Libro di testo apposito sulla filosofia antica
  • Testi monografici su Parmenide
37

Gli interrogativi della Scuola Pitagorica

L'Ontologia, studio dell'essere. La "Scuola Eleatica" rappresenta il tentativo di chiudere gli interrogativi lasciati in sospeso dalla "Scuola Pitagorica". Quest'ultima è entrata in crisi di fronte alla scoperta della continuità tra i numeri. Pitagora, infatti, era un sostenitore della discontinuità, motivo per cui la realtà era fatta di tanti punti o numeri separati gli uni dagli altri dal vuoto o dal non essere. Si rileva però che nello sviluppo della Scuola Pitagorica, l'applicazione del teorema di Pitagora portava alla scoperta dei numeri razionali. Questa scoperta comportava che tra un numero e l'altro vi fosse un'infinita serie di altri numeri, con la conseguenza che non vi erano affatto vuoti o discontinuità. Non vi era il "non essere", ma vi era continuità, un ponte infinito tra un numero e l'altro.

47

Parmenide e la Scuola Pitagorica

Ora, il tentativo di affrontare questo problema è proprio quello che fa la Scuola Eleatica con Parmenide. Tale scuola va quindi vista in un'ottica di continuità, ma anche di frattura o distinzione dalla Scuola Pitagorica. D'altra parte la figura di Parmenide, personaggio venerando e terribile (così lo definisce Platone), è una figura anch'essa controversa e in parte avvolta nell'enigma. Parmenide visse a Elea, a pochi chilometri a sud di Salerno, e fece parte di una filosofia appartenente alla Magna Grecia. Egli, benestante, fu probabilmente un pitagorico, mentre il suo maestro Aminia, pitagorico come lui, risultava assai più povero. Quando Aminia morì, sembra che Parmenide gli fece erigere un monumento funebre pagato di tasca propria. Questo sta a dimostrare che Parmenide si formò all'interno di una precisa cerchia pitagorica, venerando sino all'ultimo il suo maestro.

Continua la lettura
57

Parmenide e la concezione dell'essere

Quello che ci riguarda in senso filosofico, anche se Parmenide è stato un pitagorico, è proprio il suo antagonismo con la Scuola Pitagorica. Parmenide sostenne con forza l'unità della realtà e la continuità della realtà, il tutto partendo da un ragionamento molto semplice: egli riprese la duplicità di vie di conoscenza possibili già delineate dai suoi predecessori, la "via dei Sensi" e la "via dell'Intelletto". La prima era fallace, la via delle tenebre, la via che porta all'errore. La seconda, invece, era in contatto diretto con l'essere. Di conseguenza, con la seconda via pensiero ed essere coincidono. Ciò portò ad un'altra conclusione fondamentale: se si pensa al "non essere", nel momento stesso in cui lo si pensa esso assume una forma d'essere, sia pure nell'essenza limitata di un pensiero. È dunque il pensiero l'unica via rimasta per andare incontro ad una conoscenza certa, pensiero che mette immediatamente in contatto con l'essere. Il pensiero non è mai vuoto, ma è sempre in contatto con l'essere. Abbiamo terminato gli appunti su Parmenide e sulla filosofia antica. Per ulteriori informazioni consultate il link: http://www.studiarapido.it/parmenide-lessere-e-e-non-puo-non-essere/#.WR00ipLygdU.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di iniziare lo studio specifico della figura di Parmenide, analizzate e studiate i concetti principali della filosofia antica in modo da poter approfondire in seguito la figura complessa del filosofo greco.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Platone: vita e opere

In campo letterario, storico e filosofico esistono molti tesori che il Mediterraneo ha coltivato in epoche a noi antiche, basti pensare alla cultura ellenica e a quella romana. Rispetto ai primi esiste u affermato elenco di filosofi, storici, esploratori...
Superiori

Vita e opere di Platone

Platone (dal greco "platùs", che significa "spalla") è il soprannome che venne dato ad Aristocle a causa della sua natura corpulenta e che ha avuto decisamente più fortuna del nome proprio. Al di là di questo curioso aneddoto, di cui non tutti sono...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Pitagora

Tra i maggiori esponenti della filosofia greca antica si colloca senza dubbio Pitagora. Egli rappresenta sicuramente anche uno dei filosofi più conosciuti al giorno d'oggi grazie alle sue teorie e alle sue opere. Pitagora è inoltre noto in modo particolare...
Elementari e Medie

Come creare una tavola pitagorica

La tavola pitagorica è una tabella che è stata progettata dal matematico molto conosciuto e filosofo greco Pitagora, avente lo scopo di insegnare per far memorizzare le tabelline. Le potrete trovare molto facilmente, come vi abbiamo anticipato, sul...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Keplero

Con Keplero la matematica non fornisce più soltanto uno schema geometrico per la costruzione del sistema astronomico, ma gli strumenti necessari per definire con estrema precisione le leggi che regolano i moti celesti. Keplero, aumentando la connessione...
Superiori

Filosofia: Kierkegaard

Soren Kierkegaard nacque a Copenaghen il 5 maggio del 1813. Fin da giovane si interessò molto alla scrittura, alla teologia e alla filosofia tanto da essere considerato il padre fondatore di una dottrina filosofica: l'esistenzialismo. Suo padre, prima...
Superiori

Filosofia greca in pillole

Studiare la storia e la filosofia è il modo migliore per capire come il pensiero dell'essere umano sia cambiato ed evoluto in base agli eventi che ne hanno segnato i momenti più importanti, e le svolte epocali che ci hanno portato fino ad oggi. La filosofia...
Superiori

Letteratura greca: Epicuro

Nella letteratura greca antica un posto fondamentale fu conquistato da Epicuro, filosofo greco vissuto tra il 341 e il 270 a. C. Nacque nell'isola di Samo, figlio di una maga e di un maestro. Fu uno dei principali fondatori della filosofia greca antica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.